Home Retrofit La Porsche 935 Bisimoto, la madre di tutti i retrofit elettrici

La Porsche 935 Bisimoto, la madre di tutti i retrofit elettrici

1
CONDIVIDI

La Porsche 935 di Bisimoto è decisamente la madre di tutti i retrofit elettrici. L’azienda di Ontario, Canada, ha sostituito il propulsore originale con un motore elettrico trifase da…637 cavalli.

La Porsche 935: 637 cavalli a emissioni zero

La Porsche 935

Scordatevi i retrofit elettrici in cui il vecchio cuore a benzina viene sostituito con un motore elettrico che serve giusto per andare un po’ a spasso la domenica mattina. Qui la 935 (dopo la conversione si chiama 935 K3V) è stata trasformata in un bolide da 1.200 kg di peso, con una coppia e un’accelerazione spaventose. Certo, non per lunghe percorrenze, visto che i due pacchi-batterie (non volendo appesantire troppo la vettura) non vanno oltre i 32  kWh di capacità massima. Con celle fornite da LG Chem e un’autonomia che può essere stimata in un centinaio di km. Il motore elettrico a tre fasi è composto da parti derivanti da EV West. 

Un bolide derivato dalla 911 Turbo

La Porsche 935

Wikipedia ci ricorda (qui) che la Porsche 935 era un’automobile da competizione del Gruppo 5, le cosiddette Silhouette. Derivava dalla Porsche 911 turbo stradale, di cui era una versione potenziata. Era riservata alla squadra ufficiale Porsche. Mentre ai team privati andò un diverso progetto, la Porsche 934, che gareggiava nel Gruppo 4 (le Gran Turismo più simili alle stradali). In seguito la Porsche dietro pressioni dei clienti realizzò una piccola serie di 935, dalle prestazioni leggermente inferiori a quelle delle vetture “ufficiali”.

— Leggi anche: da e-Classics il retrofit elettrico della vecchia Porsche 956

 

 

1 COMMENTO

  1. C’è poco da aggiungere alle immagini.
    Spettacolare.

    La Moby Dick è l’emblematica icona Racing di Porsche.
    Vederla animata dall’elettromagnetismo ed emettere quel sibilo in accelerazione viene da chiedersi: “Perché Porsche non l’ha realizzata così, elettrica ed essenziale?”

    Logico chiederselo, perché Porsche proprio lo scorso anno ha cambiato pelle a una 911 GT2 RS per presentarla sotto mentite spoglie della 935 Moby Dick, realizzando così una replica attualizzata di un evocativo modello storico, schierato nel campionato Sport Prototipi nel 1978, Gruppo 5 ufficiale Porsche. Questa replica ufficiale della 935 Moby Dick endotermica è stata diffusa in 700 esemplari andati a ruba, che verranno utilizzati anche in pista per modici 701.948 euro.

    Ma ribadisco: non è una Moby Dick è una GT2 RS ricarrozzata.

    Questa elettrica è più genuina e verace, sembra una vera Porsche progettata e nata elettrica.

    https://newsroom.porsche.com/en/motorsports/media-guide/race-cars/porsche-935-2019.html
    https://newsroom.porsche.com/en/products/porsche-935-world-premiere-exclusive-new-edition-clubsport-race-car-motorsport-rennsport-reunion-vi-anniversary-70-years-sports-cars-16163.html

Comments are closed.