Home Nautica Lo yacht Silent 79 da 3,4 milioni sarà costruito ad Ancona

Lo yacht Silent 79 da 3,4 milioni sarà costruito ad Ancona

1
CONDIVIDI

Del catamarano solare con motore elettrico degli austriaci di Silent-Yachts (guarda) abbiamo scritto recentemente, ma riprendiamo con piacere il discorso grazie al coinvolgimento di un cantiere italiano nella produzione di un nuovo yacht da 3,4 milioni, il prezzo base.

Il produttore SILENT-YACHTS per il suo salto di categoria ha scelto l’Italia. Sarà il cantiere navale Marotta, si  trova vicino ad Ancona, a realizzare la nuova creatura degli austriaci: il Silent 79. Uno yacht da oltre 23 metri progettato, anche gli interni, dall’italiano Marco Casali di Too Design, mentre l’architettura navale è di Insenaval. La propulsione  elettrica sarà garantita da 70 pannelli solari ad alta efficienza con una potenza di circa 25 kilowatt.

Autosufficienza energetica 

Il sistema dei pannelli permette di navigare solo con l’energia del sole dichiara l’azienda: “SILENT 79 è autosufficiente con raggio illimitato e non brucia carburante”. Attenzione però, come sottolinea la stessa Silent, a bordo c’è pure un generatore: “Ma questo è usato solo per ricaricare le batterie nel caso, abbastanza raro, in cui è richiesta una maggiore velocità per lunghi periodi di tempo o quando il maltempo si prolunga per
diversi giorni”.

Massima è l’ attenzione alla fonte di energia :”I regolatori di carica solare MPPT (Maximum Power Point Tracking) e le stesse batterie al litio utilizzate da Tesla – sottolineano in particolare questo punto gli austriaci – forniscono capacità per la navigazione notturna, mentre l’inverter da 15 kVA fornisce energia per tutti gli elettrodomestici”.

Due motori elettrici 

Silent 79 è armato con due motori elettrici (50 kW ciascuno nella versione standard “Cruiser”, 250 kW ciascuno nella versione “E-Power”). Nella configurazione più veloce i costruttori dichiarano di poter raggiungere fino a 20 nodi, ma in questo caso c’è da stare attenti all’autonomia. La stessa azienda fa sapere che ”la missione di questo yacht non è di sicuro focalizzata sulla velocità. Il catamarano è capace di navigare a 6-7 nodi in completo silenzio per circa 100 miglia al giorno”.

Venduti 2 modelli su 3

Il prodotto piace, visto che su tre unità in costruzione, due sono già state vendute, la prima sarà consegnata nel 2020. Ed un buon successo visto che per poter sfoggiare e
godere di Silent 79 bisogna avere almeno 3,4 milioni di euro e parliamo del prezzo base. Sicuramente una commessa importante per il cantiere di Ancona

Gli uomini di Silent 79

Michael Köhler, fondatore e CEO di SILENT-YACHTS, ha pensato il concept; Enrique Castilla di Insenaval è il responsabile dell’architettura navale mentre Marco Casali di Too Design è stato incaricato di progettare l’esterno e l’interno del nuovo yacht. “Penso che le barche a energia solare siano il futuro, ecco perché ho immediatamente accettato di collaborare con Michael Köhler nella sua entusiasmante avventura”, ha detto il designer Marco Casali, che vanta un ricco curriculum di superyacht di successo con ISA Yachts, Columbus Yachts, Itama e Canados.

Il creativo ha dovuto fare i conti tra gli spazi necessari ai pannelli e l’estetica del catamarano: “Quello che ho cercato di ottenere è un design italiano interessante, sofisticato e raffinato – sostiene Casali -. E’ uno yacht di bell’aspetto che soddisfa pure
l’efficienza”.

Al posto della sala macchine il garage

Vi è una grande ricerca di comfort nella vita di bordo ad iniziare dalle ampie finestre che regalano tanta luce naturale e vista panoramica. Il pozzetto a poppa ha un salotto e un bar, mentre la zona anteriore è stata pensata per rilassarsi sotto il sole, grazie al divano con vista sul mare e prendisole. Ma non è finita qui, oltre le cabine, il SILENT 79 al posto della sala macchine offre un ampio garage.

“C’è abbastanza spazio per un tender di 4,5 metri, un’auto anfibia e un girocottero, aspetto abbastanza impressionante per uno yacht di lunghezza inferiore ai 24 metri”, conclude il manager Michael Köhler.

1 COMMENTO

  1. Progetto interessante anche se il concept generale è stato mutuato dalle imbarcazioni della spagnola Platinum Engineering di Valencia che da anni produce grandi yachts eco sostenibili a zero emissioni. Quanto alle dotazioni e prestazioni, sembrano ancora molto limitate; speriamo che le loro prossime commesse siano più performanti.
    Dr. Cudia.

Comments are closed.