Home Nautica Nautica flash: Aqua, Gardasolar, Eboats & Go

Nautica flash: Aqua, Gardasolar, Eboats & Go

0
CONDIVIDI
Nautica elettrica

Nautica elettrica con un mese ricco di eventi nonostante il clima poco primaverile. La settimana scorsa ad Electric Boat Show, oltre alla nostra tavola rotonda (leggi qui),  la presentazione di diverse novità. A Marina di Verbella sul Lago Maggiore, sempre la settimana scorsa, è iniziata la costruzione di una rete di colonnine elettriche. E dal 31 maggio prenderà il via il Salone di Venezia. 

Colonnine fast sul lago Maggiore, più fotovoltaico

Il fine settimana scorso, al Salone Nautico del Lago Maggiore, oltre alla presenza di marchi come Candela, Spirit, X Shore, Marian Boats e un Nautique, è stata inaugurata la prima stazione di ricarica fast Aqua superpower da 75 DC a Marina di Verbella. Ma non è finita qui come annuncia Michele Bolpagni, Country Manager Italia del marchio: “Abbiamo in programma di installare altre tre stazioni di ricarica sul Lago Maggiore nei prossimi mesi, che creeranno la prima grande rete europea di ricarica Aqua su acque interne“.

nautica elettrica
X-Shore carica su Aqua 75 marine rapid charger a Marina di Verbella

Energia per le barche, ma pulita, come sottolinea Marco Diana, Ceo di Marina di Verbella: “La nostra marina ha da tempo intrapreso un percorso verde grazie all’installazione di un campo fotovoltaico da 1MWh per la produzione sostenibile di energia elettrica“. Investimenti per  il Lago Maggiore, che sarà “il primo lago italiano elettrificato con una rete capillare di hub di ricarica“. E ci sono i primi diportisti elettrici, come Philipp Nieland, proprietario di Nautique GS22E,  che arriva dalla Baviera, in Germania, “dove le normative ambientali specificano che i laghi interni siano accessibili solo alle barche elettriche”. Ora, dice, “posso ricaricare  nel tempo di un pranzo, invece di dover fare affidamento sulla ricarica lenta dell’AC durante la notte“.

Il noleggio nautico diventa elettrico con Eboats & Go

Nautica elettrica
Luigi Nani con la nuova Ecowatt

Econavighiamo (leggi) da anni permette di navigare in elettrico  grazie a basi nautiche operative in diverse località italiane, dal lago di Como al fiume Piave,  con circa sessanta barche elettriche disponibili per il noleggio. All’Electric Boat Show si è presenatata con una nuova veste di Compagnia di navigazione ecologica. In alleanza con Garda Solar,  ha creato il marchio Eboats & Go, già presente anche all’estero con barche  a noleggio in Francia. E ha presentato la nuova Ecowatt che aumenta lo spazio a bordo: da 7 a 11 passeggeri.  Un nuovo modello  (lunghezza 5,6 metri, larghezza 2 metri), pescaggio 0,50 cm che a 10 km/h (poco più di 5 nodi) offre otto ore di autonomia. Il fuoribordo è Garda Solar (ben nascosto) da 2 ai 4 kW.

Garda Solar: nautica per tutti, dai Gogo all’e-bus

nautica elettrica
Alberto Pozzo, titolare di Garda Solar

Accanto a Ecowatt i Gogo di Garda Solar. Sono una delle prime esperienze di natanti elettrici in Italia, ma anche in Europa. Il Gogo E-Pedal: cinque posti, senza pedali, scafo 110% riciclabile, con otto ore di autonomia a 5 km/h e motore da 250 W. Poi il Gogo 6 (3,8 per 2 metri) che a 8 km/h offre un’autonomia da otto ore.  La propulsione è assicurata da un Pod da 1 Kw  alimentato da un pacco batterie Agm da 1 kWh. Ma l’evoluzione continua. Sempre GardaSolar ha in catalogo una barca elegante come la veneziana Dogado (modelli E 1010 e E 2020), poi E-lektra  e a breve presenterà l’e-bus per il trasporto passeggeri. Un’offerta modulare ben rappresenta da una serie di modelli che il titolare Alberto Pozzo ha esposto all’Idroscalo.

L’e-ristorante galleggiante di Opera Prima Mare

Nautica elettrica
Massimo Mondino che punta sul ristorante galleggiante

Una novità per il 2023  è offerta dal cantiere Opera Prima Mare, di Mondino Nautica, che a Milano ha presentato un concept di ristorante galleggiante a emissioni zero. Non è un’idea balzana: ci ha già pensato un mito della cucina mondiale come Alain Ducasse sulla Senna (leggi). Vediamo la versione italiana: 15 metri di lunghezza, 4,50 di larghezza, struttura in alluminio su due piani, sotto soprattutto lo spazio cucina e in alto la sala ristorante con una ventina di posti a disposizione.  Si vende a 245mila euro (+ Iva) ma senza arredo cucina/sala e propulsione, che viene offerta con 2 motori elettrici da 20 kW.

Giuliettà, barca elettrica & eclettica

barca elettrica nautica elettrica
La barca elettrica Giulietta naviga sul lago di Varese

Vaielettrico ha provato anche  Giulietta, la barca di Giovanni Parise, presentata da Selene Shipyards. Punta sulla versatilità: Può essere attrezzata anche per ospitare persone disabili. Una buona velocità grazie ai due motori Mitek e la possibilità di ospitare fino a dieci passeggeri.

Nautica elettrica
Gianluca Tempesta

Tempesta Tenders, venduta al Comune di Ventotene

TempestaUn’altra startup  di nautica elettrica alla sua prima barca. E’ quella di Gianluca Tempesta che con motori Transfluid presenta  il suo tender già in acqua e soprattutto già venduto. L’ha acquistata “la società Sirmac per il Comune di Ventotene che la userà come taxi boat“. Come si suol dire, buona la prima.

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome