Home Auto Maserati, se ci sei batti un colpo

Maserati, se ci sei batti un colpo

2
CONDIVIDI
Un rendering che anticipa le linee della Alfieri, la prima Maserati elettrica, in arrivo tra due anni.

Arriva o non arriva questa Maserati elettrica? Tutti i concorrenti, produttori di auto sportive di lusso, annunciano il prossimo sbarco nel mercato delle auto a emissioni zero anticipando i modelli che verranno. Ma a Modena tutto tace.

La concorrenza svela tutto in anticipo

Certo, sono stati mesi complicati. Il due giugno, a Balocco, nel quadro della presentazione del piano industriale del gruppo FCA fu annunciato che di qui a quattro anni i modelli solo-elettrici della Casa del Tridente saranno addirittura quattro. Il primo dovrebbe essere il nuovo coupé Alfieri (anche in versione cabriolet), cui dovrebbero far seguito la nuova Ghibli e la nuova QuattroporteTim Kuniskis, numero uno di Maserati (oltre che dell’Alfa Romeo), aveva detto testualmente:

Tim Kuniskis di Maserati.

“Con le innovazioni tecnologiche e i nuovi modelli Maserati a molti di voi sembrerà che prendiamo di mira Porsche e Tesla. Ed è proprio così, perché porteremo al mercato qualcosa che nessuno può fare con una partnership esclusiva. Tutti i nostri propulsori verranno forniti da Ferrari”. Ma poi l’estate è stata funestata dall’improvviso aggravarsi, e dalla successiva morte, di Sergio Marchionne, sostituto in corsa da Jack Manley. Ora però la Maserati deve cominciare a preparare il terreno. Dimostrando di essere pronta a ribattere a quel che stanno facendo nell’elettrico le varie Jaguar, Porsche, Audi, BMW, Mercedes e, naturalmente, Tesla. Tutte pronte a svelare modelli che, in alcuni casi, non si venderanno prima del 2021.

Si era parlato anche della Formula E, ma…

tempo fa era girata anche la voce che la Casa modenese fosse pronta a sbarcare in Formula E, con una vettura sviluppata con la Ferrari. Ma nel lotto dei partenti del Campionato 2018-2019, in tutto dieci team (guarda), della Maserati non s’è trovata traccia. Eppure la Formula E si sta rivelando una grande vetrina per le vetture elettriche di serie. Una valutazione condivisa dai top manager del settore.

La BMW che sarà al via nel campionato di Formula E 2018-19 con il Team Andretti.

Come il numero uno di Enel X, Francesco Venturini, che su LinkedIn ha scritto: <Quando la Formula E cominciò, l’organizzazione doveva pregare i team di partecipare al nascente campionato. Ora non più. Il successo ha portato al riconoscimento che esserci è importante per i maggiori costruttori. Oggi i team di Case come Audi, DS (Citroen), Jaguar, NIO, e Nissan formano metà dello schieramento di partenza. Ora BMW si aggiunge al roster. Non sarei sorpreso se Renault lo annunciasse a sua volta presto. Davvero Maserati può restarne fuori e pensare che i clienti credano che andrà in solo-elettrico a partire dal 2020?>. Ma a parte la Formula E, è tempo che la Casa del Tridente cominci a mostrare ai suoi clienti che anche nelle auto a emissioni zero la Maserati ci sarà. Eccome. Facendo sì che anche l’automotive made in Italy batta un colpo in un mercato in cui finora si è stati solo a guardare.

 

2 COMMENTI

  1. Ciao Mauro, la tua é una critica convincente. Ti segnalo un errore in didascalia della foto di apertura: non é Levante, ma Alfieri. Ciao!

Comments are closed.