Home Due ruote Monopattini made in Italy a 100 all’ora: oggi debutta il mondiale eSC

Monopattini made in Italy a 100 all’ora: oggi debutta il mondiale eSC

0
CONDIVIDI
mondiale eSC

Debutta oggi, a Londra,  il primo Campionato mondiale di monopattini elettrici  eSC (eSkootr Championship). Tutti i monopatttini elettrici in gara sono stati prodotti dall’azienda parmense YCOM. La gara sarà trasmessa in streaming a questo indirizzo. Il via è previsto alle 18 italiane.

La firma di YCOM sul super monopattino

Nicola Scimeca, fondatore di YOCM, con il primo prototipo del monopattino elettrico da competizione

L’eSC è l’unico torneo al mondo di monopattini elettrici. I mezzi sui quali si sfideranno i 30 piloti dei 10 team iscritti al campionato sono in grado di superare i 100 km/h. Il monopattino da gara disegnato, progettato e sviluppato da YCOM, è denominato S1-X eSkootr. Si presenta con un telaio di alluminio e fibra di carbonio, mentre le parti aerodinamiche sono prodotte con una nuova fibra naturale completamente riciclabile. Il doppio motore elettrico su entrambe le ruote, per un totale di 12kW, consente accelerazioni istantanee e una guida adrenalinica. Le ruote da 6,5 pollici e le gomme racing con diverse mescole consentono angoli di piega di 55°, identica a quelli delle MotoGp.

Il veicolo pesa circa 40 kg, copresa la batteria da 1,3 kWh. Ogni monopattino è collegato con telemetria live, spiega Nicola Scimeca, che sarà visibile a tutti gli spettatori in video. «Abbiamo testato il veicolo su diversi percorsi e con molti aspiranti piloti durante le fasi di selezione _ aggiunge _ ma siamo convinti che la curva di apprendimento delle tecniche di guida abbia ancora ampi margini di miglioramento. Sicuramente questa prima gara sarà molto spettacolare, ma quelle che seguiranno lo saranno sempre più».

Questo il calendario del mondiale eSC

  • 14 maggio: a Londra, nel Regno Unito;
  • 27-28 maggio: a Sion, in Svizzera;
  • 17-18 giugno: in Francia*;
  • 15-16 luglio: in Italia*;
  • 16-17 settembre: in Spagna*;
  • ottobre: in USA*.

*La città selezionata verrà comunicata in seguito.

La prima gara di Londra si svolgerà su una pista cittadina di 600 metri, metà indoor e metà outdore, appositamente progettata. L’intera gara si svolgerà in manches successive ad eliminazione, con 6 partecipanti ciascuna. Ogni manche durerà 5 minuti esatti, quindi 6-7 giri di percorrenza. E una finale a sei per arrivare a definire vincitore e podio. Al termine di ogni manche le batterie saranno ricaricate.

Fra i 30 piloti in lizza si trovano le più svariate provenienze agonistiche. Da una pluricampionessa del mondo ed ex pattinatrice di velocità del team britannico, Elise Christie, alla medaglia di bronzo del Campionato mondiale di BMX, Tre Whyte, fino alla medaglia di bronzo olimpica per lo Snowboard, Billy Morgan. «Abbiamo verificato che le migliori prestazioni sono state ottenute da piloti provenienti da sport di velocità _ aggiunge Scimeca _, ma non solo stradali. La dote chiave, insomma, è il coraggio».  Per scelta degli organizzatori sono stati esclusi i piloti professionisti di motociclismo di sesso maschile. Via libera alla donne, invece.

Due regazze italiane fra i 30 piloti in gara

Due le italiane presenti: Roberta Ponziani e Sara Cabrini, entrambe provenienti dal mondo del motociclismo. Sara Cabrini fa parte dell’Helbiz Racing Team (leggi), sponsorizzato dalla nota società di micromobilità in sharing presente anche in numerose città italiane.

mondiale eSC

Il Campionato eSC, sostiene l’azienda, «permetterà di raggiungere un nuovo target, attraverso uno sport di alto livello, senza perdere di vista i temi di sicurezzasostenibilità tecnologie all’avanguardia, pilastri fondanti per l’azienda.  E sarà «il laboratorio utile a sperimentare tutte le migliorie che equipaggeranno successivamente tutti i suoi monopattini, sia in sharing che in vendita».

Gli altri due piloti del team saranno Jordan Rand, atleta e modella americana, e lo svizzero Jamiel Guarchadi grande amante degli sport adrenalinici come parkour, scooter, snowboard e roller freestyle, cliff jumping, skateboarding.

Chiediamo a Scimeca se sia possibile, per un privato, acquistare un monopattino S1-X eSkootr. «Ad oggi no. Ma nulla esclude che in futuro sia messa sul mercato una versione di derivazione racing. Ovviamente, non omologabile per la circolazione stradale».

 

—  Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome