Home Alla ricarica Le ultrafast di Enel X nei negozi Mondo Convenienza

Le ultrafast di Enel X nei negozi Mondo Convenienza

7
CONDIVIDI

Enel X elettrificherà i punti vendita di Mondo Convenienza installando le sue infrastrutture di ricarica ultrafast in 10 località.

L’accordo prevede l’attivazione da parte di Enel X di hub di ricarica ultrarapida con caricatori HPC (High Power Charging). I punti vendita interessati sono quelli del Piemonte, Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Abruzzo, Umbria, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. E’ prevista la possibilità di ampliare la rete di ricarica ultrafast ad altri negozi.

mondo convenienza

Colonnine a 300 kw e molto altro in 10 punti vendita

Oltre alle stazioni fino a 300 kW, Mondo Convenienza avrà a disposizione le JuiceBox per la ricarica domestica; le JuicePole, da 22 kW per la ricarica pubblica, le JuicePump, stazioni di ricarica pubbliche con una potenza fino a 150 kW e l’innovativo JuiceMedia, che combina il servizio di ricarica con quelli di advertising grazie a un pannello digitale.

Federico Caleno

«La mobilità elettrica non è più una scommessa, ma una realtà consolidata come indicato dai più importanti trend del settore che puntano verso una rapida decarbonizzazione dei trasporti» ha dichiarato Federico Caleno, Responsabile e-Mobility Enel X Italia. Grazie alla rete di Mondo Convenienza, ha aggiunto «saremo in grado di offrire ai clienti soluzioni di ricarica innovative che garantiscono un’esperienza di guida rapida, facile e sicura».

Mondo Convenienza è specializzata nella grande distribuzione organizzata di mobili e complementi d’arredo. Fondata nel 1985, conta oggi 3.500 dipendenti, 44 punti vendita e 41 hub logistici in Italia. Dal 2019 è sbarcata in Spagna con 3 punti vendita e altrettanti hub logistici.

mondo convenienza

«Fornendo alle persone un servizio di ricarica elettrica all’avanguardia contribuiamo  concretamente alla diffusione della mobilità elettrica in Italia, facendo leva sulla nostra capillare presenza sul territorio» ha dichiarato Dario Carosi, CIO di Mondo Convenienza.

Il piano Recharge Partner per le aree di parcheggio

Il piano di installazioni segue Recharge Partner, la formula che Enel X ha studiato per le imprese che vogliono installare infrastrutture di ricarica ad accesso pubblico nelle proprie aree di parcheggio. La formula riduce drasticamente i tempi per la messa in esercizio, evitando la richiesta di una nuova fornitura. Mondo Convenienza inoltre potrà ottenere un ricavo dai kWh erogati dalle JuicePole e dai JuiceMedia.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

7 COMMENTI

    • Le stanno installando anche nelle stazioni di servizio, seppure a rilento e in forte ritardo. Sono d’accordo con lei che non ne servono tantissime, ma servono sulle direttrici di traffico a lungo raggio.

    • Marco : hai ragione! ma …
      -Lo sapere che le società autostradali RICHIEDONO una percentuale (1-3 Centesimi di €) per ogni kWh erogato ?
      -Lo sapete che spesso le aree di sosta autostradali si trovano in luoghi “sperduti” lontani da reti elettriche di alta potenza
      -Lo sapete gli investimenti per istallare HCP, per ora, non possono essere conteggiati dalle società autostradali per aumentare il costo dei transiti

  1. Bene l’installazione di ultrafast in generale..anche se temo che per il tipo di clientela di questi negozi esse resteranno occupate più a lungo del necessario

  2. Ottima iniziativa per i 10 punti vendita fortunati!
    Speriamo che che in tutti i punti vendita & magazzini istallino alcune colonnine da 22 kW per permettere di a clienti / dipendenti di ricaricare anche le molte auto (Twingo, Zoe, Smart, Spring …) che non ricaricano in ultrafast.
    Chiaramente si dovranno implementare procedure per impedire che le colonnine vengano occupate da abusivi NON in carica 🙂

    • Possiamo prendere esempio da Tesla che in UDA in alcuni stalli ha inserito le transenne automatiche che si aprono quando un utente di approssima allo stallo e lo sblocca con l’app.

      • Io invece, vista la presenza di corrente ad altissima potenza, ipotizzreri direttamente un laser che taglia in due…. troppo spiccio? Eppure è proprio quello che ho pensato quando oggi ho visto una opel astra diversamente elettrica postrggiata davanti a una colonnina. Detto questo, mi hanno appena aperto un mondo convenienza a un tiro di schioppo da casa. Stai a vedere che… vabbè, io ho una plugin, per adesso non mi tange. Vedremo in futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome