Home Auto La griglia del radiatore sulla..Tesla Model 3

La griglia del radiatore sulla..Tesla Model 3

6
CONDIVIDI
Ormai trasformare le Tesla sta diventando una moda. E c'è chi mette la griglia di un radiatore, tratta da una BMW.

La griglia del radiatore sulla…Tesla Model 3, ce ne sono di pazzi in giro. L’immagine viene dall’Islanda e non si tratta, purtroppo, di un photoshop.

La griglia del radiatore (appiccicata) viene da una BMW

Per la cronaca, la griglia è presa da una BMW e la foto sta facendo il giro del mondo dopo essere stata postata su Twitter da un utente che si firma Nafnlaus. E purtroppo il Model 3 con la griglia del radiatore esiste davvero, come testimoniano diversi membri del locale Tesla Club, che riferiscono di averla vista di persona.

la griglia del radiatore
Nota la differenza: il frontale della Tesla Model 3 com’è nell’originale.

Dall’immagine non si capisce bene come sia avvenuto il “trapianto”, che peraltro può passare inosservato a un occhio non esperto. E comunque questa “conversione” è l’ennesima dimostrazione di un fenomeno ormai assodato. Ovvero: le Tesla, (Model 3 in particolare) stanno diventando anche un fenomeno di moda, un cult su cui ci si sbizzarrisce con le più disparate personalizzazioni. Il “famolo strano” dilaga, un po’ come accadde a suo tempo con le prime Mini, le Fiat 500, il Maggiolone Volkswagen…

“Pasticciare” con le Tesla ormai è una moda

Sì, la Tesla con la griglia del radiatore è solo una delle tante personalizzazioni, anche se questa è veramente ironica e bizzarra.Da ultimo poche settimane fa vi abbiamo raccontato la storia di un collezionista olandese, Floris de Raadt, che si era messo in testa di far convertire il suo Model S in una station wagon. Incaricando un’officina specializzata, RemetzCar. Electrek racconta (qui l’articolo), che Remetz non era nuovo a operazioni del genere, avendo già convertito un altro Model S in un …carro funebre.

la griglia del radiatore
La Tesla Model S trasformata in station wagon da un collezionista olandese e ora in vendita.

A un certo punto, affiancato anche da un socio, de Raadt aveva deciso anche di iniziare a produrre una piccola serie di Model S station e di provare a venderli. Progetto naufragato per il moltiplicarsi dei costi. E ora l’unico esemplare trasformato è stato messo in vendita dal collezionista olandese al (non modico) prezzo di 185.555 euro più Iva (224.521,55 euro). Lo ha fatto tramite un sito specializzato in aste di vetture d’epoca, Classic Cars.

 

 

6 COMMENTI

  1. alla fine la station non è affatto male almeno nelle linee tanto da poter essere una soluzione che la Tesla avrebbe potuto proporre sin dall’origine ma la storia della griglia “non si può proprio vedere” utilità zero, e anche brutta, il carro funebre alla fine è utile per andarsene in silenzio in tutti i sensi….

  2. La storia si ripete: nel secolo scorso la FIAT commercializzò i piccoli furgoncini 850T e 900T, dotati di motore posteriore e finta griglia del radiatore sul muso, chiaramente montata solo per ragioni estetiche.
    (Ok, diverso prezzo d’acquisto e diverso uso . . . )

    • La 850 T e la 900 T avevano un radiatore sul muso dove circolava l’acqua del motore ed erano dotati di elettroventola per il riscaldamento dell’abitacolo, ecco a cosa serviva la mascherina, a far passare l’aria…te lo dice in pensionato ex meccanico che ne ha riparate centinaia.

  3. Io invece trovo un ottima idea aggiungere una griglia alla Tesla, anche se ovviamente non serve a niente.
    Da sempre il muso delle auto è un po’ la presentazione della personalità della vettura. La Tesla in questione è come un viso senza lineamenti.

  4. Ma perché, il condizionatore non ha bisogno del radiatore? Non griderei allo scandalo per le variazioni ad un progetto se migliorative. Ok anche al carro funebre, utile nelle processioni al funerale e dentro i cimiteri, attenti a non falciare chi non la sente…

  5. Vedo di buon occhio chi vuole cambiare aspetto alle proprie auto, proprio per l’inventiva che li contraddistingue, ma mettere una griglia di una macchina termica a una EV pura significa che questa inventiva manca completamente. Significa essere fossilizzati su stereotipi estetici che andrebbero superati.

    Sarebbe come disegnare l’elica su un jet.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.