Home Due ruote Eicma 2022: tutte le novità green da vedere

Eicma 2022: tutte le novità green da vedere

1
CONDIVIDI

Pochi giorni e alla Fiera di Milano si accenderanno le luci sull’edizione 2022 di EICMA, il più importante Salone internazionale dedicato al mondo delle due ruote. Una manifestazione storicamente molto attesa dagli appassionati che quest’anno si annuncia quanto mai ricca di contenuti, essendo di fatto un’edizione di rilancio.

Dopo le difficoltà causate dal periodo pandemico, infatti, il Salone milanese si presenta al via quest’anno forte di numeri “tornati” ad essere importanti: 6 padiglioni, oltre 1.300 espositori (il 20% dei quali al debutto) e una presenza internazionale ampia e di prestigio.
Il sipario sulla 79° edizione di Eicma si aprirà ufficialmente l’8 di novembre, giornata dedicata alla sola stampa di settore, mentre gli appassionati potranno viverne le emozioni dal 10 al 13 novembre. Tra esposizioni ed esibizioni live nella tradizionale arena esterna.

Luci puntate sulla mobilità elettrica

Motociclette, scooter, biciclette e tutto ciò che ruota intorno al mondo delle due ruote (accessori e quant’altro) saranno i grandi protagonisti della kermesse, che mai come quest’anno riserverà un notevole spazio anche al tema della mobilità elettrica e sostenibile. Un mercato in evoluzione che sta riscuotendo sempre più successo, soprattutto in un segmento chiave come quello della mobilità urbana.

E se Eicma è da sempre il palcoscenico principale di tutte le novità che corrono su due ruote, non meno lo sarà quest’anno per i mezzi a zero emissioni. Per i quali le aspettative sono sempre più alte.

Cosa dobbiamo attenderci, allora? Quali nuovi modelli elettrici vedremo tra gli stand di Eicma? Proviamo a fare il punto a pochi giorni dal via.

eicma 2022
Il Salone 2021

Ducati e giapponesi: le “big” ad Eicma ci sono

Uno dei punti di forza di questa edizione è il ritorno di alcuni grandi brand di caratura internazionale, assenti per ragioni diverse nelle scorse edizioni. Certo, mancheranno all’appello aziende top come BMW, il gruppo KTM-Husqvarna e Harley-Davidson, ma in compenso ci sarà il rientro di Ducati, dopo due anni di stop, e tutti i colossi giapponesi.

Per la Rossa di Panigale c’è curiosità nel vedere se sarà mostrata al pubblico la nuovissima Ducati Elettrica, pronta a debuttare la prossima primavera nel Mondiale MotoE. Così come sarà interessante capire se i Big4 del Sol Levante – Honda, Yamaha, Suzuki e Kawasaki – sveleranno finalmente qualche modello in carne e ossa dopo le roboanti dichiarazioni di apertura verso la mobilità elettrica fatte nell’ultimo anno. Per ora hanno sparato solo qualche innocua cartuccia. Ma l’attesa sembra essere finita.

Questo vale soprattutto per Kawasaki, al momento la più vicina a mostrare i primi prototipi definitivi di moto prestazionali – uno elettrico ed uno ibrido – di cui già da un po’ si parla. Li vedremo a Milano? Molto probabile.

Il prototipo ibrido Kawasaki

Le novità di Zero, Triumph ed Energica

Tra le nuove moto elettriche più attese c’è sicuramente la Triumph TE-1, prototipo che dopo un meticoloso processo di sperimentazione, sembra finalmente essere pronto a mostrarsi nella sua versione di serie. E che versione, stando a quanto riferiscono dalla Casa inglese.

Non ci sarà invece Harley-Davidson, e quindi nemmeno il debutto dell’accattivante Livewire S2 Del Mar, ma le due ruote americane green saranno comunque ben rappresentate da Zero Motorcycles, punto di riferimento nel settore.
La Casa californiana porterà al debutto il modello DSR/X, elettrica in stile Adventure ad alte prestazioni, che è la punta di diamante di una gamma 2023 rinnovata e, come sempre, molto ampia e variegata.

Zero DSR/X, adventure bike californiana

Da Modena un super motore elettrico da 182 cv?

L’ultima arrivata in casa Zero si ritroverà faccia a faccia con la sua concorrente concettualmente più vicina, l’Energica Experia, in rampa di lancio dopo la prima presentazione avvenuta maggio scorso sul circuito del Mugello.
La Casa modenese si presenterà a Milano con il suo carico da novanta di moto sportive elettriche super prestazionali, capitanate proprio dall’innovativa green tourer Experia, per cui a breve si prevede il lancio di una nuova versione.

Nel presentare gli aggiornamenti dei modelli 2023, forse Energica potrà anche dare conferma o meno delle voci che parlano dello sviluppo di un super motore elettrico da 182 CV (134 kW) che farebbe da base propulsiva per le sue moto del futuro. Un salto di qualità notevole che metterebbe in seria difficoltà la concorrenza.

La tourer elettrica Energica Experia

Scooter e ciclomotori elettrici: avanti tutta!

Oltre alle due ruote dal pedigree importante, Eicma vedrà in mostra un ricchissimo parterre di piccole scrambler, scooter e ciclomotori per la mobilità urbana. Sperimentazioni, il più delle volte, legate al lavoro delle tante start-up, europee e non, che stanno via via nascendo in questo campo.

Tra le più interessanti attese a Milano, non tutte ancora confermate, troviamo le americane Ryvid e Sondors, ma anche l’inglese Maeving e le svedesi Cake e RGNT.

Yadea M6L

Ovviamente le aziende al momento leader nel settore degli scooter elettrici urbani ci saranno quasi tutte. Da NIU a VMoto Soco, da Yadea (con gli ultimi arrivati M6L e T9L Plus) a Horwin (al debutto con l’SK3). Chi più chi meno, con aggiornamenti in gamma da svelare.

Ci sarà anche l’atteso Ola S1 Pro, modello che porta al debutto europeo il colosso indiano degli scooter elettrici.

Spazio anche per Seat Mò 125 Performance, riuscito scooter elettrico spagnolo. E’ reduce da un test-record sul circuito di Zuera: 2588 km percorsi in 48 ore consecutive! Prestazione entrata di diritto nel Guinnes dei primati.

Dal canto suo l’Italia si farà valere grazie alle novità targate Piaggio e Wayel (Five). Assente invece la veterana Askoll.

Il nuovo WOW 778S e la ricarica alla colonnina

WOW presenterà in anteprima il nuovo WOW 778S e i WOW 774 e WOW 775 con possibilità di ricaricare alle colonnine pubbliche.

L’importatore Italy2Volt, invece, metterà in mostra tutti i nuovi modelli della sua gamma:  da FD Motors l’F8-E Delivery; da Ecooter il nuovo E5; l’anteprima del Deux7 del nuovo brand importato E3-Mobility.

Per il resto, ad Eicma vedremo il solito tripudio di novità dall’Oriente (molte le aziende cinesi presenti) e tanti prototipi futuristici, che magari un giorno, ritroveremo sulle nostre strade.
Non solo moto e scooter elettrici, ovviamente, ma anche tantissime e-bike e i sempri discussi monopattini elettrici. Il cui mercato ribolle.

La carne al fuoco è tanta. Come sempre. Non resta che attendere che il sipario si alzi.

Gli scooter NIU, tra i più apprezzati elettrici da città

– Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico-

Apri commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome