Home Auto Le videocamere di Tesla hanno colpito ancora

Le videocamere di Tesla hanno colpito ancora

5
CONDIVIDI
Una donna ripresa mentre usa il cofano di un Model 3 per fotografare il cane e l'animaletto di peluche.

Le videocamere di Tesla hanno colpito ancora: questa volta il Sentry Mode non ha beccato nè un ladro nè uno sfregiatore, ma solo una…signora con cagnolino.

Non uno sfregiatore, ma una donna che…

Noi non abbiamo idea di quel che accade attorno alla nostra auto quando la lasciamo parcheggiata e ci allontaniamo per diverso tempo. I possessori di Tesla, invece, ne hanno un puntuale resoconto filmato. Basta attivare la Modalità sentinella, il Sentry Mode appunto ed ecco che le videocamere di Tesla (sul Model 3 ce ne sono ben otto) riprendono da tutti i lati. Sono le stesse camere che, in moto, aiutano il guidatore mostrandogli quel che avviene sulla strada.

Uno sfregiatore di una Tesla in azione (ripreso dal Sentry Mode).

Il Sentry Mode viene attivato per ragioni di sicurezza. E ha già pizzicato insospettabili cittadini (tra cui un giudice di Filadelfia, guarda) intenti a rigare la portiera di una Tesla per puro dispetto. O, con la sola presenza, indotto potenziali ladruncoli a desistere dallo scasso ((qui un video). Ma a volte vengono catturate anche situazioni buffe. Come questa signora che usa un Model 3 come set per fotografare l’amato cagnolino. Appoggiando l’animale sul cofano (non il massimo…), con tanto di animaletto di peluche a fare da comparsa. Il video (sotto) è ripreso da Reddit.

C’è poi una nona camera. E guarda il conducente…

Nel Model 3, però, c’è anche una nona videocamera. E non inquadra l’esterno, ma il conducente. Il che aveva fatto sorgere parecchi interrogativi. C’era chi aveva ipotizzato una sorta di Grande Fratello, ovvero di un controllo a distanza per verificare che, con la guida semi-automatica inserita (l’Autopilot), il conducente avesse comunque il controllo della situazione. È stato lo stesso Elon Musk a spiegare il mistero. In realtà si tratterebbe di una camera per il cosiddetto ride-hailing, ovvero la possibilità di affittare la propria auto a chiamata attraverso una app. In questo modo il proprietario può avere un controllo in tempo reale di quel che sta succedendo a bordo.

 

 

 

5 COMMENTI

  1. Sarei curioso di sapere se questa storia del Sentry Mode pone problemi di privacy in un. Paese come l’Italia: io posso mettere videocamere a riprendere l’area privata di casa mia, ma credo di dover chiedere un’autorizzazione per riprendere le strade all’esterno. Credo. C’è un esperto che mi aiuta? Grazie.

    • Ho chiesto a persone che stanno studiando legge perché ho intenzione di acquistare la Model 3. Mi hanno detto che non c’è nessun problema qui in Italia, anche perché si attivano solo per vedere ciò che accade all’auto, nel momento in cui lei “sente” qualcosa vicino.
      Saluti

      • Certo, grazie, anche perché (se ho capito bene) il Sentry Mode va comunque attivato da chi parcheggia l’auto.

  2. Ovviamente si, andrebbe quantomeno esposta una informativa conforme al nuovo Regolamento per la Protezione Dati (GDPR) indicante i dati del titolare dei trattamenti e del responsabile dei trattamenti.

Comments are closed.