Home Aziende e flotte La Polizia francese ordina 1.150 elettriche: Zoe e Kangoo

La Polizia francese ordina 1.150 elettriche: Zoe e Kangoo

2
CONDIVIDI
Una Renault Zoe con la livrea della Polizia, in questo caso in Spagna.

La Polizia  e la Gendarmerie francese ordina 1.150 veicoli elettrici. Tutti fabbricati in patria, ca va sans dire…Saranno tutti Renault, Zoe e Kangoo Z.E.

La Polizia francese compra un’elettrica su due

Il governo di Parigi continua a spingere sull’elettrico, non solo con generosi incentivi, ma anche con acquisti diretti. E ora, in ossequio a una normativa del 2015 sulla transizione energetica, ha stabilito che dei 2.300 mezzi che sta per acquistare la metà sia elettrica. Il ministero non specifica di che veicoli si tratti, ma il sito Automobile Propre fa notare che nella delibera si fa riferimento ai siti in cui queste auto vengono prodotte. Si tratta della fabbrica di Flins, da cui esce la Zoe, e dello stabilimento di Maubege, dalla cui catena di montaggio esce invece il Kangoo Z.E.

La Polizia
L’annuncio del Ministero dell’interno sull’arrivo della nuova flotta di auto, per metà elettriche.

In tutto questa flotta elettrica consentirebbe di evitare il consumo (con relative emissioni) di 1,8 milioni di litri di carburante all’anno. La notizia dell’acquisto della nuova flotta, autorizzata dal Senato, è stata annunciata con un tweet dal ministro dell’interno Gérald Darmanin.

E in Italia? Con le gare al massimo ribasso…

E in Italia? In Italia vale ancora il principio della cosiddetta “neutralità tecnologica“, che permette al governo di lavarsene le mani. E poi c’è un altro problema, sollevato dal numero uno di Enel X, Francesco Venturini, durante un evento on-line organizzato da Motus-e. Da noi acquisti così massicci vengono gestiti da una centrale unica, la Consip, che in genere organizza gare al massimo ribasso, con riferimento il prezzo d’acquisto.

polizia
Francesco Venturini, numero uno di Enel X.

È ben noto, però, che il prezzo d’acquisto nel confronto con le auto a benzina o a gasolio è decisamente sfavorevole alle elettriche. Sarebbe più corretto basarsi sul cosiddetto TCO, il Total Cost Ownership, ovvero quanto l’acquirente spende tra acquisto e mantenimento del veicolo. Questa seconda fase, si sa, consente all’elettrico di rimontare. Ma per ora non se ne parla e ci limitiamo a osservare i flic francesi che se ne vanno a spasso con la Zoe.

2 COMMENTI

  1. Però a volte capita che si qualche appalto ci sia scritto “fornitura e gestione per i prossimi tot anni” si vabbè mosche bianche!

  2. Ma siamo sicuri di volere riempire le forze dell’ordine di EV?
    Escludendo i servizi particolari, in aree verdi o pedonali, la funzionalità di un ICE è infinitamente superiore.
    Come si fanno a gestire situazioni come calamità naturali o interventi di emergenza o interventi a supporto di altre comunità?

Comments are closed.