Home Alla ricarica La ricarica più grande d’Europa aperta in Germania

La ricarica più grande d’Europa aperta in Germania

2
CONDIVIDI
Un'immagine della mega-stazione di ricarica aperta da Fastned e Tesla in Germania.
La ricarica più grande d’Europa aperta in Germania, sull’autostrada A46 vicino a Dusseldorf. È il frutto di un’alleanza a tre, tra Fastned, Tesla e Roland Schüren.
 

La ricarica più grande d’Europa voluta da…un fornaio

Chi è Schüren, vi chiederete? Mentre l’olandese Fastned e Tesla sono nomi noti nel mondo dell’auto elettrica, il terzo partner finora per noi era uno sconosciuto. Si tratta del proprietario di una catena di panifici tra le più note in Germania, con negozi già dotati di impianti di ricarica privati. Possedendo il terreno di un grande parcheggio sull’autostrada, ha deciso  di fare il sito di qualità. Costruendo appunto la ricarica più grande d’Europa.

Due grandi tetti solari coprono l’area per auto-produrre almeno parte dell’energia. Da una parte sono stati disposti i Superchargers Tesla, mentre Fastned occupa il lato di fronte con le sue colonnine con lo stemma giallo, sempre in DC. All’aperto c’è poi un’altra fila di colonnine di ricarica AC (in parte con cavo fisso), fino a 22 kW. Una volta completato il Ladepark Kreuz-Hilden (questo il nome e qui il sito) disporrà di 40 ricariche Tesla, di 20 di Fastned da 300 kW e di 52 colonnine in AC gestite da Compleo.

— Leggi anche: colonnine in autostrada, finalmente anche in Italia?

 

Ci sarà anche una serra per coltivare fragole e insalata

È ovvio che un impianto del genere richiede una grande disponibilità di energia. Roland Schüren si è servito del produttore tedesco Tesvolt, che ha installato un accumulatore di energia stazionario con una capacità totale di 2 megawattora, dietro agli edifici. Le batterie aiutano a immagazzinare l’energia in eccesso dei grandi pannelli solari sistemati sulle tettoie, con 700 kW di picco. In futuro, quando il Ladepark Kreuz-Hilden sarà ultimato, è previsto che due turbine eoliche forniscano un’altra parte dell’energia, secondo la normativa tedesca EEG. Schuren ha fatto le cose in grande anche sull’ospitalità, non vuole una stazione di servizio triste come quelle delle compagnie petrolifere. E ha previsto la realizzazione di un edificio (anche per gli uffici) con una serra verticale situata tra due blocchi. Estendendosi su 1.000 metri quadrati e 4 piani, il fornaio più famoso di Germania vuole coltivare lì insalata, fragole e mirtilli.
la ricarica più grande d'Europa

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome