Home Sharing MaSMo porta ad Ancona sharing e noleggio elettrico

MaSMo porta ad Ancona sharing e noleggio elettrico

0
CONDIVIDI
Il parcheggio di MaSMo, com le colonnine alimentate con energia auto-prodotta da rinnovabili.

MaSMo (Marche Smart Mobility) porta ad Ancona sharing e noleggio elettrico. Il servizio parte da un parcheggio tecnologico situato a due passi dalla stazione. 

MaSMo, parcheggio “green” accanto alla stazione

MaSMo (qui il sito) è una start up innovativa nata per sperimentare modelli di mobilità smart e green nelle Marche.Il funzionamento del servizio è semplice. Si parte dal nuovo parcheggio smart, situato in Via Berti / Via Flaminia, a 2 minuti a piedi dalla stazione di Ancona. Qui si ricaricano di mezzi elettrici in modo sostenibile: l’area è autosufficiente a livello energetico. L’utente potrà accedere al parcheggio, pagare e aprire la sbarra tramite un’app in totale autonomia.

Masmo
Le fondatrici di MaSMo durante il taglio del nastro per l’inaugurazione del servizio.

Questo sistema smart evita qualsiasi tipo di contatto fisico, l’utilizzo di contanti o la necessità di digitare codici su parchimetri. Il tutto a supporto delle misure di sicurezza per l’emergenza epidemiologica. Entrambi i servizi – MaSMo Park e MaSMo Charge– sono già attivi. MaSMo Share, il servizio di sharing e noleggio di mezzi elettrici che sarà disponibile a breve, consentirà il ritiro e la consegna dei veicoli dalla sede operativa di Via Berti. Con diverse formule: per l’intera giornata o con abbonamenti per periodi diversi. L’utente potrà registrarsi, prenotare, prelevare e riconsegnare il mezzo e pagare tramite app. Le macchine elettriche saranno rigorosamente igienizzate.

Un team al femminile. E dopo le auto bici, scooter…

L’iniziativa metterà le auto elettriche a disposizione di cittadini e pendolari. Ma è solo l’inizio di un progetto più ampio, che prevede l’utilizzo dii mezzi per l’ultimo miglio. Biciclette, monopattini e scooter saranno disponibili successivamente, consentendo chi arriva in città con il treno, con gli autobus interurbani o a chi intende parcheggiare nel MaSMo Park, di proseguire con il mezzo elettrico più adatto.

masoMarche Smart Mobility, una start up al femminile costituita da imprenditrici e manager. Nasce con l’intento di attuare sperimentazioni e servizi nell’ambito della mobilità smart con una forte impronta green. La società, che crede fortemente nello sviluppo urbano sostenibile e nella riqualificazione urbana, avrebbe dovuto essere già operativa con i primi servizi sperimentali Park, Charge e Share. Il Coronavirus ha modificato la roadmap e MaSMo ha deciso di investire in diverse tipologie di mezzi elettrici, contribuendo agli spostamenti dalla stazione ferroviaria.

— Leggi anche: è l’ora del bike-to-work, elettrico e condiviso