Home Tecnologia & Industria La pandemia svuota le strade: il robot Nuro scorazza per l’America

La pandemia svuota le strade: il robot Nuro scorazza per l’America

0
CONDIVIDI

Via libera al robot per la consegna di merci Nuro R2. Potrà avviare i test su strada in California e in tutti gli Stati Uniti, approfittando delle città svuotate dal lock down decretato per arginare la pandemia da coronavirus.

In deroga alle regole per i test sulla guida autonoma

Il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti (DOT) e la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) hanno approvato un’esenzione normativa che consentirà a Nuro R2, veicolo a guida autonoma della start up Nuro, di effettuare prove su strada.  Il giorno precedente anche la California aveva autorizzato i test di Nuro in 9 diversi quartieri di città ad alta densità abitativa.

La start up ha ricevuto la concessione con  l’obiettivo di togliere dalle strade i corrieri che trasportano merci e medicinali a domicilio. Nuro è la seconda azienda dopo Waymo (di proprietà di Alphabet) ad ottenere il permesso. La sperimentazione a strade libere permetterà di scegliere i migliori percorsi, pur continuando a sviluppare la lettura digitale dei diversi contesti stradali, dai cartelli fino agli ostacoli imprevisti.

Nuro R2 partner di Walmart e Domino’s Pizzas

Nuro R2 è progettato per effettuare in autonomia  le consegne dell’ultimo miglio nelle aree urbane. Può trasportare generi di consumo, alimentari e cibi caldi da negozi e ristoranti locali. Con dimensioni, peso, front-end di protezione dei pedoni, velocità operativa, propulsione elettrica e modalità di guida appositamente progettate, R2 «è pronto per iniziare il servizio come veicolo di quartiere sostenibile e sicuro» assicura l’azienda. Nelle prossime settimane, R2 inizierà i test su strada pubblica per le sue prime consegne a domicilio col partner Walmart a Houston, in Texas. Nella stessa città un accordo analogo era già stato siglato con Domino’s Pizza.

Walmart rifornisce 200 milioni di clienti in oltre 11.000 negozi in tutto il mondo.

Nel 2019 Nuro  ha raccolto sul mercato finanziamenti per 940 milioni di dollari per sviluppare il veicolo di nuova generazione Nuro R2. L’R2 funziona esclusivamente come veicolo autonomo. Infatti è privo di specchietti laterali, visibilità posteriore e anteriore, posto guida. Ciò va oltre le regole fissate per la sperimentazione di veicoli a guida autonoma per il trasporto passeggeri, sempre tenuti ad ospitare un addetto alla vigilanza.

L’esenzione a tali regole è però condizionata. Dura due anni e Nuro è tenuta a: presentare rapporti periodici sulle prestazioni dei  veicoli; comunicare dove; far circolare non può di 5.000 veicoli.

“Trasformeremo il commercio nelle città”

Nuro è stata co-fondata nel 2016 da Dave Ferguson e Jiajun Zhu, entrambi ex ingegneri Alphabet. «Abbiamo fondato Nuro nella convinzione di poter reinventare il sistema della mobilità a guida autonoma» ha affermato Ferguson, presidente dell’azienda. «Il nostro veicolo di seconda generazione realizza il nostro obiettivo di trasformare il commercio locale».

Nuro R2 raggiunge una velocità massima di 40 km/h. E’ stato realizzato in collaborazione con il costruttore di auto di Detroit Roush. Ha una visione a 360 gradi attraverso un sistema di telecamere e sensori, controllo della temperatura per mantenere freschi gli alimenti, batterie che garantiscono una intera giornata di autonomi,  front-end progettato per proteggere i pedoni.