Home Auto Model 3: due settimane in passerella a Milano

Model 3: due settimane in passerella a Milano

0
CONDIVIDI

La prima del Model 3 è andata in scena a Milano. Tesla ha svelato il suo modello più atteso nello store di Piazza Gae Aulenti  dalle 10 e 30 alle 19 di mercoledì. In Italia le prenotazioni sono già ben oltre 2mila (guarda).

All’apertura dello store erano già decine gli aspiranti teslari assiepati davanti alle lussuose vetrine di piazza Gae Aulenti, nel cuore del lussuoso quartiere Porta Nuova a Milano. I più erano stati preavvertiti nei giorni scorsi; erano i tanti milanesi che già hanno prenotato la nuova vettura. Per loro, la prima occasione di toccare con mano l’oggetto del desiderio e provare la sensazione di sedere a bordo di fronte all’avveniristico cruscotto, un tratto distintivo della Model 3 (oltre al prezzo abbordabile), molto innovativo rispetto ai modelli precedenti Model S e Model X. Quello della nuova auto è in legno chiaro, totalmente privo di comandi.  Al centro domina lo schermo Touch screen da 18 pollici montato su un supporto che lo avvicina allo sguardo del pilota. Sotto il volante restano solo due leve, dalle quali si azionano tutte le principali funzioni dell’auto. Spariscono le solite bocchette di erogazione dell’aria climatizzata: il flusso proviene da una fenditura che attraversa lungitudinalmente tutto il cruscotto e può essere regolato e direzionato scorrendo con il dito sullo schermo che lo visualizza.

Ad attendere curiosi e futuri proprietari nel salone troneggia un esemplare rosso fiammante con interni neri, ancora in allestimento americano. La prima sorpresa è stata l’annuncio che il Model 3 avrà il connettore di ricarica CCS, che consente il rifornimento ultrarapido non solo nei Supercharger della Casa, ma in tutta la rete fast europea, Ionity compresi. L’esemplare resterà esposto per un paio di settimane, dopodiché inizierà un tour in altre città italiane ancora da definire. Sicuramente andrà a Padova, dove Tesla ha già da tempo un altro store, e probabilmente a Bologna dove è stato appena inaugurato l’ultimo. Poi si vedrà.

Un successo globale

Il Model 3 è un successo mondiale: a livello globale le prenotazioni sono oltre 325mila e la Tesla fatica a tenere il ritmo degli ordini. Tanto che negli Stati Uniti la sospirata consegna diventa ogni volta un piccolo evento, da celebrare sui social con trionfali selfie.

Così la Tesla annuncia l’arrivo del Model 3 in Europa.

Era dai tempi della Ford Mustang, anni sessanta, che un’auto non suscitava un entusiasmo del genere. E ora, in vista delle prime consegne italiane (febbraio-marzo 2019, prevedibilmente) la Tesla dà l’opportunità ai fans di studiare l’auto da vicino, scattare foto e riprendere video.

Niente prezzi, per ora: guardare e toccare

Non sono stati però diffusi dati sui prezzi italiani: tutto dipenderà dalle versioni che la Tesla renderà disponibili per l’Europa. Nel frattempo i primi ad avere prenotato la vettura avranno la possibilità di configurare on-line gli allestimenti desiderati. È chiaro che il Model 3 costituirà un deciso salto di qualità per la Tesla, che in questi anni ha seminato il terreno in attesa del suo prodotto più accessibile. Nei primi 10 mesi del 2018 il Model S e il Model X hanno venduto complessivamente 377 vetture, ma è chiaro che il Model 3 ha ben altre potenzialità. Oggi la Casa californiana fondata da Elon Musk in Italia ha 4 store (due a Milano, uno a Padova e l’ultimo è stato appena aperto a Bolognaguarda) e due centri d’assistenza. Più una rete di 250 Superchargers distribuiti in 30 locations.