Home Nautica Moonwave, lo yacht che produce energia in Oceano

Moonwave, lo yacht che produce energia in Oceano

0
CONDIVIDI

Moonwave è un catamarano di lusso che durante  la traversata  dell’Oceano Atlantico a vela fa il pieno di energia in navigazione con il sistema elettrico e 20 metri di pannelli solari

Nel video che promuove il retrofit di Moonwave,  yacht a vela  in carbonio, si vedono potenti elettrodomestici di bordo in azione: lavatrice, piano cucina e tanti altri.

Il messaggio è chiaro si riesce a fare il pieno di energia in modo ottimale con il nuovo sistema. “I motori elettrici di Torqeedo rendono lo yacht più indipendente, più leggero e più rispettoso dell’ambiente”, si legge nel comunicato stampa della casa tedesca che su Moonwave ha installato il suo sistema composto da due saildrives elettrici ELEP BLUE da 25 kW e batterie al litio con tecnologia di BMW i (guarda) e l’ultima versione del sistema di generazione e gestione di energia rinnovabile Deep Blue Hybrid.

La sala motori

Una dieta da 3 tonnellate

Chi conosce i velisti sa bene che passano giornate intere a capire come alleggerire, anche di pochi grammi, la barca e acquisire così velocità in navigazione. Con questo sistema si è ridotto il peso di ben 3 tonnellate. I saildrive del sistema Deep Blue Hybrid con eliche pieghevoli riducono al minimo la resistenza e sostituiscono un sistema di alberi a scomparsa più pesante.

La visualizzazione dei flussi energetici

Impianto fotovoltaico da 20 metri quadri

Le eliche vengono  attivate quando si passa alla modalità in idro generazione che permette di creare energia utile anche per la propulsione. A questo sistema di generazione si aggiunge un modernissimo impianto fotovoltaico solare da 20 metri quadri – progettato e installato da Gochermann Solar Technology e Osprey Technical Consulting – che fornisce 4 kWp di energia solare ai sistemi di bordo a bassa e ad alta tensione.

L’impianto fotovoltaico

 

Questo lavoro di retrofit è stato testato nella prima traversata transatlantica di Moonwave. L’elettricità prodotta in navigazione viene immagazzinata in una batteria ad alta capacità Deep Blue che poi distribuisce e fornisce energia per gli elettrodomestici di bordo come la lavatrice ed il piano di cottura. Queste batterie al litio – sviluppate con BMW e derivate da quelle per automotive  – hanno una garanzia di 9 anni e secondo Torqeedo: “Offrono una densità di energia notevolmente maggiore, riducendo il peso e aumentando ulteriormente le prestazioni”.

Gli interni

Navigato per 7500 miglia 

Con il sistema Deep Blue Hybrid, abbiamo acquisito affidabilità, autonomia e prestazioni. Moonwave è diventato più leggero di 3 tonnellate e gran parte di questo è dovuto al nuovo sistema e componenti Deep Blue Hybrid. Ora che disponiamo di così tanta potenza, di una maggiore capacità di stoccaggio e di due sistemi di produzione reali ed efficienti (solare e idrogenerazione), possiamo godere di tutti i servizi di lusso a bordo di Moonwave senza restrizioni o compromessi. Moonwave è la prova vivente che esiste finalmente un sistema ibrido di cui ci si può fidare. Parlano i numeri: 7500 miglia in circa 2 mesi, compresa una traversata atlantica”. Questa la dichiarazione di Sébastien Lafitte, capitano di Moonwave.

Con questo esempio di applicazione di tecnologia che arriva dal settore automotive si conferma quanto lo sviluppo di un settore generi ricadute positive sull’altro.