Home Auto La Kia e-Niro e l’Audi RS e-tron GT / Le prove degli...

La Kia e-Niro e l’Audi RS e-tron GT / Le prove degli altri

0
CONDIVIDI
La Kia e-Niro e l'Audi RS e-tron GT nelle prove di due note testate internazionali.

La Kia e-Niro e l’Audi RS e-tron GT, testate da due autorevole testate internazionali, l’inglese AUTOCAR (qui) e l’americana Car and Driver (qui). Nella puntata precedente de “le prove degli altri”, la Dacia Spring e la VW ID.4.

La Kia e-Niro, tre stelle e mezzo da AUTOCAR

Gli inglesi non sono mai teneri nei giudizi e AUTOCAR non sfugge alla regola nel test effettuato con la Kia e-Niro con batteria da 39 kWh. Che cos’è che manca a questa macchina, si chiede il giornalista? Deliziarti. Il divertimento, insomma. “Senza la generosa autonomia di 282 miglia (455 km) del modello da 64kWh, questo rimane un normale crossover. Con una qualità di guida discutibile, un sacco di plastica dura e una posizione di guida simile a un elettrodomestico“. Ma naturalmente ci sono anche dei voti positivi: “A suo merito, lo sterzo della e-Niro rimane ragionevolmente coinvolgente tra le auto di questo genere. La maneggevolezza e la tenuta di strada sono sicure, l’acceleratore piacevolmente reattivo e l’interno è spazioso. Anche la gamma di impostazioni per la frenata rigenerativa rimane utilmente ampia…”. Il voto finale, di AUTOCAR, tre stelle e mezzo, non è altissimo, ma non è una bocciatura: “Se la batteria più piccola porta l’e-Niro nelle tue potenzialità di acquisto, dovresti prenderla in considerazione…resta un solido punto di partenza nel mondo dei veicoli elettrici…“. In Italia il listino della e-Niro 39,2 kWh parte da 39.850 euro, meno incentivi.

L’Audi RS e-tron GT, “corri e non te ne accorgi…”

Tutt’altra macchina, tutt’altro prezzo. Qui siamo ampiamente sopra i 100 mila euro, perché l’Audi RS e-tron GT è la sorellina della Porsche Taycan. Con cui condivide la piattaforma tecnica e la famosa architettura elettrica da 800 volt, che permette ricariche a potenze elevatissime. Sono gli stessi anche i motori elettrici anteriori e posteriori, il cambio automatico a due velocità sull’asse posteriore, le molle e lo sterzo “integrale”. L’ennesima dimostrazione che il Gruppo Volkswagen ha voluto dare di quali potenzialità abbia l’elettrico anche in termini prestazioni, non solo di sostenibilità.

kiaSulla strada, la RS GT viaggia alla grande. Ronza e ti trasporta così dolcemente che i grandi numeri che leggi sul tachimetro potrebbero apparirti una sorpresa. Il  baricentro ribassato delle auto elettriche funziona quando si tratta di sterzate stabili. E 590 cavalli elettrici sono più che sufficienti per rimodellare i tuoi bulbi oculari“. La giornalista, Elana Scherr, nota che la RS e-tron GT ha circa la lunghezza di una A7, ma è molto più bassa e larga. Il look? “L’ampia parte posteriore e le luci dietro sembrano particolarmente belle, ma l’ampia traversa che caratterizza la griglia appesantisce visivamente l’anteriore“.

la kia
L’Audi RS e-tron GT fotografata a Cortina in occasione dei Campionati Mondiali di sci.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome