Home Camion, bus e mezzi da lavoro Non solo auto: elettrico anche per i bus di Bergen

Non solo auto: elettrico anche per i bus di Bergen

0
CONDIVIDI

Non solo auto: elettrico per i bus di Bergen. La Norvegia ancora una volta fa da capofila nella svolta green dei trasporti, non solo privati.

                                    di Sandro Gannau*
Già nel giugno 2019 l’azienda del trasporto pubblico a Bergen, Skyss, aveva assegnato alla società Keolis un contratto di 10 anni del  valore di oltre 400 milioni di euro. Oggetto: gestione e manutenzione di 138 veicoli ad energia rinnovabile.

Non solo auto: svolta green con Yutong, Solaris e Volvo

non solo auto La rete comprende 27 linee e servizi, collegando tra gli altri la rete metropolitana leggera di Bergen, un ospedale e la stazione ferroviaria.Dopo 18 mesi di preparazione, il 1° dicembre  la nuova flotta di autobus di Bergen ha iniziato il servizio commerciale, con una cerimonia alla presenza di tutte le autorità locali. Il 19 luglio, la prima nave con 29 autobus elettrici aveva lasciato il porto di Shanghai, in Cina. Dopo essere stata ricaricata a Zeebrugge in Belgio, la prima nave con 8 autobus elettrici è arrivata a Bergen la prima settimana di settembre. A seguire il resto delle consegne. Gli autobus elettrici, che hanno una capacità della batteria di 422 kWh e 34 posti a sedere. Dopo lo sdoganamento sono stati condotti da Jekteviken al parcheggio temporaneo di Kokstadflaten.

Non solo auto: ricarica in deposito per 91 bus alla volta

La flotta ora comprende 102 bus Yutong completamente elettrici (88 mezzi da 12 metri e 14 bus da 15 metri), 10 filobus Solaris e 26 bus Volvo HVO2 . Si prevede che i veicoli trasporteranno 17 milioni di passeggeri, percorrendo un totale di 5,7 milioni di km all’anno.La riduzione delle emissioni di CO2 sarà di circa l’85% nell’arco della durata del contratto, migliorando la qualità della vita dei circa 300.000 abitanti della città.
non solo autoLa sostituzione di un autobus diesel con un veicolo elettrico consente di risparmiare circa 50 tonnellate di CO2 all’anno, secondo i calcoli della società che si è aggiudicata il contratto. Il deposito di Mannsverk, a sud della città, è stato aggiornato e dotato di un’infrastruttura di ricarica in grado di caricare fino a 91 autobus contemporaneamente. La ricarica notturna richiede 5-6 ore e consente agli autobus di funzionare per 7-10 ore, a seconda delle condizioni operative.

Il Vestland già pioniere nei traghetti a emissioni zero

Nella fase preliminare al lancio, è stato creato un team per gestire il trasferimento dei 285 conducenti a tempo pieno dall’operatore storico. E per inserire altri conducenti reclutati esternamente. Tutti hanno già completato la formazione sui nuovi bus. Si tratta di una svolta epocale per Bergen: oltre 100 bus saranno presto a emissioni zero, e questo è un investimento qulificante anche a livello internazionale. La trasformazione “elettrica” del centro di raccolta di Mannsverk dimostra quanto velocemente si stia evolvendo questo tipo di tecnologia. Il Vestland è già una regione pioniera per i traghetti a emissioni zero ed i numerosi e positivi effetti a catena che ciò ha scatenato sono tangibili sia sul piano ambientale, sia su quello sociale ed economico. Gli autobus elettrici contribuiscono ulteriormente al raggiungimento dell’obiettivo di una società a emissioni zero.
* Sandro Gannau è un italiano che vive e lavora in Norvegia. Ed è un amico di Vaielettrico.it, che ringraziamo per le preziose segnalazioni.
————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
non solo auto— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome