Home Auto La VW elettrica del popolo: versioni e prezzi attesi

La VW elettrica del popolo: versioni e prezzi attesi

0
CONDIVIDI

Per la VW elettrica “del popolo” inizia il conto alla rovescia. A giorni si saprà il nome (finora è conosciuta con la sigla di progetto, ID). E si aprono gli ordini. 

Misure esterne della Golf, ma molto più spaziosa

Per la Volkswagen inizierà una fase fondamentale. Le prenotazioni diranno se la scommessa di vendere non più poche migliaia, ma centinaia di migliaia di pezzi di un modello elettrico, può essere vinta. I giudici saremo noi consumatori, cui spetterà di dire se davvero siamo in presenza di una VW elettrica del popolo, di una vera alternativa alla Golf. Ma con un cuore elettrico, non con il solito motore a gasolio o a benzina. E con misure esterne molto simili a quelle della Golf, ma un’abitabilità interna molto migliore, grazie a un cofano molto ridotto (il motore e la trazione sono dietro).

La bas tecnica della nuova Volkswagen elettrica attesa per l’inizio del 2020, ma ormai ordinabile.

Ma il vero salto di qualità, rispetto alla concorrenza, starebbe nella “piattaforma”, la base industriale della nuova Volkswagen. Un capolavoro della tecnica made in Germany, che consentirebbe di contenere i listini finali (da cui detrarre gli incentivi) entro limiti inarrivabili per la concorrenza. Ma ecco tra quali versioni si potrà scegliere (tutte avranno la possibilità di ricariche super-fast, oltre i 50 kW).

1- La meno cara dichiara 350 km di autonomia

Consigliata a chi non ha l’ansia da ricarica e non vuole pagare (e portare a spasso) batterie che comunque hanno un certo peso. Nella versione entry-level il pacco batterie sarà da 49 kWh, con 350 km di autonomia secondo lo standard WLTP (poco più di 300 km reali). Il prezzo dovrebbe partire da 28-29 mila euro.

2 – La versione ‘media’ arriva a 450 km

Probabilmente sarà la più richiesta, con una buona autonomia garantita da un pacco-batterie da 62 kWh. È esattamente la stessa dotazione della versione “maggiorata” del concorrente più insidioso, la Nissan Leaf (guarda l’articolo), che però è più pesante e dichiara 385 km di range. Il prezzo dovrebbe salire ad almeno 35-36 mila euro.

3-  La versione più cara fa 550 km con un ‘pieno’

Per i più ansiosi, o che fanno viaggi più lunghi, ci sarà una versione della VW elettrica con ben 82 kWh di batterie. Una dotazione super per un’auto così compatta, quasi da Suv, con la possibilità di percorrere oltre 500 km. Attenzione, però, questa autonomia si paga. In termine di prezzo, che sarà ad almeno 45 mila euro. E in termini di peso e consumi, perché comunque 82 kWh di batterie sono un bel carico da portare a spasso.

— Guarda anche: sarà targata Seat l’elettrica a meno di 20 mila euro del Gruppo Volkswagen

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome