Home Vaielettrico risponde Bilanciamento dei carichi, la mia Prism Basic funziona a metà

Bilanciamento dei carichi, la mia Prism Basic funziona a metà

8

Antonio ha un problema con la sua Prism Basic di Silla Industries: interrompe la ricarica quando la potenza imegnata supera quella contrattuale, ma non riparte quando gli altri  prelievi domestici si interrompono. Perchè? Risponde il Ceo  di Silla Industries Alberto Stecca. Inviate i vostri questiti a info@vaielettrico.it

 

Se il carico domestico supera i 3 kW si blocca correttamente, ma poi non riparte in automatico

 

Salve, ho comprato la Prism Basic ad aprile 2022 e per una serie di problemi familiari ho istallato la Prism solo questa settimana. Tutto perfetto volevo solo avere un chiarimento sul bilanciamento dei carichi: praticamente quando ho la macchina in carica, la macchina assorbe quasi tutta i 3 kw disponibili quindi basta poco per superarli, una volta superati i kW la colonnina va in pausa e appena ritorna tutto nella norma resta sempre in modalità pausa, pensavo che la ricarica ripartisse automaticamente una volta scesi sotto i 3 kw, praticamente la ricarica si ferma e riparte solo se la riavvio tramite app dell’auto o manualmente.

È normale questa cosa oppure c’è qualche problema di istallazione. L’auto in questione è la dacia spring. Grazie in anticipo Antonio Giunta

L’ha configurata correttamente?

prism basic
Alberto Stecca

Risposta di Alberto Stecca – CEO di Silla Industries- Come prima cosa ringrazio il lettore per la fiducia riposta in Silla Industries. Con piacere rispondo alla sua domanda.
Una delle particolarità di Prism è che può essere impostato per impedire fastidiosi distacchi dalla rete durante il suo utilizzo. Merito del bilanciamento dei carichi, possibile grazie alla presenza del sensore.
In sede di “configurazione iniziale” e fatte le doverose considerazioni con il proprio installatore di fiducia, è infatti possibile settare alcuni parametri che gestiscono l’attività di Prism, come:
1) la potenza massima prelevabile dalla rete,
2) la corrente massima di ricarica erogabile alla vettura.
Un’operazione che in Prism Basic è possibile regolando gli switch posti nella parte
posteriore della cover frontale (naturalmente a dispositivo spento).

Occhio alla posizione del sensore di carico

La quantità di energia disponibile verrà monitorata dalla presenza del sensore, il
quale invierà alla colonnina input di fermarsi o di continuare l’attività.
Se la configurazione iniziale è avvenuta con successo, una volta in funzione, Prism
preleva l’energia rimasta disponibile dopo aver soddisfatto i consumi di casa.
Per risolvere il suo problema, il nostro cliente dovrà (con l’aiuto dell’installatore di
fiducia), verificare che il sensore si trovi posizionato a valle del contatore e che “la
freccia” (riportata in superficie come disegno), sia puntata verso il contatore
stesso.

prism basic

Dovrà controllare che siano state seguite le linee guida indicate nel manuale, in
particolare che sia stato utilizzato un doppino intrecciato-schermato per
prolungare il collegamento del sensore. Inoltre sarà necessario verificare che la
configurazione iniziale sia avvenuta correttamente, inserendo i parametri giusti
per avere la fruizione da lui desiderata.

Il nostro servizio assistenza sta provvedendo

P.S. Mi sono informato e so che, mentre scrivo queste righe, il reparto assistenza
di Silla Industries ha già preso in carico la richiesta di assistenza del Sig. Giunta.
Infatti non potendo effettuare verifiche più approfondite tramite un’analisi da
remoto (Prism Basic è un dispositivo non connesso ad internet a differenza di
Prism Solar), l’apertura di un ticket per risolvere al meglio il problema è
sicuramente la scelta più adatta.

– Iscriviti alla newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico –

Phoenix
Vesper
Apri commenti

8 COMMENTI

  1. Ho avuto un problema simile con la Prism Solar. Tecnicamente il problema non è della wallbox, ma dell’auto. Mi spiego: quello che succede quando la potenza a disposizione non è sufficente per la ricarica minima (6A, 1,4kW) la wallbox è costretta a mettere in pausa e poi a riprendere quando saranno nuovamente disponibili almeno 1,4kW. Nel mio caso con impianto fotovoltaico “piccolo”, da 2,9kW, impostando la modalità solar effettivamente bastava una nuvola per andare in pausa e poi la ricarica ripartiva. Purtroppo dopo 5/6 volte che la ricarica andava in pausa l’auto rilevava come se ci fosse un problema (opel corsa) pertanto si riufitava di riprendere la ricarica ed era necessario scollegare completamente il cavo per farla ripartire. Ho risolto alzando il prelievo da contatore in modalità solare ad almeno 1,5kW. In pratica anche ad impianto solare spento, in modalità solare, la carica non si interromperà mai (tranne se accendo anche elettrodomestici). La pecca è che non avrò una ricarica 100% green, ma purtroppo con l’impianto così piccolo non si può pretendere di più, specialmente in inverno.

    • Dalla lettura io capisco che il problema sia diverso, superati i 3kW (o quanto programmato in A) sembra che la WB disattivi la carica. Questo mi sembra strano. Se sto ricaricando al massimo (14A perchè 14A @230V sono 3,22kW) che con l’usuale tensione di rete sono circa 2,8-3kW, e accendo un’utenza, diciamo il microonde o il bollitore, carichi da 1kW, la potenza di carica all’auto non mi si annulla, cala a 1,8kW.
      Per il problema “c’è sole-non c’è sole”, dovrebbe anche esserci un parametro di filtro, quanti secondi prima di sospendere la carica? Quanti secondi prima di riprendere la carica? Nella mia c’è e l’ho impostato a 30 sec.
      Nella mia ZAPPI la gestione del FV è a singolo pulsante:
      FAST: ricarica al massimo usando il massimo di tutte le fonti
      ECO: ricarica da FV ma se il FV dispone di meno della P minima richiesta dall’auto (per la ZOE sono 1,5kW) la carica viene integrata dalla rete. Se il FV fornisce + di 1,5kW l’energia immessa è tutta Green.
      ECO+: solo da FV, se questa è meno degli 1,5kW minimi la carica si sospende.

      Anche a me è successo un paio di volte che la carica non avesse ripreso ma non ne ho capito la ragione.

      • Da quello che ho capito io lui ha impostato 3kW come potenza max prelevabile. Se accende un elettrodomestico “importante” che consuma 2kW la wallbox si ritrova solo 1kW utilizzabile, che non è sufficente per la ricarica minima e pertanto va in pausa. Il problema è che poi non riparte. Ma se è come nel mio caso dipende dall’auto che non legge bene il comando di pausa o almeno la mia lo interpreta come un errore se succede troppe volte

        • Signor Alessio, buonasera….esattamente come dice lei.. Praticamente il problema credo sia della macchina e non della colonnina, quando accendo un carico importante tipo forno o microonde la wallbox ca in pausa come giusto che sia, ma la macchina annulla la ricarica e poi non riparte finché io non do un ok dall’applicazione (stiamo parlando di una dacia spring mica una Tesla) 😁

      • Anche a me con la Zappi in modalità Eco Plus e sotto la soglia di 1,2 kW va in pausa e non riprende.
        Ho sempre pensato che sia colpa dell’auto che non da un nuovo consenso in automatico.
        Le soluzioni che ho trovato sono due:
        quella scomoda manuale di disinserire e reinserire il cavo oppure, quella che uso, la modalità Eco.
        In effetti avevo acquistato la Zappi proprio per la modalità che non funziona, ma a conti fatti, mi conviene acquistare qualche kWh qua e la ma almeno sfrutto l’autoconsumo

  2. @Alberto:
    Sarebbe molto interessante, alla fine delle vostre verifiche, conoscere le esatte cause del non funzionamento, in modo tale prestare attenzione affinché l’anomalia non si ripresenti.

Rispondi