Home Retrofit La Mini Moke elettrica di James Bond in serie limitata

La Mini Moke elettrica di James Bond in serie limitata

1
CONDIVIDI

La Mini Moke elettrica di James Bond in vendita in serie limitata. E una “spiaggina”, sulla falsariga delle vecchie Fiat 500 elettrificate da Lapo Elkann.

La Mini Moke co-protagonista in 4 film di 007

La Mini Moke elettrica ha una lunga storia cinematografica. Approdò sul set per la prima volta in un film indimenticabile come Si vive solo due volte (1967), pellicola rimasta famoso anche per la colonna sonora firmata da John Barry. Ma poi la macchinetta accompagnò Sean Connery in altri tre film dila Mini Moke successo: Vivi e lascia morire (1973), La spia che mi amava (1977), e Moonraker (1979). E come la 500 Spiaggina by Lapo è stata concepita per muoversi tra le stradine di Capri, così la Mini Moke elettrica era nata per le isole dei Caraibi. Tanto da essere soprannominata anche San Monique, dal nome dell’isoletta in cui si svolgono le avventure dell’agente segreto di Sua Maestà. Ora un’officina specializzata, Moke America (qui il sito), ne ha realizzato una piccola serie in accordo con la casa di produzione Eon Production, con un’elegante livrea bianca. Prezzo: 26.975 dollari, pari a 22.700 euro.

Una “Spiaggina” come la Fiat 500 by Garage Italia di Lapo Elkann

Come ogni Spiaggina che si rispetti, anche questa Mini Moke non punta certo sulle prestazioni, così descritte dal sito Forbes: 40 km/h di velocità massima, batteria da 12 kWh in grado di assicurare fino a 40 km di autonomia, telaio in acciaio e fibra di vetro. Quattro ruote motrici, sterzo idraulico, freni a disco anteriori e s tamburo posteriori e freno di stazionamento”.
La Mini Moke
Un’altra immagine della Mini Moke elettrica uguale a quella utilizzata nei primi film di James Bond.
La 500 by Lapo Elkann, invece, ha un motore da 9,5 kW prodotto dalla Newtron di Termini Imerese con un’autonomia dichiarata di 120 km. Il prezzo è di 48 mila euro più Iva. I veicoli originali vengono interamente rivisti, senza che all’esterno appaia nulla: vengono rinforzati con sistemi tubolari sotto ai parafanghi, ai brancardi e al parabrezza fino alla parte posteriore. Il risultato è piuttosto convincente.
La 500 “Spiaggina” elettrica realizzata dal Garage Italia di Lapo Elkann per clienti come Hertz.
Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Ci sono idee di vetture iconiche che restano indissolubilmente legate ai luoghi, tanto da farne parte.
    Queste due hanno classe da vendere.
    La Moke è il sapore dei Caraibi, l’emblema di LIVE AND LET DIE del 1973, dove Roger Moore guida la Moke bianco blu per le strade di San Monique, ma come se non bastasse è stata la preferita di Brigitte Bardot a Saint Tropez, a La Madrague.
    La 500 Spiaggina ha il sapore di Capri, di Positano, della Costiera Amalfitana.

    Per chi non vuole fermarsi sulla spiaggia, ma navigare in tranquillità, c’è la versione anfibia della Moke di Lazareth anche se endotermica.
    Per chi invece esige prestazioni nautiche e vuole sfidare i motoscafi, qui sul lago Maggiore viene realizzata per Stellantis la Fiat 500 Jetsky, divertimento e prestazioni ineguagliabili sull’acqua, di stanza sulla MSC Divina.

    https://www.youtube.com/watch?v=UVWkBzFvCPo&t=10s
    https://www.youtube.com/watch?v=feVNN03u09U
    https://www.youtube.com/watch?v=acodACn7kHU&t=6s

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome