Home Nautica L’italiana Navia Yachts: raccolti 250mila euro per gommone elettrico

L’italiana Navia Yachts: raccolti 250mila euro per gommone elettrico

0
Nautica elettrica
Gommone elettrico Navia

Con Navia Yachts un’altra startup della nautica elettrica riceve dei finanziamenti. Nei giorni scorsi abbiamo scritto dei 5 milioni raccolti da Zen Yachts (leggi), oggi è il turno dei giovani imprenditori che hanno raccolto 250mila euro per varare un gommone elettrico con motore Evoy. 

Un gommone da noleggio

NaviaCon questa prima raccolta Navia vuole iniziare a produrre i suoi,  gommoni elettrici. Ma servono altri soldi e si sta preparando un secondo round di finanziamenti per potenziare l’impresa.

In questi ultimi mesi sono stati presentati  gommoni elettrici anche da Silent Speed a Pulse 63 poi Naumatec e prima ancora Zodiac con motore Torqeedo.  Ora arriva Navia Yacht che annuncia una gamma e individua il suo target nelle società di noleggio esistenti a cui fornire gommoni in comodato d’uso, compresa  una wallbox di ricarica, software di gestione, manutenzione e assistenza continua. “Siamo un servizio di sharing di barche elettriche. Offriamo un pacchetto completo ai noleggiatori di natanti o barche da diporto per il noleggio giornaliero“.

Un modello di noleggio sostenibile, motore Evoy

Il business  viene spiegato  anche con la possibilità di far conoscere i benefici della  propulsione elettrica a una tariffa consigliata di 500 euro al giorno. In alcune località si spendono già oggi, e va messo in conto anche il costo del carburante per diverse decine di euro.

Nautica elettrica
Il fuoribordo Evoy che sarà utilizzato nel gommone

Vediamo i primi dati tecnici diffusi: i motori sono quelli forniti  dai norvegesi Evoy con una taglia equivalente ai 120 CV, lo scafo è prodotto in collaborazione con i Cantieri navali del Circeo (CNC). La batteria ha una capacità di 63 kWh e per l’autonomia: “Circa 25 – 30 miglia a 20 nodi. In dislocamento a 5-6 nodi anche 60 miglia”.

Il progetto prevede l’introduzione dei gommoni elettrici nelle flotte prima di Cala Galera, poi espansione in Campania, Liguria, Sardegna e in altre regioni italiane.

La visione del Ceo Guglielmo La Via

Nautica elettrica
Il Ceo Guglielmo La Via

Su Linkedin il Ceo Guglielmo La Via ha sottolineato: “Le persone vorrebbero provare una barca elettrica prima di acquistarla. Attraverso il nostro esclusivo modello di noleggio B2B, possiamo presentare le nostre barche a un pubblico più ampio e accelerare i tassi di adozione elettrica nel settore della nautica“.

Infatti se andiamo a contare le barche e i gommoni elettrici presenti in acqua in Italia la gran parte compongono la flotta di imbarcazioni a noleggio.

Navia punta sulla sharing ma come ha detto il Ceo a Vaielettrico: “Prima le produciamo e poi le diamo in gestione ai noleggiatori presenti sul territorio. Poi ovviamente se qualcuno le vuole comprare le vendiamo anche“. Insomma ben venga un altro protagonista della transizione energetica in ambito nautico.

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube 

Apri commenti

Rispondi