Home Agenda eventi Nautic Paris, tanto elettrico fino al 12 dicembre

Nautic Paris, tanto elettrico fino al 12 dicembre

0
CONDIVIDI
nautic paris

Nautic Paris, c’è tempo fino al 12 dicembre per visitare il salone francese. In un Paese ricco di barche, cantieri e navigatori. Nell’evento parigino c’è tanto elettrico. Tutto da scoprire.

nautic paris Vediamo alcuni numeri della edizione numero 9 che stima un’affluenza da 200 mila visitatori, 4.500 operatori professionisti, 100 mila metri quadri dedicati all’esposizione. Sono 785 gli espositori per 1300 marchi e 650 barche a motore e a vela.

Temo, il motore nel bastone

Abbiamo scritto su questo piccolo motore elettrico nel bastone tempo fa. Tanti gli scettici come spesso succede quando si parla di innovazione. Ebbene, l’azienda esiste ancora e naviga insieme a noi.

Alexandre Seux
Temo, il motore nel bastone

E può vantare pure una recensione positiva di Voiles et Voiliers, la bibbia dei velisti di tutto il mondo, che dopo il test promuove questo mini fuoribordo: “È più che convincente, potenza e autonomia sufficienti e molti altri vantaggi da scoprire“. Avanti tutta. Per chi si trova nei pressi della Capitale francese c’è anche il concorso che mette in palio il motore e poi la prova di potenza su acqua per il fuoribordo da 4,9 chili.

I motori di BlueNav e l’Overboat

Un test in Francia
Il catamarano Overboat in esposizione a Parigi

BlueNav è un importante produttore francese di motori elettrici marini e punta soprattutto sul retrofit delle barche con motore termico. E’ stato selezionato al concorso innovazione dove ritroviamo Overboat, ne abbiamo scritto tempo fa, di Nocean. Una barca elettrica, un catamarano, dotata di 3 foil. L’azienda punta sulla sicurezza: “Per i professionisti è estremamente stabile anche in acque mosse (forza 4) e molto maneggevole“.

Armen punta sui materiali da riciclo

Transizione ecologica è anche la scelta dei materiali. In questo caso due imprenditori – un architetto navale e un ingegnere /
costruttore nautico – hanno sviluppato una gamma di barche riciclabili al 100%. Adatte anche per la propulsione elettrica. A Parigi presenteranno le prime due unità: Armen 500 e Armen 700. Si tratta di una startup in cerca di partner per sviluppare le loro attività commerciali e la propulsione elettrica e a idrogeno.

Il jet a pedali, JetCycle a Nautic Paris

Qui le promesse sono tante, tutte da verificare. JetCycle progetta e commercializza moto d’acqua innovative per gli sport acquatici. Un prodotto di punta è il Jetcycle Max, una barca a pedali e foil la cui propulsione è al 100% umana. Ma come funziona? Parola all’azienda: “Il pilota in posizione prona avanza sfruttando la forza delle gambe. Una volta raggiunta la velocità di 9 Km/h, azionando una leva, la barca decolla sopra l’acqua per sensazioni di planata senza precedenti“. Tutta da provare.

Hy generation e Finx

Hy-Generation è una startup che punta sui motori elettrici. Il prodotto presentato a Parigi è il RIM6, motore con una potenza di 6kW. Ma annunciano di sviluppare una gamma basata su motori da 14 e 30kW. I loro clienti: 30% privati ​​e 70% da professionisti (cantieri navali, produttori, operatori).

Con Alberto di Monaco
La presentazione dell’originale motore a “pinna”

Non è una novità per Vaielettrico  FinX (leggi qui) che vuole sostituire l’elica delle barche con una membrana ondulata, ispirata al movimento delle pinne dei pesci. Ecco come si presentano: “Il FinX è il primo motore per barche ispirato biologicamente al mondo dei pesci, senza elica, 100% elettrico e sicuro, da 2 kW (equivalente in spinta ad un motore termico da 5 CV)“.

Per saperne di più su Nautic Paris

Abbiamo presentato solo una parte degli espositori, in particolare quelli selezionati nel concorso innovazione, ma c’è tanto da scoprire a Parigi. Per saperne di più cliccare sul link.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome