Home Auto La Mini elettrica dichiara 235 km di autonomia: pochini?

La Mini elettrica dichiara 235 km di autonomia: pochini?

0
CONDIVIDI

È confermato, la Mini elettrica arriva entro fine anno. Si chiamerà Cooper S E. Con 235 km di autonomia dichiarata (standard WLTP). Quindi, circa 200 reali. 

Si chiamerà Cooper S E, con 184 cavalli

Il dato è stato anticipato dal responsabile del progetto, Cristian Schmidt, a un gruppo di giornalisti invitati a Monaco di Baviera per un test in anteprima. Il lancio della versione elettrica sarà il modo migliore per festeggiare i 60 anni dell’iconica vettura creata da Alec Issigonis e lanciata appunto nel 1959. Nulla da dire sulle prestazioni: la Mini elettrica sviluppa una potenza massima di 184 cavalli. Che, come fa notare Paolo Lorenzi sul Corriere, sono solo 8 in meno di una Cooper S con motore a benzina da 2mila cc. Quel che sicuramente farà discutere è il dato dell’autonomia, che chiaramente nasce da una scelta tecnica precisa. I progettisti del Gruppo BMW (di cui la Mini fa parte) hanno preferito non appesantire troppo la vettura con un pacco-batterie troppo consistente. Ammesso che ci fosse lo spazio per ospitarlo. E a conti fatti la differenza di peso con una Cooper S è di “soli” 120 kg. E di 80 kg. in più della “cuginetta” BMW i3, che però è costruita con un abitacolo in carbonio e plastiche speciali.

Un prezzo a partire da 35 mila euro?

Il dato sull’autonomia fa presupporre che gli ingegneri di Monaco continuino a pensare che in questa prima fase l’elettrico è un oggetto da usare soprattutto in città & dintorni. In attesa di una nuova generazione di batterie più leggere e capaci, meglio puntare sulla piacevolezza di guida nei percorsi brevi. Con un’accelerazione bruciante, ovviamente (270 Nm di coppia massima), stimata in 6-7 secondi nello 0-100 km/h. La velocità di punta è invece di circa 150 km/h. Ma resta il fatto che il tratto Milano-Bologna in autostrada con queste autonomie si fa solo con un rabbocco in una colonnina. A questo punto resta da capire come tutti i dati e ragionamenti di cui sopra incideranno sul prezzo finale. La stampa inglese (guarda) per la Mini elettrica azzarda un listino che parta da 30 mila sterline, traducibili in almeno 35 mila euro da noi (a cui sottrarre 4-6 mila euro di incentivo). Ma è solo un’ipotesi. Di certo c’è che la Mini Cooper S E andrà in produzione a Oxford entro dicembre. Con consegne a seguire.

— Leggi anche: la Mini e le altre, le 10 novità elettriche 2019