Home Auto La iNEXT arriva nel 2021, ma BMW la svela già

La iNEXT arriva nel 2021, ma BMW la svela già

0
CONDIVIDI

Arriverà solo nel 2021, ma la iNEXT è stata già svelata in anticipo dalla BMW. Sarà il quarto modello solo-elettrico del Gruppo di Monaco, ma è molto di più di un’auto a emissioni zero. È un salto nell’auto del futuro, dicono in BMW.

Con la guida autonoma sarà un salotto

Harald Krüger, numero uno del Gruppo BMW, non usa mezze misure, dicendo che la iNEXT”sottolinea il ruolo di leader che la Germania ha anche nel futuro della mobilità”. Al cento di tutto, dicono a Monaco, c’è l’uomo, con  le sue emozioni e i suoi desideri. E anche la  necessità di riappropriarsi del suo tempo, con la possibilità di attivare la guida autonoma e pensare ad altro. Ovviamente sarà interamente connessa. Ma l’uso della tecnologia a bordo sarà semplice, con un gioco di luci ad assecondare i nostri desideri. La prima cosa che salta all’occhio, esteriormente, è la grande griglia anteriore. Nelle auto elettriche, si sa, non c’è un problema di raffreddamento. Ma non si tratta di un motivo estetico: la griglia serve come “intelligence panel” per ospitare vari sensori. La linea è quella di un SAV, Sport Activity Vehicle, con un grande tetto a vista che rende l’interno completamente visibile dall’esterno, oltre a offrire ai passeggeri una grande luminosità. La guida può avvenire in due modalità:  normale, detta “Boost”, o  “Ease”, completamente autonoma. Quando è inserito il pilota automatico, cambi anche la disposizione dello spazio interno: il volante rientra leggermente e il guidatore può riposizionare all’indietro i sedili anteriori in modo da creare un vero salotto. I materiali usati bordo sono intelligenti, in grado di rispondere alle sollecitazioni dei passeggeri, evitando il proliferare di bottoni e manopole.

Guarda il filmato sulla nascita della iNEXT

 

Confermata la Mini elettrica nel 2019

Il BMW Group ha anche confermato quanto annunciato nel luglio del 2017. Ovvero  che l’anno prossimo inizierà la produzione della Mini a tre porte elettrica. Dando ai clienti della marca inglese la possibilità di scegliere tra motori termici, ibridi plug in e solo-elettrici. La produzione del powertrain elettrico avverrà in Germania, negli impianti specializzati di Dingolfing e Landshut, con l’assemblaggio finale a Oxford. Seguirà nel 2020 la BMW iX3, già mostrata come concept all’Auto China 2018 show di Pechino. Sarà la seconda BMW solo elettrica dopo la i3. I dati tecnici forniti per la BMW Concept iX3 parlano di una potenza di 200 kW ( 270 cavalli) e di un’autonomia di 400 km, calcolati secondo lo standard WLTP.

Guarda le 10 novità elettriche 2019, tra cui la Mini

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome