Home Auto La Twingo elettrica arriva già quest’anno

La Twingo elettrica arriva già quest’anno

4
CONDIVIDI

La Twingo elettrica arriva già quest’anno. Lo ha rivelato la stessa Renault  nell’annunciare i risultati 2019. Sarà un rivale diretta della nuova Fiat 500 elettrica.

La Twingo elettrica al Salone di Parigi di fine settembre

La Twingo Z.E., così si chiamerà la piccola elettrica Renault, non era attesa prima del 2022. Ma evidentemente era pre-tattica. I buoni risultati della Zoe, e anche la necessità di restare nei limiti di emissioni previsti dalla UE da quest’anno, evidentemente hanno indotto la marca francese ad accelerare.

I nuovi ibridi Renault: a sinistra la Captur (che è plug-in), a destra la Clio
La Twingo elettrica

Non a caso nella stesso nota si aggiunge che quest’anno arriveranno anche  nuovi modelli E-Tech, ovvero ibridi e ibridi plug-in. Al Salone di Bruxelles la Renault ha presentato la Clio E-Tech e la Captur E-Tech, quest’ultima plug-in. Il comunicato Renault non aggiunge nulla sulle specifiche tecniche e tantomeno sul prezzo della Twingo Z.E. . Con ogni probabilità la presentazione  avverrà  il 29 settembre al Salone di Parigi, il Mondial 2020. Con arrivo nelle concessionarie a seguire.

La prossima elettrica? Un piccolo Suv targato Dacia

Non è chiaro neppure se la Twingo Z.E. sarà un’auto completamente nuova. O se invece sarà solo una versione a emissioni zero dell’attuale Twingo (la terza serie), in vendita dal 2014. Di certo sarà il quinto modello della gamma elettrica della Renault.

La Twingo elettrica
La K-ZE, il Suv elettrico Renault che in Cina costa l’equivalente di 7.200 euro.

Gamma che ora comprende la piccolissima Twizy (fabbricata in Corea), la Zoe, il piccolo Suv City K-ZE (per ora venduto solo in Cina), il Kangoo Z.E. e il Master Z.E.. Questi ultimi due sono veicoli commerciali, un settore che la Renault intende presidiare molto bene, in un mondo sempre più votato all’e-commerce. La prossima novità Renault nell’elettrico potrebbe essere il lancio in Europa del City K.ZE. Probabilmente arriverà in Europa tra un anno, con il marchio low-cost Dacia e un prezzo molto competitivo.

SECONDO NOI. L’impressione è che la Renault abbia voluto anticipare i tempi per presidiare il mercato in vista dell’offensiva Volkswagen. Le piccole elettriche del gruppo tedesco non arriveranno prima di fine 2022 (forse dopo), con la regia della marca Seat. E la Renault, per quell’epoca, vuole che la presenza della sua citycar sia già consolidata. Si tratta comunque di una bella notizia: dopo tanti Suv e vetture sportive, finalmente il listino delle citycar si affolla. E dà possibilità di scelta, a prezzi più umani.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4 COMMENTI

  1. Bello.
    Quindi, segmento A:

    Peugeot iOn, Citroen C0
    VW e-up, Skoda Citigo e iV, Seat Mii electric
    Smart ForTwo
    Smart ForFour
    Fiat 500 elettrica
    Renault Twingo ZE
    Honda e

    Altre ?

    • Uniti aveva scritto in merito alla presa d´interesse per una loro produzione di ¨Uniti One Founders Series 2020¨ tuttavia essendo una start-up fattibilitá e tempistiche sono maggiormente soggette a variazioni

  2. Avranno ritenuto interessanti i dati di vendita della Forfour EQ con cui condividono il pianale, ad esempio in Italia risultava ultimamente la quinta auto elettrica piú venduta; nelle versioni endotermiche la Twingo aveva mediamente prezzi piú bassi, elemento che sarebbe estremamente importante anche per una versione elettrica.
    In base alle stime T & E per raggiungere gli obbiettivi di CO2 del 2021 il gruppo Renault dovrebbe diminuire le emissioni degli attuali motori, vendere nuovi modelli bridi e vendere un 5% di veicoli elettrici, riducibili al 3% se verranno esclusi dalla vendita i modelli con le maggiori emissioni

Comments are closed.