Home Bici Ma la bici elettrica è pericolosa?

Ma la bici elettrica è pericolosa?

0
CONDIVIDI

La bici elettrica è pericolosa? Se usata in modo corretto, ovviamente no. Ma qualche accortezza va rispettata. E c’è addirittura chi organizza corsi di guida.

A Bologna riflettono sui primi incidenti

Un fatto è certo: nella mobilità urbana le e-bike stanno soppiantando i ‘cinquantini’. Mentre le immatricolazioni dei motorini continuano a diminuire in modo drammatico, le vendite di bici a pedalata assistita sono in netto aumento. I motivi sono evidenti: non serve né casco né libretto di circolazione, le bici si ricaricano facilmente a casa senza passare dal distributore, non inquinano e non fanno rumore. Insomma: una goduria, per sé e per gli altri. Non a caso i negozi di bici elettriche ormai sorgono ovunque, con prezzi che partono da poche centinaia di euro per arrivare fino a 10 mila e più (guarda) . Ma la sicurezza? Il tema è stato sollevato a Bologna dal presidente dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale, Mauro Sorbi. Il quale, esaminando i dati degli incidenti del primo semestre del 2018, ha notato un preoccupante aumento nel coinvolgimento di ciclisti. Con una certa presenza (è la prima volta) anche di bici elettriche.

Mauro Sorbi

Un corso di guida e-bike

<Sono sempre più diffuse, un successo strepitoso>, ha spiegato Sorbi a ‘Repubblica’. Aggiungendo però: <Ma stiamo parlando di mezzi che possono raggiungere i 25 km orari e che quindi richiedono una prontezza di riflessi adeguata>. Il riferimento è forse al fatto che in città gli utilizzatori sono spesso persone anziane, che avevano abbandonato la bici per la fatica soprattutto di affrontare i saliscendi della parte collinare della città. <Siamo ben contenti dell’interesse mostrato dai bolognesi per gli incentivi>, ha aggiunto Sorbi, <ma sono bici particolari e bisogna che chi le usa lo faccia in sicurezza>. Detto fatto, sabato 20 settembre all’Istituto Serpieri l’Osservatorio organizzerà un corso di guida gratuito per e-bike, con tanto di istruttori professionali. Siamo tutti curiosi di sapere. Immaginando che il primo consiglio sia di portare sempre un caschetto protettivo da ciclista.

—- Leggi anche il “sì, ma…” alle e bike dell’Ancma,  l’Associazione produttori di cicli e motocicli: “Vanno bene, a patto che non siano scooter mascherati”. E le polemiche negli Usa sulla pericolosità dei monopattini elettrici—