Home Auto La Mercedes pensa in grande, dalla Smart ai camion

La Mercedes pensa in grande, dalla Smart ai camion

0
CONDIVIDI
La preparazione di un test di crash della Mercedes EQC, la prima elettrica, in uscita a fine 2019.

Anche la Mercedes pensa in grande sull’elettrico, non solo la Volkswagen. Annunciando che di qui al 2030 acquisterà batterie per oltre 20 miliardi di euro. Una cifra enorme, per sostenere una gamma che va dalla Smart ai camion.

Otto fabbriche sforneranno auto elettriche

Non si sa chi saranno i fornitori di un ordine così enorme ed è presumibile che si tratti di diverse aziende. I media tedeschi sono convinti che tra loro ci sarà la cinese Contemporary Amperex Technology (CATL), che si appresta ad aprire una grande fabbrica a Erfurt, in Germania. 

Wilko Stark

Wilko Stark, che è il grande capo della Divisioni Acquisti e Qualità della Mercedes, ha spiegato che si tratta di assicurare continuità di approvigionamento a ben otto fabbriche in tre continenti. Cinque sono in Germania, una a Pechino(Cina), una a Bangkok (Tailandia) e una a Tuscaloosa (USA). In contemporanea il Centro Ricerche Mercedes sta lavorando per ridurre la percentuale di metalli rari presenti nelle batterie. La prima elettrica ad essere lanciata dalla Casa della Stella, la EQC (guarda) avrà batterie composte al 60% di nickel, al 20% di manganese e al 20% di cobalto. In futuro la percentuale di cobalto e manganese dovrebbe essere ridotta al 5%. Per poi arrivare alle batterie allo stato solido, prive di cobalto.

Dalla piccola Smart ai grandi camion

Ma più ancora degli investimenti sulle batterie, impressiona la flotta elettrica che la Mercedes è decisa a mettere in campo. Flotta ben visibile nella fotografia che accompagna    proprio l’annuncio dei 20 miliardi da spendere sulle batterie.  Flotta che parte dal basso con la piccola Smart, che da marzo cesserà la produzione delle versioni con motori endotermici per essere solo elettrica. Per poi passare alla Classe A elettrica (2020) al citato Suv EQC (fine 2019), a una  supercar con nome ancora da definire, fino ai veicoli commerciali, ai camion e agli autobus. Morale della favola: di qui al 2025 le vendite di auto solo-elettriche devono arrivare a pesare tra il 15 e il 25% delle immatricolazioni totali. Per arrivarci la Casa di Stoccarda metterà sul piatto 10 miliardi di euro di investimenti. La Mercedes pensa in grande, sì. Pensa già al 2030, con un senso della programmazione a lungo termina tutto economico.