Home Auto La Twingo ZE elettrica già nel 2020, poi la Dacia EV

La Twingo ZE elettrica già nel 2020, poi la Dacia EV

2
CONDIVIDI

La Twingo ZE elettrica arriva già nel 2020. Lo conferma la  Renault nel piano-prodotto allegato al documento di bilancio 2019.  L’anno prossimo arriverà poi la prima elettrica low-cost, col marchio Dacia.

La Twingo elettrica contro 500, Smart, VW e-Up…

In mezzo a tanti Suv e a tante vetture sportive, finalmente cominciano a far capolino auto elettriche con dimensioni e  prezzi più umani. La Twingo sarà una rivale diretta della nuova Fiat 500, in consegna da settembre. Oltre che dalla Smart a 4 posti, della Honda e e, naturalmente, della famiglia delle piccole elettriche Volkswagen-Skoda-Seat. E finalmente avvicinerà la gamma Renault a listini che partano da 20 mila euro, da cui detrarre gli incentivi di 4-6 mila euro.

La Twingo elettrica
Il grafico pubblicato dal Gruppo Renault con il piano-prodotto per elettrico e ibrido.

Insomma, l’elettrico può cominciare a diventare competitivo anche come prezzi. Considerando che i costi d’esercizio sono decisamente inferiori rispetto a una citycar a benzina. Secondo i media francesi, la Twingo ZE elettrica sarà presentata il 3 marzo al Salone di Ginevra e in vendita prima dell’estate.

La Twingo elettricaNessun dato tecnico è stato comunicato, ma è logico pensare che utilizzi il motore della Smart Forfour EQ. Si tratta di un propulsore che la stessa Renault produce per la Smart a Novo Mesto, in Slovenia. Il pacco-batterie, invece, dovrebbe avere una capacità superiore ai 18 kWh della ForFour.

Ufficiale l’arrivo dell’elettrica low-cost di Dacia

Il piano-prodotto ufficializza poi il prossimo arrivo della prima elettrica low-cost, con il marchio Dacia. Nel grafico Renault si parla genericamente di una “urban city car“. Ma in Francia c’è la convinzione che si tratti di un piccolo Suv già in vendita in Cina con il marchio Renault.

La Twingo elettrica
L’elettrica low-cost arriverà l’anno prossimo con il marchio Dacia: è la versione europea di un piccolo Suv già in vendita in Cina con il marchio Renault.

Si tratta della K-ZE, che in Cina  costa soltanto l’equivalente di 7.900 euro, ma con un regime di tassazione e normative su emissioni e sicurezza completamente diversi. E soprattutto con un veicolo dalle prestazioni decisamente basiche. Il motore ha una potenza di 33 kW (45 cavalli), con una coppia di 125 Nm (105 km/h di velocità massima). Con 26.8 kWh di pacco-batterie e un consumo stimato in 10.8 kWh per 100 km. È verosimile che la versione europea, pur col marchio Dacia, sia un po’ più potente e con batterie un po’ più capaci. Ma non poi tanto, se la marca rumena vuole onorare la sua fama inossidabile di vera low-cost.

 

 

 

 

 

 

2 COMMENTI

  1. La Twingo è deliziosa ed accattivante. Speriamo in un prezzo populista e popolare e prestazioni decenti a livello di range e tempo di ricarica

  2. Se verrà realizzata come il concept d’ispirazione Cinquecentesca e manterrà l’architettura tutta dietro della versione endotermica, si proporrà come la sfidante à la page della Fiat 500e con due vantaggi potenziali:
    – più maneggevolezza per il raggio di sterzo contenuto grazie alla trazione posteriore;
    – il prezzo, più basso della 500e e della Zoe, diversamente non avrebbe senso proporla.

    Se invece manterrà il design dell’attuale Twingo endotermica, la 500e riempirà i quartieri trendy delle città europee.

Comments are closed.