Home Agenda eventi La mobilità elettrica per la smart city: se ne parla a Genova

La mobilità elettrica per la smart city: se ne parla a Genova

0
CONDIVIDI
Stefano Bracco
Il professor Stefano Bracco di Unige.

La mobilità elettrica per la Smart City. È il titolo di un convegno che si terrà martedì 8 ottobre all’Università di Genova (Facoltà di Ingegneria- Aula G2B – Via all’Opera Pia 11). Durante l’incontro verrà presentato il corso in esperto di sistemi di mobilità elettrica per la smart city (qui tutte le info).

Il programma, con i sei interventi

Ecco il dettaglio dell’incontro di martedì, che inizierà alle 16 e 15 con la registrazione partecipanti e terminerà alle 18 e 15 con interventi e discussioni.

Girdinio-Genova
La prof.ssa Paola Girdinio terrà la relazione d’apertura.

16.30 | Introduzione: Paola Girdinio, Docente Università di Genova e Consigliere di Amministrazione di ENEL

16:45 | I progetti di formazione di Motus-e: sviluppo di nuove professioni per la mobilità elettrica. Bianca Cherubini, Motus-e 

17:00 | La transizione energetica e il trasporto pubblico locale elettrico: la nuova sfida dell’innovazioneSonia Sandei, Responsabile Sviluppo strategico di EnelX

17:15 | Transizione energetica e gestione integrata per impianti e flotte di veicoli full electric nel TPLRiccardo Genova, Preside CIFI Liguria
17:30 | Il rinnovo della flotta AMT in una ottica di sostenibilità.  Marco Beltrami, Amministratore unico di AMT-Genova

17:45 | Il mercato della mobilità elettrica e le soluzioni di ricarica e gestione reti. Andrea Trebiani, Business Development Manager EV ABB

18:00 | Il corso di perfezionamento in Esperto di sistemi di mobilità elettrica per la Smart City. Stefano Bracco, Docente Università di Genova.

Focus sul Corso per esperti di mobilità elettrica

Il Corso presentato dal prof. Bracco forma figure professionali che abbiano competenze tecniche e gestionali nella mobilità elettrica. Settore oggi in forte sviluppo, che richiede profili specifici nuovi ed altamente specializzati. Il bando resterà aperto fino alle 12 del 28 ottobre 2019, mentre le lezioni inizieranno il 15 novembre e termineranno il 20 dicembre. A gennaio si terrà il test di verifica. Il bando riporta nel dettaglio le quote di iscrizione, diversificate a seconda della tipologia di utente e della tipologia di percorso seguito. Sono previsti tre possibili percorsi di studio (uno da 56 ore e due da 38 ore). Il corso è stato pensato per laureati triennali e magistrali, studenti universitari, diplomati con esperienza di almeno tre anni nel settore. Il dettaglio delle classi di laurea è indicato nel bando. Altre info in questo articolo.