Home Auto Model 3 cinese con batterie CATL: un milione di miglia senza cobalto

Model 3 cinese con batterie CATL: un milione di miglia senza cobalto

3
CONDIVIDI

Via libera del governo cinese alla produzione del Tesla Model 3 con batterie LFP (litio-ferro-fosfato o LiFePO4) fornite dal gigante cinese CATL (Leggi anche). Dallo stabilimento Giga Shanghai usciranno quindi Model 3 profondamente diverse da quelle prodotte finora (con chimica NCM, nichel, cobalto manganese). Più economiche, più longeve e senza cobalto. E’ la prima volta che un’auto ad alte prestazioni utilizza celle di questo tipo, fin qui ritenute inadatte a causa della bassa densità energetica.

CATL trova la  quadra delle chimica LFP

Tuttavia nell’ambito del ciclo di approvazione NEDC (attualmente in disuso in Europa, ma ancora in vigore in Cina), il Model 3 con batterie CATL presenta un’autonomia di 468 km per carica. Superiore ai  445 km dalla Serie 3 Standard Range Plus RWD prodotta fin qui in Cina con celle NCM 811 di LG Chem. Ciò significa che CATL è riuscita ad ottenere per le sue celle LFP una densità energetica molto vicina a quella delle celle tradizionali prodotte dalle aziende rivali LG Chem e Panasonic. Potrebbe essere l’inizio di una rivoluzione nella tecnologia delle batterie per auto.

Pesano di più ma costano molto meno

Più economica, ma soprattutto più sostenibile per l’assenza di cobalto, e più longeva poichè la chimica LFP arriva facilmente a sopportare 3-4 mila cicli di ricarica. Vorrebbe dire più di un milione di miglia e oltre 16 anni di vita utile senza significative perdite di prestazioni. Esattamente ciò che aveva promesso il presidente di CATL Zeng appena una settimana fa.

Le batterie LG Chem con celle NCM 811 continueranno ad essere utilizzate nel Model 3 RWD Long Range, che ha recentemente iniziato la produzione Giga Shanghai. Questo modello raggiunge un’autonomia di 668 km NEDC.

Domanda: arriveranno in Occidente?

Le batterie LFP del Model 3 saranno infine più sicure poichè meno soggete a riscaldamento e al rischio di  incendio. Alla luce di tutto ciò vien da chiedersi se in futuro verranno utilizzate anche sulle Tesla Model 3 vendute in Occidente . Il fatto che CATL stia costruendo uno stabilimento proprio in Germania dove sorgerà la Gigafactory Tesla europea è un inidizio. Potrebbe essere questo l’annuncio che Elon Musk tiene in serbo per il tanto atteso, e ancora non fissato,  Battery Day di fine giugno?

Vediamo intanto  le specifiche del Tesla Model 3 realizzato in Cina con batteria LFP.

  • Lunghezza : 4.694 mm
  • Larghezza : 1.850 mm
  • Altezza : 1.443 mm
  • Massa lorda : 2.170 kg
  • Peso in ordine di marcia: 1,745 kg
  • Velocità massima : 225 km / h (140 mph)
  • Autonomia (NEDC) : 468 km (291 miglia)
  • Densità di energia della batteria : 125 Wh / kg
  • Consumo energetico : 12,6 kWh / 100 km
  • Tipo di batteria : LiFePO4 (LFP)
  • Tipo di motore : motore sincrono a magneti permanenti (PMSM)
  • Potenza del motore : 202 kW
  • Numero giri motore : 5.000
  • Coppia del motore : 404 Nm

CATL-BYD, sfida al litio ferro fosfato

Nel ciclo di test WLTP più realistico l’intervallo dovrebbe essere di circa 351 km (218 miglia). Non si conosce ancora la capacità della batteria o delle celle, ma sappiamo  che il pacco batteria è composto da 108 celle suddiviso in 4 moduli da 27 celle ciascuno, per un totale di 108 celle della batteria collegate in serie.

Anche l’altro colosso cinese delle batterie BYD (e delle auto) ha realizzato celle con chimica LFP, le ormai famose Blade. La loro densità di energia gravimetrica è ancora superiore: 140 Wh per kg, contro 125 Wh/kg delle CATL.

 

3 COMMENTI

  1. un piccolo appunto per una sua sfuggita svista, la densità di energia gravimetrica delle byd blade è di 170 wh/kg e le celle CATL, i valori che riporta sono a livello batteria non cella, byd elimina i moduli catl ancora no
    cordialità per l’ottimo sito che meritoriamente porta avanti

  2. Una bella conferma e attendiamo anche il battery day. Non tanto per quanto tesla potrà fare, quanto perché traccerà la strada per tutti gli altri e di conseguenza speriamo si parli di ridurre i prezzi oltre che di più range.

Comments are closed.