Home Bici Luna: dalla California l’e-bike a scatto fisso e la X-1 Enduro

Luna: dalla California l’e-bike a scatto fisso e la X-1 Enduro

0
CONDIVIDI

Luna presenta una e-bike a scatto fisso leggera e dal costo basso. Adatta a chi non ha bisogno di assistenza continua. E raddoppia con un missile off-road in fase di sviluppo, la X-1 Enduro FS.

Luna Cycle ha la sua sede in California come decine di altre aziende del settore, in quello che possiamo definire un vero e proprio boom elettrico del Sunny State. Fino ad oggi era conosciuta per le sue bici elettriche ad alta potenza e ad alta velocità. Ma ora viene offerto qualcosa di completamente nuovo: una bici elettrica minimalista e elegante. Ma dal prezzo competitivo.

La e-bike a scatto fisso Luna Cycle

Luna fixed stealth è una bici elettrica a scatto fisso. Questa categoria di bici, particolarmente in voga tra gli hipster dell’ultimo lustro, ha la peculiarità della ruota posteriore rigidamente collegata ai pedali. Per chiarire: se gira la ruota girano anche i pedali, in entrambi i sensi. Non c’è mai la ruota libera e molto spesso non ci sono leve e fili dei freni perché si frena pedalando all’indietro. Importante anche un look scarno, essenziale.

E proprio il look elegante e minimalista caratterizza Luna. Allo stesso tempo però ci sono caratteristiche modernissime. Come il motore mid-drive da 400 W e una batteria da 250 Wh, entrambi nascosti nel telaio in alluminio 6061 della bici a pedalata assistita.

In questo modo si ha una e-bike per il pendolarismo da città, potente, ma allo stesso tempo molto leggera. Infatti la bici pesa 17,7 kg (17 libbre nel progetto americano). Potrebbe non essere la bici elettrica più leggera del mondo, ma sicuramente è tra le più leggere.

Componenti e optional di qualità

La bicicletta utilizza un sistema di trasmissione a cinghia Gates Carbon Drive CDX, che offre bassa manutenzione e funzionamento silenzioso. Quell’unità si alimenta in un mozzo posteriore Shimano a 3 velocità interno. Questo consente una buona gamma di scelte durante l’andatura.

Luna, al contrario delle bici a scatto fisso muscolari, viene fornita di freni a disco idraulici Tektro anteriori e posteriori. Non c’è l’acceleratore, e invece il motore mid-drive include un sensore di coppia per fornire assistenza alla pedalata. I sensori di coppia sono superiori ai precedenti sensori di cadenza e forniscono una potenza più accurata in base alla potenza muscolare del pilota.

Piccola sbavatura potrebbe essere la batteria. Infatti con 250 Wh il pacco da 36V e 7 Ah può raggiungere un raggio d’azione massimo di 32 km. Siamo ben lontani da tutta quella gamma di e-bike che permettono autonomia sui 70 o addirittura 100 km con batterie da 700 Wh. Il lato positivo è che la batteria è abbastanza piccola da essere completamente nascosta all’interno del telaio, insieme a tutti i cavi. E con un display molto piccolo e non invasivo. 

Un costo davvero light

Quello che sorprende è il prezzo di circa 1.500 euro (1.750 dollari). Così basso da aver fatto impazzire le richieste di questa e-bike che esce a giugno ma è già esaurita nella prima tiratura. I costi vengono abbattuti innanzitutto tramite il salto dei rivenditori perché Luna spedisce direttamente a casa i suoi prodotti. Inoltre la garanzia è di 30 giorni, mentre quelle di 6 mesi o un anno sono facoltative e pagabili a parte.

In realtà ci sono molti optional che vanno contati a parte. Perché sia i freni Tektro che le gomme Kenda forniti sono entry level, mentre se si vogliono i migliori vanno inseriti come addizioni  da pagare a parte. Lo stesso per il mozzo Shimano IGH 3 velocità. Tutte queste parti sono di buona qualità, semplicemente non sono il modello top di gamma fornito dai produttori.

Insomma Luna Fixed Stealth è un’ottima e-bike e molto bella. Ma adatta a chi sa mettere le mani nella meccanica e che non ha bisogno di supporto tecnico per ogni passaggio. Rimane una delle bici in circolazione con il rapporto qualità/prezzo migliore.

 

E arriva X-1 Enduro da 70 km/h

Il progetto X-1 Enduro FS, appena lanciato, resta invece nel solco della tradizione Luna Cycle: un mezzo potente e prestazionale, realizzato, in questo caso, in fibra di carbonio. Il prezzo sale quindi a 4.200 dollari per la versione base (3.450 in promozione per i primi che la prenoteranno), anche se resta nella fascia bassa tra le e-bikes di questa categoria. Monta batterie Panasonic da 700 Wh e 52 V, amovibili  e integrate nel telaio. Il motore, nella versione Ludicrous, è un potentissimo Bafang da 2 kW con coppia di 95 Nm che consente l’utilizzo come un vero e proprio fuoristrada. Ma anche capace di raggiungere velocità fino a 70 km/h. Nella versione “urban” la potenza scende a 300 o 750 W. Restano invece il cambio SRAM SX a dodici velocità, i freni idraulici Guide, i pneumatici Maxxis, forcelle e sospensioni RockShoox. Insomma, un veicolo da “professionisti” al prezzo più basso sul mercato.