Home Auto La ID.Space-Vizzion, mega-station Volkswagen

La ID.Space-Vizzion, mega-station Volkswagen

1
CONDIVIDI
La ID.Space-Vizzion
La ID.Space-Vizzion: arriverà in Italia nel 2021, ma è già stata presentata a Los Angeles.

La ID.Space-Vizzion, ovvero la Volkswagen elettrica anche  in versione station wagon. È stata svelata a Los Angeles, assieme alla “cugina” dell’Audi, la e-tron Sportback.

La ID.Space-Vizzion, un po’ station, un po’ GT, con 590 km di autonomia

La ID.Space Vizzion

La Volkswagen promette che la ID.Space-Vizzion (sul mercato tra due anni) sarà in grado “di abbinare le doti aerodinamiche di una Gran Turismo con l’ampia spaziosità di un SUV“. Con una novità già nell’interno: per la prima volta, le informazioni sulla guida sono concentrate  in un display head-up AR (AR: Augmented Reality, realtà aumentata). Questo display sostituisce la plancia tradizionale, che ora contiene, sotto forma di un mini-display secondario, unicamente le info-base rilevanti per la guida. Tutte le funzioni online e quelle relative a info, entertainment e comfort, nonché le impostazioni della vettura, sono raggruppate in un grande schermo touchscreen da 15,6 pollici.

l'interno della ID.Space Vizzion

Anche il pomello della leva del cambio non esiste più: i rapporti di marcia sono inseriti in una levetta sul piantone dello sterzo. Quest’auto che è un misto tra una station e un Gran Turismo a 5 porte, ha una batteria con una capacità lorda di 82 kWh (netta 77 kWh). Con autonomia fino a 590 km.

Il 7° modello della famiglia elettrica VW

Il pacco-batterie alimenta un motore elettrico da 205 kW (279 CV) montato sull’asse posteriore. La Casa tedesca ha sviluppato anche una versione più evoluta, dotata di un motore elettrico supplementare da 102 CV (75 kW) sull’asse anteriore. Dalla combinazione dei due motori elettrici, con una potenza di 305 CV (250 kW), nasce una trazione integrale elettrica.

lo spaccato della ID.Vizzion
Lo ‘spaccato’ tecnico della ID.Space Vizzion

Grazie a un’ottima aerodinamica (cx 0,24), come si diceva, la ID.Space Vizzion può percorrere fino a 590 km (WLTP). Anche se le dimensioni sono decisamente rilevanti: questa vettura è lunga 4.958 mm, alta 1.529 mm e larga 1.897 mm. Con un enorme bagagliaio posteriore, 586 litri, più capiente di quelli di molti Suv. Vi risparmiamo tutte le avveniristiche innovazioni contenute nel prototipo presentato a Los Angeles (qui il dettaglio). Meglio aspettare il modello di serie. Ci limitiamo a dire che quando uscirà, nel 2021, la ID.Space-Vizzion sarà il 7° modello della famiglia elettrica ID, appena iniziata con la ID.3 (qui). Il che dà l’idea di quanto ci creda la Volkswagen.

SECONDO NOI. La Volkswagen sta rischiando l’osso del collo sull’elettrico. Non solo di qui a due anni usciranno sette modelli completamente nuovi, ma anche il look di queste macchine è completamente rivoluzionario rispetto ai cliché soliti della Casa. Una scelta diversa, e più coraggiosa, rispetto alla concorrenza, tra cui la stessa Audi, che hanno preferito restare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 COMMENTO

  1. A mio modo di vedere ¨l´osso del collo¨ lo stanno rischiando gli altri gruppi automobilistici che non stanno sufficientemente investendo nell´elettrico, a maggiore ragione se a cimentarsi non sono solo delle start up o delle aziende cinesi che comunque dispongono di qualche marchio europeo ed hanno possibilitá di essere molto competitive sui prezzi, ma anche uno dei principali produttori di automobili al mondo
    Certo é anche possibile fare successivi accordi per la condivisione delle piattaforme da carrozzare ma in tal modo continua a diminuire la propria quota di margine e le competenze interne, ci si ridimensiona in una pozza in cui dominano sempre piú i pesci grandi

Comments are closed.