Home Aziende La Volkswagen ecologista, chi l’avrebbe mai detto…

La Volkswagen ecologista, chi l’avrebbe mai detto…

1
CONDIVIDI
La Volkswagen ID.3: secondo Diess il gruppo tedesco è in ritardo negli obiettivi di vendite di auto elettriche.

La Volkswagen ecologista, chi l’avrebbe detto. Eppure il n.1 del colosso tedesco, Herbert Diess, continua a pressare il mondo dell’auto per un maggiore impegno.

La Volkswagen ecologista
Herbert Diess, n.1 del Volkswagen Group.

La Volkswagen ecologista vuole convertire i concorrenti

Non passa giorno senza che Diess inviti i competitor ad alzare l’asticella nella riduzione delle emissioni, chiedendo alla UE obiettivi più severi a tutela del clima. Anche a costo di spaccare la VDA, la potente lobby tedesca dell’automotive (qui l’articolo): “È meglio per noi contribuire a dare forma al cambiamento ora, piuttosto che inseguirne lo sviluppo dopo“, ha detto  durante il Tagesspiegel Verkehr & Smart Mobility. “Sosteniamo gli obiettivi della UE e il Green Deal“, ha fatto appello Diess. Aggiungendo che il settore dei trasporti è fondamentale per ridurre la CO2. “Non possiamo mantenere lo status quo“. Il capo della VW ha spronato a guardare al di là degli interessi contingenti: “Come responsabili dobbiamo verificare che osa accadrà nell’ambiente nei prossimi 20 o 30 anni“. La Volkswagen ecologista…

“Presto le elettriche saranno anche più economiche”

Diess ritiene che fissare scadenze per l’ eliminazione graduale dei motori tradizionali a combustione interna non sia necessario: “I limiti di CO2 più severi porteranno inevitabilmente alla fine del motore a combustione interna“. Il diesel diventerà più costoso, le auto elettriche più economiche. “Entro il 2026, al più tardi, l’auto elettrica sarà la soluzione  migliore, dal punto di vista ecologico ed economico“, prevede Diess. la volkswagn ecologistaInsistendo nuovamente sulla necessità di abolire le agevolazioni di cui ancora godono le auto a gasolio in Germania. Oltre all’istituzione di una tassa sui veicoli che sforano certi livelli nelle emissioni di CO2. Sono temi che verranno affrontati in una riunione del consiglio della VDA previsto in settimana. Diess ha comunque ammesso che il suo gruppo  probabilmente non rientrerà  nei valori-limite di CO2 per il 2020. “Ci arriveremo molto vicino, ma finora non abbiamo raggiunto gli obiettivi di vendita dei veicoli elettrici nella misura pianificata“.

1 COMMENTO

  1. Un monumento per chi ha scoperto i software manomessi nel 2015. Li è nata la mobilità del futuro

Comments are closed.