Home Auto Luglio elettrico 2020: la Smart si prende la rivincita

Luglio elettrico 2020: la Smart si prende la rivincita

3
CONDIVIDI
Smart EQ in testa alle vendite di elettriche a luglio, davanti alla Zoe e alla Corsa-e.

Luglio elettrico 2020: è la Smart EQ l’auto a batterie più venduta in Italia. Per un mese strappa il primo posto alla Renault Zoe, che resta prima nel computo dei primi sette mesi dell’anno.

Luglio elettrico 2020, la Opel Corsa-e sale sul podio

In un mercato dell’auto che arranca (-11%), l’elettrico continua a continua a guadagnare posizioni, con un +70,5% e l’1,2% di quota di mercato (il doppio rispetto ad un anno fa). E non è che l’antipasto del boom che ci si attende negli ulti cinque mesi dell’anno, grazie all’ulteriore aumento degli incentivi. Ora siamo a 10 mila euro (con rottamazione) e a 6 mila senza. In tutto il luglio elettrico 2020 si chiude con 1.608 immatricolazioni, che portano il totale del 2020 a quota 11.563, contro le 5.918 del 2019. E questo nonostante tutti i i problemi legati al Covid-19.


La top ten delle elettriche, a luglio e nell’intero 2020 —

luglio elettrico 2020
La Opel Corsa-e

luglio elettrico 2020

A sorpresa, la Renault Zoe ha ceduto alla Smart EQ lo scettro di auto più venduta. Molto significativo anche l’exploit della Opel Corsa-e, che per la prima volt sale sul podio delle più vendute con 156 immatricolazioni in un solo mese. Bene anche altri due modelli dello stesso gruppo PSA, le Peugeot e-208 ed e-2008, e la Mini Electric, che per la prima volta sfiora le 100 unità un mese. Tra le auto più costose, stupisce l’assenza nella top ten della Tesla Model 3, che evidentemente ha avuto problemi di consegne. Ottimo risultato per l’Audi e-tron, con 68 unità vendute.

Ma il vero boom è delle ibride plug-in

luglio elettrico 2020
Una BMW ibrida plug-in

Ma la sorpresa maggiore dei dati di luglio viene dalle ibride plug-in, le cui vendite sono salite del 438%, arrivando all’1,5 % di quota di mercato. Nel complesso le “auto con la spina”, a ricarica esterna (ECV), crescono del 178% con 3.700 unità, e sono al 2,7% del mercato (+1,8 punti). Completano il quadro le vetture ibride (HEV), cresciute in luglio del 108%, salendo al 12,7% di quota (+7,3 punti). Un segnale molto forte dalle aiuto elettrificate, in un mercato che per il resto è fatto soprattutto di cali a doppia cifra. Siamo al -38,6% per le auto a benzina, al -36,9% per le diesel e al -6,4% per le Gpl. In flessione anche le vendite di auto a metano, che si confermano però al 2,6% di quota. Flessione che si appesantisce notevolmente nell’analisi al netto del noleggio, visto lo scarso appeal presso i privati.

— Altre info e statistiche sul sito Unrae

 

 

3 COMMENTI

  1. Mi piacerebbe sapere quante di queste smart sono a clienti fisici…

    Chi prenderebbe questa auto pagandola più di una up?

    Per il noleggio invece è diverso: costa meno della up!

  2. Volevo chiedere a chi possiede già auto elettriche, quanto cala l’autonomia se faccio un viaggio totalmente in autostrada in confronto al ciclo Walt? Per esempio… Opel corsa dichiara 340 km circa di autonomia in Walt, se faccio tutta autostrada con velocità costante 110-120 km all’ora?
    Posso anche utilizzare modalità eco… Ma in autostrada frenate rigenerative ne faccio pochissime…
    Vi ringrazio

Comments are closed.