Home Alla ricarica L’uomo delle batterie VW: ricaricate piano e non al 100%

L’uomo delle batterie VW: ricaricate piano e non al 100%

0
CONDIVIDI
Frank Blome con la cella di una batteria ad alto voltaggio (credit foto: Volkswagen AG).

Frank Blome è l’uomo delle batterie VW. Un incarico di grande peso in un un gruppo come Volkswagen-Audi che ha deciso di puntare tutto sull’elettrico. Questa intervista, in 10 domande, è ripresa dal sito media del costruttore tedesco.

1- Tanti automobilisti entrano in un territorio sconosciuto quando acquistano un’elettrica. Possono essere sicuri che le batterie funzioneranno?

<Certo, assolutamente. Nei nostri nuovi modelli elettrici abbiamo costruito le auto attorno alle batterie e così c’è un sacco di spazio per caricare energia. Questo ci consentirà di raggiungere autonomie fino a 550 km a un prezzo ragionevole. Prima si usava distribuire le celle un po’ dappertutto nella macchina, ma ora le abbiamo piazzate compatte tra i due assi, nel sotto-scocca. Questo significa avere un punto centrale di distribuzione dell’energia. È uno dei grandi vantaggi della nostra nuova piattaforma MEB>.

2- Quanto durano le batterie VW?

<Il nostro obiettivo è sempre di farle durare quanto la macchina. Garantiamo una capacità residua minima del 70% dopo 8 anni o 160 mila km. Ma chi guida l’auto può influenzare la durata della vita delle sue batterie. La ricarica normale è meglio della ricarica rapida. E anche riportarle all’80%, invece che al 100%, allunga la vita>.

3- Non è poco pratico limitarsi a non ricaricare l’auto completamente?

<Nella maggior parte dei casi l’80% è più che sufficiente. La maggior parte dei guidatori fa percorsi brevi, per andare a lavorare o a fare shopping. Per questo non serve avere la batteria al 100%. Fai i tuoi giri e ricarichi quando necessario, di solito a casa con la tua wall-box. Naturalmente, se il cliente vuole, si può fare il pieno di energia. Per questo la Volkswagen lavora con altri costruttori per costruire un network di stazioni super-fast sulle autostrade europee. Questo aiuta specialmente chi deve fare viaggi lunghi, per esempio per andare in vacanza>.

4- Ci spieghi come è strutturata una batteria.

Il funzionamento delle batterie VW, agli ioni di litio (fonte: Volkswagen AG).

<I sistemi-batteria nelle nostre nuove auto elettriche sono piatti, collocati tra i due assi. Sono disegnati come una barretta di cioccolato. Ogni sistema è composto da un numero variabile di moduli, che a sua volta è formato da singole celle. Il vantaggio di questa struttura modulare è la flessibilità. Più autonomia deve avere l’auto, più moduli incorporiamo nel sistema-batterie. Ma la struttura di base è sempre la stessa. Questo rende la produzione più flessibile e meno costosa>.