Home Moto & Scooter La filosofia X Mobility: urbano, elettrico, leggero

La filosofia X Mobility: urbano, elettrico, leggero

0
CONDIVIDI
x mobility

Nata da meno di tre anni, la californiana X Mobility Motors ha ha già una gamma di veicoli a due ruote che va dalle moto vere e proprie alle biciclette a pedalata assistita e ai monopattini. Ma il primo mezzo a figurare in catalogo è addirittura uno skateboard elettrico. E’ un approccio innovativo che ruota attono a due cardini quello di X Mobility: mobilità leggera e propulsione elettrica. I primi veicoli saranno sul mercato statunitense nel secondo trimestre di quest’anno.

x mobility

Fondata nel 2018 a Los Angeles, X Mobility Motors è stata creata da un gruppo di tecnici, appassionati ambientalisti. Quindi ognuno dei veicoli ideati dal team cercherà di ottimizzare la tecnologia in funzione della sostenibiulità. E questo è il messaggio che trasmette anche il design, solido e senza fronzoli.

Partiamo dal monopattino elettrico, che in America è denominato e-Scooter. X Mobility lo propone con un motore da 300 W di potenza e batteria intelligente Power X litio ioni da 270 Wh: velocità massima di legge 25 km/h e prezzo di 599 dollari.

L’e-skateboard M1 ha caratteristiche simili, ma con batteria da soli 187 WhM1. I motori sono nelle due ruote postariori e l’autonomia è di 20 km. La velocità massima di 36 km/h. Il prezzo parte da 539 dollari.

L’e-bike pieghevole H1 ha batteria della medesima capacità (187 Wh) ma motore più potente da 350 W. L’assistenza alla pedalata cessa a 25 km/h, il prezzo parte da 869 dollari.

L’azienda ha svelato anche il design del ciclomotore elettrico Z1 e delle prime 2 motociclette elettriche T1 e T2 di X Mobility Motors:

L‘e-Moped Z1 è a tutti gli affetti un “cinquantino” per la mobilità urbana a corto raggio, essenziale, tecnico e futuribile. Non ci sono dettagli tecnici per il momento.

T1 Bratstyle è una moro elettrica vera e propria con linee da street style. Il design è  ispirato al Bratstyle, termine con il quale gli appassionati di customizzazioni definiscono moto a metà fra il chopper e lo scrambler. Da quello che si può vedere dalle foto, il T1 sembra moderno e ben fatto.

T2 Scrambler gioca con lo stile misto on/off road. Il design richiama le Scrambler degli anni 50, caratterizzati dalla sospensione più importante. Ci sono anche accessori per personalizzare la T2, come le borse laterali e un porta tavole da surf.

L’amministratore delegato, Isac Goulart, dice che «creare una piattaforma compatibile con tutti i modelli T non è stato un compito facile, ma  crediamo di aver creato le motociclette elettriche perfette sul mercato». Non si conoscono specifiche tecniche ne prezzi di vendita. Saranno svelati in un evento di lancio previsto per fine anno. La prevendita dei modelli i1, M1 e H01 è già aperta sul sito web .

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome