Home Auto La nuova 500e costerà circa 24 mila euro

La nuova 500e costerà circa 24 mila euro

0
CONDIVIDI

La nuova 500e, elettrica, sarà svelata tra un anno, al Salone di Ginevra 2020. E costerà circa 24 mila euro, a cui andranno sottratti gli incentivi (4-6 mila).

Un’autonomia di circa 200 km

Il Cinquino a emissioni zero sarà poi in consegna nella seconda parte dell’anno. La conferma dei tempi è venuta dal capo del marketing Fiat, Olivier Francois, che per dieci anni è stato uno degli uomini più vicini a Sergio Marchionne. Francois ha rilasciato un’intervista al mensile inglese TOP GEAR (guarda). Aggiungendo alcune cose interessanti a quel che si sapeva. “Ragionandoci assieme abbiamo pensato di offrire ai clienti un’opzione di 200 km di autonomia, perché non osavamo dire 100 km, suonava come troppo poco”, ha spiegato il manager francese. Secondo il quale 200 km è un buon compromesso, inseguire autonomie superiori avrebbe significato incidere troppo sul prezzo finale della nuova 500e. “Quel che ha senso è creare la migliore offerta di range ed incorporarla ad un auto con un prezzo premium. Questo è il motivo per cui nell’elettrico vogliamo partire con la 500.”

Prezzo allineato alle 500 più care di oggi

Quanto costerà, dunque? Secondo Francois  l’idea è di collocare il prezzo nella fascia più alta di quel che i clienti pagano già oggi per le versioni top del Cinquino. Per esempio le cabriolet più accessoriate. Ecco le parole di Francois: “ Il prezzo naturale d’entrata per un’auto di segmento B è di 15-16 mila euro, ma oltre metà delle Fiat 500 vendute nel 2018 costano 22-24 mila euro”. È qui che partirà il listino, secondo quel che ci risulta puntando sui 24-25 mila euro. Che nell’elettrico è comunque un entry-level, sostanzialmente il prezzo della Smart EQ. Altro dettaglio importante: la nuova 500 sarà solo elettrica e costruita su un’inedita piattaforma da cui poi nasceranno tutte le elettriche medio-piccole del Gruppo FCA. Naturalmente si continuerà a vendere la 500 attuale, a benzina, che continua ad essere un grande successo a 12 anni dal lancio.

A Mirafiori si sta già lavorando

A Mirafiori, dove la 500e verrà prodotta, è già in corso la formazione del personale e il pre-montaggio delle nuove linee, come anticipato a giugno dal numero uno del gruppo per l’Europa, Pietro Gorlier. TOP GEAR, a margine della chiacchierata con Francois, azzarda addirittura che la nuova 500e possa avere la trazione posteriore, ma si tratta solo di un’ipotesi. È scomparsa completamente dai radar, invece, la Fiat Giardiniera elettrica di cui si parlava nel piano presentato a suo tempo da Sergio Marchionne. Al suo posto a Ginevra è comparsa, a sorpresa, la Centoventi (guarda), che prefigura la nuova Panda. Attorno all’elettrico, tra Torino e Detroit, sembra esserci un notevole fermento. Di certo è caduta la pregiudiziale degli anni passati.

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome