Home Auto L’esagerata Lagonda e il Model S Station: l’altra Ginevra

L’esagerata Lagonda e il Model S Station: l’altra Ginevra

0
CONDIVIDI
L'esagerata Lagonda (Aston Martin)

L’esagerata Lagonda  il Tesla Model S Station: a Ginevra 2019 c’è anche questo. A conferma che l’elettrico è veramente l’attrazione numero uno del Salone.

Una Aston Martin per stra-miliardari

Tutti i grandi marchi, Fiat compresa, hanno portato le loro novità a emissioni zero (qui le 10 più importanti). Ma passeggiando tra gli stand ti imbatti ovunque in auto elettriche. Una è l’attesa Lagonda, la prima auto a batterie dell’Aston Martin. A vederla sembra onestamente esagerata, un enorme Suv che uscirà sul mercato tra tre anni, prodotta nello stabilimento di St Athan, in Galles. Noi non amiamo questo tipo di elettriche, che continuano a propagandare l’idea che l’elettrico è solo roba per miliardari. Ma ci rendiamo conto che l’Aston Martin è questo e che i clienti richiedono oggetti di questa fatta. Andy Palmer, che è il numero uno della marca inglese, ha rilasciato una dichiarazione (qui il testo) in cui non dà molti dettagli: ‘La Lagonda All-Terrain Concept aggiunge un forte, eccitante senso di avventura al nostro esclusivo brand di lusso“. Nulla si sa del propulsore e del pacco-batterie, per esempio. Ma di qui al 2022 c’è tempo per far filtrare nuovi particolari.

IL Model S fatto “famigliare” dagli olandesi

Ma al Salone 2019 c’è spazio anche per gli esemplari unici, I cosiddetti one-off. Come questa versione station wagon del Model S Tesla, commissionata da un ricco collezionista olandese. L’ha ridisegnata lo studio di Niels van Roij, mentre il riallestimento è stato affidato  a un carrozzerie olandese, RemetzCar. Il tutto esposto nello stand di Vredestein, che ha fornito gli pneumatici. Non è la prima volta che l’ammiraglia Tesla viene trasformata in una famigliare: già nel 2017 scrivemmo (qui l’articolo) della versione realizzata dalla Qwest di Norfolk, in Inghilterra, con la sigla P90D-SB. Dove SB sta per Shooting Brake.