Home Auto La Sony come la Apple: tutti vogliono l’auto elettrica

La Sony come la Apple: tutti vogliono l’auto elettrica

2
CONDIVIDI
Il prototipo della Sony Vision S in prova nelle montagne attorno a Graz, in Austria.

La Sony come la Apple: i colossi dell’IT lavorano all’auto elettrica, ma l’azienda giapponese è molto più avanti dei colleghi di Cupertino , a giudicare dai video.

La Sony mostra la Vision S in prova: ci siamo quasi?

la SonyÈ passato un anno esatto da quando al grande show dell’elettronica di consumo di Las Vegas, il CES 2020, la Sony mostrò la sua auto elettrica, la VISION-S. Ma ora i video mostrano l’auto in prova, nella neve delle montagne austriache, partendo dal  Centro di ingegneria di Graz. Ovviamente le immagini fanno pensare a un’estremizzazione del concetto di “computer con le ruote”, con una console super-tecnologica. Che occupa tutto il cruscotto e ricorda più… quella di un aereo che quella di un’automobile.

Ovviamente un’auto attrezzata per i livelli più estremi di guida autonoma (40 sensori) e con “un’esperienza audio coinvolgente“. Le prestazioni? Non certo da citycar, per un’auto che come architettura ricorda la Tesla Model 3. Ma più potente: si parla di trazione integrale con doppio motore da 400 kW (536 CV), accelerazione 0-100 km/h  in 4,8 secondi e velocità massima di 240 km/h.

Un computer con le ruote: grande console centrale

la Sony

la Sony

Non si sa ancora se e quando quest’auto verrà effettivamente messa in vendita. La Sony, a differenza di Apple che sta lavorando con Hyundai, non sembra avere scelto un partner automobilistico. Lo sviluppo avviene piuttosto con i più qualificati fornitori dell’automotive, tra cui due primari supplier tedeschi come Bosch e Continental. E proprio Horst Schaffer di Continental un indizio lo dà, dicendo di “avere la sensazione che tutte le parti coinvolte vogliano portare quest’auto il prima possibile in strada“.

Ovviamente nel prototipo c’è grande attenzione ai dispositivi di infotainment. In uno dei filmati, immancabile, fa capolino un controller PlayStation collegato allo schermo, su cui compare un gioco conosciuto come Little Big Planet. L’interfaccia uomo-macchina, fa notare Electrek, sembra includere riconoscimento facciale, vocale e gestuale. Una parte del video mostra la termografia dell’abitacolo mentre il guidatore fa un gesto con una mano.  Mostrando anche come si imposta il sistema di riconoscimento. Nessuno può dire se Sony potrà conoscere anche nell’auto il successo avuto nell’elettronica di consumo. Ma di certo al mondo automotive non può che fare bene, per accelerare l’innovazione, avere dopo Tesla altri sfidanti ai soliti noti, i costruttori storici.

—————————————————————————————————-

la Sony— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

 

 

 

 

 

2 COMMENTI

  1. Speriamo non faccia la fine del Mini-disc… 🙂
    La storia ha insegnato che non sempre il prodotto migliore, in termini assoluti, poi “vince”…
    E bisogna ricordare che al consumatore medio (in questo caso l’automobilista) il “troppo complicato” non piace.
    Staremo a vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome