Home Tecnologia Materie prime: ne consuma 3-400 volte più il petrolio che le batterie

Materie prime: ne consuma 3-400 volte più il petrolio che le batterie

14
CONDIVIDI
materie prime
Le mani di un bambino che lavora in una miniera di cobalto nel Congo

Servono più materie prime per costruire una batteria auto o per estrarre e raffinare il petrolio necessario a far funzionare un’auto a motore termico?  Transport & Environment (T&E) ha voluto andare a fondo della questione e ha concluso che le batterie per auto elettriche richiedono una quantità significativamente inferiore di materie prime.

Lo studio  valuta la quantità di materie prime necessarie per produrre batterie per veicoli elettrici oggi e in futuro, tenendo conto dei cambiamenti nei processi di produzione e nel riciclaggio e la confronta con le materie prime necessarie per far funzionare un’auto a combustibili fossili. Conclusione? Anche a livello sistemico l’eccessiva dipendenza dell’Europa dalle importazioni di petrolio supera di gran lunga quella delle materie prime per batterie. Quindi la transizione elettrica aiuta l’Europa a diventare autosufficiente in materia di batterie.

Quando si tiene conto del riciclo dei materiali delle celle della batteria e del recupero della maggior parte del contenuto di metallo, T&E calcola quanto viene “consumato” o “perso” durante la vita di un veicolo elettrico. In base all’attuale obiettivo dell’UE relativo al tasso di recupero del riciclaggio, circa 30 chilogrammi di metalli andrebbero persi, ossia non recuperati (Vedi anche). Sono le dimensioni di un pallone da calcio.

14 COMMENTI

  1. Questa notizia è una fake news.
    La benzina è la fonte di energia di un’auto a combustione.
    La batteria è solo il serbatoio di un’auto elettrica, di per sé non produce energia.
    Dov’è il bilancio dei materiali impiegati per produrre l’energia che muove la macchina elettrica?
    Non c’è.

    • Sappiamo come la pensa, dottor Mariutti (https://www.vaielettrico.it/cattura-della-co2-o-rinnovabili-le-versioni-di-armaroli-e-mariutti/). Scriva a Transport&Environmemt e dica loro che le conclusioni del loro sudio sono una fake new. Noi l’abbiamo riportata come abbiamo riportato altri report, per esempio questo: https://www.vaielettrico.it/veicoli-elettrici-tutti-i-dati-delle-batterie-nel-mondo/ (tanto per farle capire la differenza fra il giornalismo e la militanza)

    • Sento spesso paragonare la quantità di energia di un pieno di carburante rispetto alla quantità di energia immagazzinata in un pacco batterie. Proprio perché la batteria è solo il serbatoio non sta in piedi il paragone che si fa spesso tra quantità di energia prodotta da un pieno di carburante in rapporto al suo peso. Il serbatoio per contenere l’energia elettrica purtroppo è molto più pesante ma dura tutta la vita dell’auto, anzi a volte molto di più, bisognerebbe quindi dividere il suo peso per tutti i km che farà l’auto nella sua vita e non limitarsi a paragonarlo ai km che farà un’auto a combustione con un pieno di carburante: facciamo i paragoni giusti e non solo come quantità di energia contenuta nei rispettivi serbatoi in un pieno.

  2. Il link da te citato, rimanda ad un video di ben 33 mesi fa …. direi che ne sono passati tanti di elettroni nei cavi delle colonnine di ricarica: molte affermazioni oggi sono superate.
    Se vuoi conoscerne gli ultimi sviluppo reali delle batterie in campo automobilistico ti consiglio :
    https://www.tesla.com/it_it/2020shareholdermeeting
    in particellare la parte relativa al battery day.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome