Home Nautica Mitek, nuovi e-motori marini sull’asse Ravenna-Varese

Mitek, nuovi e-motori marini sull’asse Ravenna-Varese

0
CONDIVIDI
Il logo della Mitek

Si chiama Mitek il nuovo marchio nazionale di motori elettrici marini. L’hanno fondato Giovanni Parise di Varese e il romagnolo Alfondo Peduto. Stabilimento a Ravenna e presentazione al salone nautico di Venezia.

Uno dei motori Mitek

Alfonso Peduto è un imprenditore del settore nautico. Fondatore e proprietario della Quick Spa, marchio internazionale di accessori nautici, che ha venduto per dedicarsi ai motori elettrici. Esperienza molto diversa per il socio Giovanni Parise che viene dal settore degli ausili per i disabili. Produzione apparentemente lontana, ma le carrozzelle, in questo caso del marchio Radius, sono spinte da motori elettrici. “Il nostro obiettivo quotidiano è massimizzare l’efficienza dei motori e delle batterie per assicurare potenza, affidabilità ed autonomia all’ausilio”.

Motori marini e pure un trattore

Giovanni Parise di MitekLa società si è costituita da pochi mesi, la prima produzione ha preso forma a Varese: “Ma abbiamo acquistato un capannone di 6 mila metri quadri a Ravenna – ci raccontano i due soci – dove saranno collocati gli uffici e la produzione”. Il settore su cui puntano è la nautica, ma non si vogliono fermare qui: “Abbiamo realizzato un sistema elettrico per un trattore da 80 tonnellate – spiega Parise -. Un lavoro per un marchio tedesco, al momento non posso dire di più”. Sul fronte nautico parlano della collaborazione con il cantiere Riva per la produzione della loro prima barca elettrica: Ernesto.

Motori da 20 a 115 kW

Esempio di motore Mitek

Con il marchio Mitek vogliono puntare sui motori marini dai 20 ai 115 kW ovvero non solo in funzione del diportista, ma anche per barche da turismo e da lavoro: “Pensiamo di sfidare la concorrenza grazie alla nostra esperienza – sottolinea Parise -. Nel nostro settore il raggiungimento della massima efficienza era il nostro obiettivo quotidiano  perché non potevamo usare batterie pesanti”. Vogliono entrare anche nel mercato dei fuoribordo, insomma più proposte.

Anche il retrofit per barche, auto, furgoni…

Per conoscere meglio marchio, imprenditori e prodotti appuntamento al Salone di Venezia. La brochure preparata è chiara: “Produciamo motori elettrici sincroni a magneti permanenti utilizzabili sia come propulsione che come generatore secondo i più alti standard qualitativi sia per il mercato industriale sia per quello marino”. Sottolineano la loro lunga esperienza Parise e Peduto (oltre 10 anni) e i servizi offerti a supporto della produzione dei motori, cioè la progettazione e ingegnerizzazione. Un altro settore che vogliono coprire è il retrofit sia per le imbarcazioni sia per gli altri veicoli”.

LEGGI ANCHE: Agostino Amadi, 80 anni, vuol dare la scossa a Venezia