Home Auto Nel reality Tesla ci mancava… il coniglietto

Nel reality Tesla ci mancava… il coniglietto

0
CONDIVIDI

Nel reality Tesla ci mancava il coniglietto. Dopo ladruncoli, sfregiatori e anche gravi incidenti, ecco un tocco da cartoon nell’immenso materiale video ripreso dalle telecamere di bordo.

“Salvato dalla frenata generata dall’Autopilot”

Qui siamo in Florida. Il breve filmato, postato su Twitter (qui) da un utente che si firma Dealer of happiness (letteralmente: Rivenditore di pubblicità), parte inquadrando una strada buia dell’interno. All’improvviso il Model S Tesla sembra compiere una manovra d’emergenza: frena, si butta sulla destra e…Dal nulla compare un coniglietto che stava attraversando la strada. È salvo, ma non lo sarebbe stato se l’Autopilot, il pilota automatico Tesla, ha consentito all’auto di vedere quel che il conducente a occhio nudo non avrebbe visto. I colleghi del sito americano Electrek (qui l’articolo) cominciano ad avere qualche dubbio sulla totale veridicità di questi video. C’è chi li costruisce per poi postarli sui social e raccogliere migliaia di clic?

Se ne vedono di tutti i colori

Ormai con i filmati ripresi dalle webcam montati sulle Tesla si potrebbe fare una videoteca. Tutti finiscono regolarmente sui social. E i più cliccati sono quelli registrati quando le telecamere sono in Sentry Mode, la Modalità Sentinella, con l’auto parcheggiata. Se ne vedono di tutti i colori, dalla signora che usa il cofano del Model 3 come set fotografico (clandestino) per il cagnolino, con animaletto di peluche (guarda).

Fino a comportamenti molto più gravi, come lo sfregiare le portiere delle Tesla per puro dispetto, in odio alle macchine elettriche, come mostra il video che riproduciamo sopra. Insomma, un mondo in cui l’auto è sempre connessa e tutto viene registrato, anche le immagini interno-esterno. Occhio, se incrociate una Tesla...E c’è il rischio anche che qualcuno ne approfitti per girare un reality Tesla. Più verosimile che vero, ma comunque in grado di smuovere molti clic…