Home Auto La Renault dice stop al noleggio delle batterie

La Renault dice stop al noleggio delle batterie

17
CONDIVIDI

La Renault dice stop al noleggio delle batterie. E un altro segnale del fatto che l’elettrico sta entrando nella fase della maturità, con prezzi più competivi.

La Renault dice stop a un’alternativa in atto dal 2012

Al momento del lancio sul mercato dei suoi primi modelli elettrici Z.E, nel 2012, la Casa francese si inventò la formula del noleggio batterie. Compravi l’auto e a parte prendevi in affitto le batterie, con un canone mensile. Il motivo era chiaro: l’asticella dei prezzi di listino della Zoe e del Kangoo erano ancora troppo alti, tali da spaventare i potenziali acquirenti. E la conoscenza della tecnologia elettrica era scarsa.

la Renault dice
La Zoe con a fianco il pacco-batterie: ormai si acquista con la vettura, non si noleggia più a parte.

Insomma, c’era la necessità di rassicurare il pubblico, anche sul fatto che di un’eventuale usura precoce delle celle  si sarebbe fatta carico la Renault. Nel 2016, fu affiancata alla formula della batteria a noleggio anche la possibilità del normale acquisto, con l’auto completa di tutto. E oggi la Casa passa a una  progressiva adozione della batteria di proprietà come formula unica di acquisto. Dal 14 novembre l’addio è ufficiale in Germania, dopo la Spagna e il Regno Unito. In Italia di fatto il processo è già in atto.

I prezzi sono calati e pure i timori sulle batterie…

La Renault dice basta, di fatto, alla fase pionieristica dell’elettrico. Ormai la Zoe è uscita dalla nicchia delle auto a batterie. E, per numero di auto vendute,  scala le classifiche in tutta Europa, con oltre 11 mila pezzi venduti al mese. L’evoluzione del business model elettrico accompagna quella del mercato, dove sono intervenuti diversi fattori a delinearne la maturità. Modificando lo scenario iniziale e rassicurando la clientela:la Renault dice

  • riduzione del prezzo d’acquisto, grazie agli incentivi e a minori costi di produzione
  • convergenza di tutta l’industria automobilistica sulla tecnologia elettrica
  • comprovata affidabilità dei motori elettrici e delle batterie agli ioni di litio

Parallelamente, la batteria di proprietà si è affermato ormai come standard di mercato. Tanto più che l’introduzione di formule come il noleggio a lungo termine (3-4 anni) anche tra i privati può rassicurare chi ancora non si fida ad acquistare un’elettrica.

 

 

17 COMMENTI

  1. In realtà, la scelta è dovuta alla maggiore affidabilità del pacco batteria.
    Renault, con quella politica lungimirante, è riuscita spesso a dare risposte molto convincenti ai tanti sfortunati clienti che in passato si sono trovati batterie difettose.
    ciao da Paolo

    • Oltre all’affidabilità sempre maggiore quello che rassicura sono le formule sulla garanzia delle batterie e sul fatto che sempre più frequenti sono e saranno le ditte che forniranno anche riparazioni sulle celle difettose, ripristinando così la riserva di energia originale della batteria.

  2. So che molti qui dentro non la vedono così, ma a me il noleggio della batteria piaceva (e infatti sulla nostra nuova Zoe l’abbiamo noleggiata).
    Capisco chi dice che così la batteria non è mai sua e che alla fine potresti spendere di più, ma avrei lasciato l’opzione al cliente. Infatti, una cosa è il costo totale alla fine, una cosa è il flusso di cassa di una famiglia. E non pagare 8.000 Euro subito per poi “ripagarli” con il noleggio è un’opzione che può aiutare.
    Senza contare che, tra le tante ansie da auto elettrica, quello del guasto alla batteria è uno degli incubi più ricorrenti. Mettersi l’animo in pace pagando di più per dormire tranquilli è senza prezzo 🙂

    • Il discorso fila, ma credo che abbiano deciso vedendo che la percentuale di chi noleggiava le batterie calava anno dopo anno.

    • Il tuo ragionamento potrebbe essere giusto diversi anni fa… ormai con le batterie molto più affidabili ma soprattutto un canone anche per renault (secondo me) che gli rompe le scatole con tutti i limiti dei km fasce di prezzo etc non ha più senso farlo, poi se si vuole rivendere ho letto su diversi forum la complessità ed i problemi nel passare l’affitto al nuovo proprietario. Renault ha fatto bene a chiudere con il noleggio, ad oggi solo lei lo fa e qualche domanda credo sia doverosa. Inoltre se non si vuole spendere molto ci si può orientare anche su altre auto non a caso ha messo la 52kWh di batteria quando poteva mantenere la 41 e forse era ancor meglio.

  3. A me la formula con batteria a noleggio non mi conviene minimamente. Il solo costo del canone equivale alla mia spesa mensile di carburante. Aggiungendo il costo della ricarica non c’è più risparmio, bensì un costo maggiore. Sarebbe come farmi pagare il serbatoio vuoto della benzina

    • Il ragionamento è corretto, ma solo da quando con il canone si raggiunge il costo della batteria che non si paga all’inizio (nel mio caso in circa 90 mesi, quindi dopo quasi 8 anni).
      Fino a quel momento, sarebbe come se fosse noleggiato il serbatoio vuoto della macchina scontandone però il costo, che nel caso del serbatoio è risibile mentre nel caso della batteria non lo è ….
      Ma capisco le obiezioni, ed è per questo che mi sarei augurato il mantenimento della possibilità di scelta da parte del cliente.

  4. Bisogna considerare anche che, attualmente, su una Zoe lo sconto è circa 2.300 euro in più in caso di batteria di acquisto, quindi la stessa viene a costare meno di 6.000 euro.
    Al contrario il noleggio su 20.000 km annui viene 124 euro al mese, quindi, in tal caso, in 4 anni ti sei già pagato la batteria che ha una pero’ garanzia di 8 anni 160.000 km.

    • A me non hanno offerto questo ulteriore sconto a maggio scorso, in tal caso ci avrei pensato. Anche se vale quanto detto sopra sulla pace della mente che mi dà il fatto di averla noleggiata!

      • Io infatti l’ho acquistata ad Agosto, comunque visto l’aumento dell’offerta di auto elettriche penso che sia normale un calo progressivo dei prezzi delle batterie. Probabilmente l’anno prossimo sarà ancora meglio, è come col telefonino o la televisione, la tecnologia si evolve e più aspetti meglio è.

  5. Se Renault toglie il noleggio non venderà manco una Zoe, senza noleggio diventa fuori mercato perché a i prezzi di listino attuali mi compro ben altro, guardate la corsa la 208 la moka. Si vedrà tutta l’obsolescenza del prodotto. Quando sono stato in concessionaria sono rimasto deluso proprio del prezzo troppo alto e cmq anche la sola macchina con batteria a noleggio è troppo cara.

    • Guarda che adesso (da quello che si legge e si sente) la quota di compra con batteria di proprietà è superiore e negli anni sicuramente il prezzo si abbasserà della batteria quindi credo che stai sbagliando alla grande 😉

  6. Preferisco un 1000 turbo GPL…..costa meno l’auto. La spesa per il pieno equivale a quello della ricarica elettrica….Non ho l’ansia di rimanere in panne, visto che il GPL si trova ovunque

    • Citando le parole di un famoso youtuber, l’ansia da ricarica ce l’ha solo chi l’auto elettrica non ce l’ha…

  7. A fronte di zero bollo zero tagliandi zero parcheggi a pagamento ztl gratuite e ricariche gratuite o al massimo si fa un abbonamento duferco a 30 euro al mese esiste ancora qualcuno che difende le auto endotermiche che uccidono ogni anno nel mondo 7milioni di persone a fronte di una spesa annua di oltre 2500 euro in piu. Umani esseri senza cervello.

    • Bello vedere come certi “umani” sono stati lobotomizzati dalla tv… L’energia per ricaricare le batterie da dove viene? Il processo produttivo della batteria è green? Le materie prime da dove provengono? COme avviene lo smaltimento… Sui morti, meglio un velo pietoso , più facile che i morti siano coloro i quali esalano i fumi dei caminetti o delle stufe “eco-pellet”..

      • Legga i nostri articoli e troverà una risposta a tutte le sue domande, senza bisogno di insultare nessuno.

Comments are closed.