Home Auto Non la compri più l’auto, l’affitti come il telefonino

Non la compri più l’auto, l’affitti come il telefonino

4
CONDIVIDI
Lease ID.3
Il grande format pubblicitario all'ingresso del Salone di Francoforte: la nuova ID.3? noleggiala

Non la compri più l’auto, l’affitti come il telefonino. Scegli il modello e la rata mensile che ti puoi permettere. E il costruttore pensa a tutto, polizza e manutenzione inclusi.

In questi giorni di Salone dell’auto, Francoforte è tappezzata dai giganteschi format pubblicitari della nuova Volkswagen ID.3 (qui l’articolo). Ma lo slogan, “Now you can”, non è riferito solo al fatto che nelle intenzioni della Casa questo è il modello che dovrebbe rendere l’elettrico alla portata di tutti. Ma anche e soprattutto alla raccomandazione non di comprarla, ma di noleggiarla la ID.3, in questo caso con la formula Lease&Care. Un po’ come si fa col telefonino. E quel “Ora puoi” sta lì a rassicurare il cliente che ancora dell’elettrico non si fida a rilassarsi per almeno tre buoni motivi.

DIESS ID.3
Il presidente della VW, Diess, con la nuova elettrica ID.3

1- Il prezzo di acquisto è troppo alto

Le auto elettriche, si sa, hanno prezzi più alti dei modelli a benzina o a gasolio. E i listini spaventano, facendo fuggire anche chi sarebbe potenzialmente interessato. Nonostante che poi l’energia costi meno della benzina e la manutenzione sia pressoché inesistente, contro i tagliandi-salasso delle vetture tradizionali. Dunque: lo zuccherino per evitare che il cavallo si fermi davanti all’ostacolo è costituito da un contratto che di fatto spalma il prezzo d’acquisto su più anni. E lo attenua grazie al fatto che i costi successivi sono molto minori. Alla lunga, in quello che gli esperti chiamano Total cost ownership (Tco), si pareggiano quasi.

2- E se poi l’elettrico non mi piace?

Molti temono di trovarsi male con una tecnologia che conoscono poco o nulla. E di rimanere prigionieri di un’auto che non apprezzano. Le Case ti rassicurano dicendo: dopo tre anni me la restituisci. E per tranquillizzare ancor di più nei suoi fogli informativi la Volkswagen scrive anche “no hidden costs“, non ci sono costi nascosti. E non compri più l’auto, senza pensare a quando la dovresti rivendere usata, altro incubo.

3- E se la tecnologia invecchia subito la mia auto?

Terzo (legittimo timore): la tecnologia nelle auto elettriche corre veloce, soprattutto nel peso e la capacità delle batterie. Ergo: molti temono di ritrovarsi con un modello precocemente invecchiato. Un po’ come i telefonini di qualche anno fa, che oggi guardiamo con commiserazione. Anche qui: nessuna paura, perché tra tre anni il costruttore si riprende l’auto e, se vuoi, te ne dà un’altra nuova di zecca. Come l’ultimissimo smartphone.

— Tutto sulla ID.3 nella Volkswagen Newsroom

4 COMMENTI

  1. Alla fine i produttori ci guadagnano in un modo o nell’altro. Se la compri a rate, la finanziaria sono loro stessi, con sconti all’acquisto e Taeg che sfiorano il 10%. Ah ma dopo 3 anni c’è il valore futuro garantito (ma non devi esagerare con i km…)
    Se invece la noleggi, in 48 mesi te la paghi interamente (ok, bisogna attualizzare le cifre per rendere giustizia, ma con bollo zero, manutenzione al minimo, Kasko sicuramente a prezzi più vantaggiosi del privato cittadino, il produttore non fa scommesse, anzi…)
    L’unica via che vedo è l’acquisto di un buon usato dei malati dell’ultimo modello.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome