Home Auto L’incentivo spinge la vendita di elettriche: Zoe in testa

L’incentivo spinge la vendita di elettriche: Zoe in testa

0
CONDIVIDI
Renault Zoe
La moglie di Gian Luca guida tuttora una Renault Zoe

L’incentivo spinge la vendita di auto elettriche. Ad aprile se ne sono vendute 1.190, contro le 261 dell’aprile 2018, con la Renault Zoe di nuovo in testa. 

La quota di mercato è cresciuta allo 0,7%, ma è solo l’inizio di una crescita che sarà ben più veloce quando ci sarà disponibilità di prodotto. Non solo perché i modelli a listino sono pochi: manca la disponibilità anche delle auto che sulla carta sarebbero in vendita.

La Audi e-tron di fatto ancora non è in consegna, per problemi produttivi.

E manca ancora il prodotto

È il caso dell’Audi e-tron che, pur essendo stata presentata a fine anno, di fatto ancora non è in consegna per problemi produttivi.E di altri modelli (come la Smart forfour) di cui i concessionari non hanno di fatto la disponibilità necessaria. Il primo quadrimestre dell’anno chiude con oltre 2.400 auto a emissioni zero immatricolate. Gli addetti ai lavori, grazie agli incentivi, prevedono una forte accelerazione nei restanti 8 mesi dell’anno. Con una chiusura a quota 12 mila per la vendita di elettriche. Al due maggio risultano erogati ecobonus per 12,230 milioni di euro (qui il contatore on line), importo che include anche gli incentivi per le ibride plug-in.

           Consegna di elettriche (aprile e primi 4 mesi 2019) fonte: Unrae

Male diesel e metano, bene benzina e ibride

Tra i modelli, come si diceva, Renault Zoe, Nissan Leaf e Smart fortwo (guarda la tabella sopra) hanno recuperato le prime tre piazze. Questo grazie anche alla consegna di veicoli  che erano fermi in concessionaria attesa di essere immatricolati con gli incentivi (scattati l’8 aprile). Il Model 3 scende in quarta posizione, con 163 consegne, seguita da un’altra macchina molto attesa, la Hyundai Kona. Anche per questo modello è probabile che la domanda superi l’offerta della Casa.

La ricarica della Hyundai Kona.

Quanto al resto del mercato, continua il crollo di vendite del diesel, passato dalle 91.334 auto vendute nell’aprile 2018 alle 70.788 del mese scorso, con la quota di mercato passata dal 52,8% al 40,5%. Un calo compensato dal netto aumento di vendite di auto a benzina (da 59.101 a 78.409), delle ibride (da 7.307 a 9.444) e delle GPL (da 10.701 a 12.077). Continua invece la crisi dell’auto a metano, che ha trovato poco più di 3 mila acquirenti (per la precisione 3.027 contro le 4.128 dell aprile 2018).

— Guarda il precedente: vendita di elettriche, a marzo il Tesla Model 3 stacca tutti