Home Auto L’incredibile Zero, roba da pazzi

L’incredibile Zero, roba da pazzi

0
CONDIVIDI

Il bello dell’elettrico è che scatena le idee di nuovi attori in un mondo che sembrava una foresta pietrificata come l’automobile: molti vengono dagli Usa, paese che da decenni era fermo alle solite Big Three (GM, Ford e Chrsyler, ora FCA) e che ora invece scopre nuove marche (Tesla in primis) e nuovi progetti, all’apparenza un po’ folli, ma entusiasmanti. Come questo della NIKOLA ZERO.

Sì, all’apparenza sembra tanto un’americanata, uno di quei veicoli che si vedono solo al cinema. In realtà è uno dei tanti fuoristrada da percorsi estremi che oltre Oceano definiscono UTV, Utilitu Task Vehicle, con la particolarità appunto di essere spinto soltanto da un motore a batterie. I colleghi di Electrek, che l’hanno potuto provare (non senza un certo scetticismo iniziale), sono rimasti piuttosto impressionati da questo bestione più potente delle Tesla attualmente in circolazione. Lo produce la Nikola Motor, una start up basata a Salt Lake City, nel desolato Utah, posto ideale con il suo Deserto Mojave per collaudare un veicolo nato per superare senza problemi le asperità e le pendenze più incredibili, con una potenza di 555 cavalli e batterie da ben 125 kWh, che garantiscono un’autonomia da circa 250 km anche spingendo parecchio sulla tavoletta. Trevor Milton, che è il boss di Nikola, sostiene che lo Zero fa lo 0-100 in 3 secondi e nove, che è roba da supercar, ma quel che più incanta i pochi fortunati che si sono seduti al volante del bizzarro UTV è il fatto di poter ‘volare’ tra i sassi del deserto ai 90-100 all’ora nel più assoluto silenzio, senza vibrazioni e, naturalmente, a emissioni zero. Il veicolo, che ovviamente è a trazione integrale, supera in scioltezza pendenze del 50%.

Attenzione, però, non stiamo parlando solo di un giocattolone, ma di un oggetto tecnologicamente di un certo interesse: resta da capire come abbia fatto la Nikola a stivare batterie da 125 kWh in uno spazio tutto sommato così esiguo. Trevor si limita a spiegare che si tratta di un brevetto sull’ultima generazione delle celle a ioni di litio, studiato in collaborazione con LG e Samsung. I primi esemplari dello Zero verranno prodotti e venduti nel 2018 a un prezzo di 55 mila dollari negli Stati Uniti, ma verrà offerta anche una versione meno potente, con batteria da 75 kWh, a 35 mila dollari. Non si parla dell’Europa, per ora, ma chi avrà il fegato di farlo potrà importarlo e riomologarlo da noi come esemplare unico: interessa?