Home Nautica Mercury fa cinquina con i fuoribordo elettrici Avator (VIDEO)

Mercury fa cinquina con i fuoribordo elettrici Avator (VIDEO)

0
Nautica elettrica
Il nuovo fuoribordo Mercury Avator 110e
Charxcontrol

“Lanceremo cinque nuovi modelli di fuoribordo elettrici entro il 2023”. Correva l’anno 2021. Parole di Chris Drees (leggi qui), allora presidente di Mercury Marine, confermate dalla famiglia Avator. Cinque modelli sul mercato. A Venezia abbiamo provato Avator 110e.

L’ultimo fuoribordo elettrico Mercury che completa la cinquina del marchio globale

Un attore globale che può dare una spinta alla decarbonizzazione del diportismo

Se Tesla ha inciso con forza sull’elettrificazione dell’ automotive e si è imposta come primo attore del mercato elettrico nella nautica le cose sono andate diversamente. I pionieri di Torqeedo, ci sono anche produttori americani da più tempo sul mercato, prima sono stati acquistati da Deutz e da pochi mesi da Yamaha. Insomma l’elettrico è affare dei grandi.

IL VIDEO

YouTube player

In prima fila Mercury Marine che opera sui cinque continenti e riesce a mantenere le promesse come dimostra la famiglia Avator.  A Venezia due anni fa abbiamo visto il case vuoto della prima unità, poi a gennaio 2023 abbiamo scritto di Avator 7.5e (leggi qui) e della coppia Avator 20e e 35e. Quest’anno abbiamo navigato sempre al Salone veneto con i veri fuoribordo. gli ultimi due della serie 75e e 110e lanciati in questi giorni.  Noi siamo a stati a bordo di un Naumatec spinto da un Avator 110e.

Apprezzati dagli esperti, premi per design e innovazione

Mercury Marine, divisione di Brunswick Corporation, con la famiglia Avator ha vinto numerosi premi per il design e l’innovazione sia nel settore nautico che in quello elettronico.

Siamo orgogliosi di tutti i riconoscimenti ricevuti fino ad oggi per i nostri fuoribordo elettrici Avator, e siamo entusiasti di presentare i nostri nuovi modelli più potenti“.

Parole di John Buelow, presidente di Mercury Marine. “I fuoribordo elettrici 75e e 110e sono adatti per motorizzare un ampio spettro di imbarcazioni, tra cui pontoni, motoscafi, skiffs e gommoni fino a circa 7 metri, offrendo a più persone un’esperienza di navigazione facile e sostenibile”.

Vediamo alcuni dati. “Il nuovo 75e è in grado di generare 7.500 W all’albero dell’elica, pari a 10 cavalli di potenza. Il 110e, invece, genera 11.000 W all’albero dell’elica, pari a 15 cavalli di potenza“.

Entrambi i modelli sono disponibili con comandi digitali per imbarcazioni con timoneria a console. Il 75e è disponibile anche con barra guida dotata di maniglia multifunzione.

Il sistema Power Tilt fa parte della dotazione di serie e agevola la regolazione dell’assetto e consente il sollevamento del fuoribordo in acque poco profonde..

Il nuovo fuoribordo elettrico testato a Venezia

La regia elettronica del sistema di propulsione

I nuovi fuoribordo sono collegati a un Power Center Avator 5400 che permette di collegare fino a quattro batterie Avator agli ioni di litio da 5400Wh.

Il caricabatterie portatile Avator da 520 W “ricaricherà due batterie scariche da 5.400 Wh in circa 20 ore, mentre il caricabatterie opzionale da 1.040 W può ridurre i tempi di ricarica di oltre il 50% (richiede una presa e un interruttore compatibili con la corrente alternata)“.

La dotazione di serie di tutti i modelli Avator comprende un display digitale che consente agli operatori di monitorare velocità, distanza, autonomia in termini di tempo rimanente, livello della batteria, potenza in uscita e avvisi.

Tutti i dispositivi che formano il sistema di propulsione Avator

Gli Avator 75e e 110e sono dotati di un modulo Mercury SmartCraft Connect preinstallato che connette il fuoribordo in modalità wireless all’app Mercury Marine su un dispositivo smart. L’app è in grado di monitorare l’autonomia, livello di carica della batteria e altri dati sulle prestazioni.

Fornisce una mappa GPS che mostra stime dell’autonomia, utili per la pianificazione dei viaggi. I diportisti possono monitorare la riduzione del proprio impatto ambientale, calcolata in base alle stime delle emissioni risparmiate durante la navigazione con il fuoribordo elettrico Avator.

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

Rispondi