Home Auto La BMW i3 dell’avvocato (col range extender)

La BMW i3 dell’avvocato (col range extender)

21
CONDIVIDI
La BMW i3 dell'avv. Grappiolo: va sempre in elettrico, ma ha anche un motore a benzina che ricarica le batterie in caso di necessità.

La BMW i3 dell’avvocato: Edilio, un legale di  Sanremo: qui racconta un anno con la sua auto, dotata di range extender. Raccogliendo così il nostro invito a condividere un bilancio del proprio “2020 elettrico”. L’invito è aperto a tutti: scrivete la vostra esperienza a info@vaielettrico.it

                               di Edilio Grappiolo

Ho 47 anni, sono nato e vivo a Sanremo, in provincia di Imperia, dove svolgo la professione di avvocato civilista, con studio ad Arma di Taggia .La mia esperienza elettrica inizia nel 2017, quando convinco mia moglie ad acquistare una Golf GTE ibrida plug-in usata, da ricaricare a casa. Abbiamo 6,5 kWh di potenza fotovoltaica installata sul tetto (senza accumulo),  dove abbiamo installato una colonnina Scame.

La BMW i3 dell’avvocato dopo una Golf GTE plug-in

la BMW i3 dell'avvocato
Un po’ di auto-ironia non guasta in questi tempi molto  seri: ecco l’avv. Grappiolo con il cavo di ricarica della sua BMW i3 attorcigliato da capo a piedi.

L’esperienza è stata per me così positiva, da convincermi ad acquistare un anno fa, il 9/12/2019, una Bmw I3 94 ah del 2016, usata. Con garanzia Premium Selection di 4 anni,  31.000 km, dotata di presa di ricarica anche a corrente continua e Range Extender. Per chi non sapesse cos’è, trattasi di un motore Kymco di 650 cc, unito ad un serbatoio di benzina da 9 litri, che consente di percorrere circa 150 km in caso di esaurimento della batteria. Sempre in modalità elettrica, perché il motore termico lavora solo come gruppo elettrogeno, ovvero brucia carburante per produrre elettricità, che alimenta il motore elettrico che da propulsione alle ruote, e non viene immagazzinata. In un anno e circa 15.000 km percorsi in città e statale – non guido più in autostrada – ho speso 5 euro di benzina!

La BMW i3 dell’avvocato: “Il range extender? Non lo uso quasi mai…”

Non lo uso quasi mai, il Range Extended, e ogni tanto si mette in moto solo per testarne il funzionamento. Sul nuovo modello attualmente in produzione, con 42 kWh di batteria, non è più disponibile. Costo tagliando € 350, ma solo ogni 2 anni: € 175/anno. Ansia da autonomia, addio. E ciò la rende molto appetibile sul mercato dell’usato per neofiti ad elettroni. La batteria è di 33 kWh di capacità, che consente un’autonomia di circa 200 km. L’auto ha l’aspetto futuribile di un’astronave, nonostante il progetto risalga al 2013, ha la scocca in fibra di carbonio, accelera da 0 a 100 in circa 7 secondi, come una Abarth 595. E lo so bene, avendone avute ben 3. Gli interni sono ben fatti, e utilizzano anche materiali riciclati; l’intera auto è riciclabile per oltre il 90%.

  “la BMW i3 dell'avvocatoIl mio anno in elettrico” raccontato dai lettori, gli altri articoli – Qui il bilancio di Enrico, che in famiglia ha una Renault Zoe e una Volkswagen e-Up  — Qui Gianmarco e i suoi primi 9 mesi con la Tesla Model 3  – Qui Michele e sua la Peugeot e-208 – E qui Mirko e la sua Hyundai Kona.

“Spendevo 3 mila euro all’anno di carburante, ora…”

Usa particolari gomme Bridgestone grandi e strette, a bassa resistenza al rotolamento, disponibili anche invernali:io ho quelle da 19” e un treno costa circa € 600. Percorre in media 7,5 km con 1 kWh, ovvero 13,33 kWh per fare 100 km, per l’uso non autostradale che ne faccio io. Ottimo il recupero di energia in rilascio, buono l’assetto, così la tenuta di strada, stupefacente il silenzio, ma soprattutto l’assenza di vibrazioni. La ricarico mediamente 2 volte la settimana (ha circa 200 km di autonomia) da una stazione pubblica Duferco ad Arma di Taggia (IM), per la quale ho un abbonamento flat di 300 kWh al mese, sovrabbondante per le mie esigenze, che pago 25 euro più Iva al mese, e che mi consente di ricaricare con tessera, app e roaming anche con Enel X. Ci sono stati anni in cui spendevo solo di carburante € 3.000/anno!

“Ecco pregi e difetti, ma indietro non si torna”

  • Pregi: costi di esercizio ridicoli, qualità costruttiva, prestazioni, facilità e piacere di guida, look futuribile, range Extender, ricarica anche in corrente continua. Appetibilità sul mercato dell’usato.la BMW i3 dell'avvocato
  • Difetti: mancanza di avvisatore acustico per i pedoni, l’apertura delle porte posteriori ad armadio, a volte scomoda. L’assenza di finestrini apribili posteriori, l’assenza di ADAS moderni come la frenata automatica, il cruise control adattivo, il mantenimento di corsia.

Non si torna indietro, comunque! Non comprerò mai più un’auto termica! Alcuni di coloro che producevano carrozze, sostenevano che le automobili non avrebbero avuto successo. E e si sono ostinati a farne ancora, perendo. Altri si sono riconvertiti, e sono sopravvissuti. Il futuro dell’auto è elettrico e a batteria. Benvenuti nell’Elettrocene!

 


la BMW i3 dell'avvocatoVuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

 

 

Apri commenti

21 COMMENTI

  1. ma che senso ha un generatore che comunque lascia che la batteria si scarichi .. ? a sto punto montavano i pannelli solari facevano più bella figura..cioè ho un motore a benzina che dovrebbe caricare tutto ma comunque da come ho capito lascia che si scarichi la batteria e lui stesso non riesce a generare corrente sufficiente a permettere un viaggio solo a benzina? booo

    Li farei venire da me in sila .. a provare ste lavatrici .. poi vediamo se si mettono l’anima in pace e creano qualcosa di decente come le Prius toyota o ibride i generale .. già nella salita di longobucco -Camigliatello metà dei 1.3 mj e 1.0 in generale fondono su quella salita durante il ferragosto .. e loro mostrano le prove al polo nord.. vabbè

    • perchè giudicare con preconcetti!?..
      non esiste la migliore auto al mondo..esiste solo l’auto giusta per il suo utilizzo.
      non penso che l’amico della i3 pensi di venire in sila .

  2. Che delusione.
    IN LOMBARDIA PAGHI IL BOLLO !!
    Oggi la regione Lombardia mi ha comunicato che la mia i3 con REX, è omologata IBRIDA!
    Quindi devo pagare il bollo, il valore in kw indicato nel libretto al punto P2 75kw.
    Che beffa !. …

  3. A proposito, oltre a quanto detto prima, negli altri commenti, il REx della i3 ti salva da un’altra simpatica grana: fino a quando lo tieni acceso e non sei proprio alla canna del gas, l’auto ha quasi tutta la sua potenza.

    Niente LIMP MODE, nessun problema neppure con il freddo, che affligge gran parte delle elettriche, a quanto pare soprattutto le ultimissime ed evolutissime Tesla dotate di octovalve.

    Che cos’è il LIMP MODE?
    Tesla Bjorn ve lo spiega 😉

    https://youtu.be/FqGR6X5Wfhc

  4. Buongiorno dott. Grappolo
    . Ho apprezzato tantissimo il suo contributo !
    Per avere un quadro completo della situazione di queste nuove autovetture mi piacerebbe sapere in quale categoria di assicurazione ricade la BMW i3, ovvero a quanti cv fiscali viene equiparata.
    Così come il bollo : si calcolano i cv elettrici+ quelli del motore termico ?
    Ho già visto delle recensioni, ma trattandosi perlopiù di utenti lombardi ed essendo quella regione non rappresentativa del resto dell’Italia , non fa molto testo .
    Grazie e buon 2021 ! Sandro

  5. Buon anno a tutti.
    Spero che queste considerazioni siano da parte di un proprietario di i3, quindi obbiettiva.
    Vedo alcune imprecisioni….
    La i3 é un auto all avanguardia tecnica sotto tutti i punti d vista, non solo la trazione.
    Trattasi di auto premium seppure datata, e le batterie hanno un trand di sviluppo tecnologico molto più veloce delle auto stesse, non possiamo farne una colpa solo alla i3.
    Nel dettaglio, le up bmw ti danno i tempi delle manutenzione e x la i3 sono almeno ogni 2 anni, incluso il motore a scoppio che serve SOLO a ricaricare le batterie.
    NON SERVE X TRAZIONE.
    125kg in più su una auto in carbonio, …..cosa dobbiamo dire delle auto ev di oggi che non hanno subito nessuno sviluppo se nn mettere il motore elettrico e il pacco batteria?
    Comunque il mondo è bello perché vario , io non ho ancora incontrato un prorietario i3 scontento.

    • Forse non sono stato abbastanza esplicito, scusate mi :
      Non ho mai affermato che una I3 con l’extender sia una auto spiacevole da guidare e che scontenti i possessori.
      Affermo solamente, che tecnicamente (dal punto di vista dell’impatto ecologico) non è la miglior soluzione tecnica attualmente disponibile. Tanto è vero che non è più prodotta da BMW.
      Pertanto sono ben felice che i possessori ne siano felici ed intendano continuare ad usarle.
      Ciao e Buon Anno da Paolo
      PS : penso che sia chiaro per tutti che anche tutte le auto “mild hybrid” (dal punto di vista dell’impatto ecologico) non non sono la miglior soluzione tecnica attualmente disponibile.

    • Esatto!
      Bastano 2 minuti di sosta.
      E quando fai il pieno al REx gli avidissimi benzinai delle piazzole autostradali rosicano da morire.

      Spesso te la cavi con un pieno da 8/10 euro!! 😀

  6. Purtroppo i “range extender” sono dal punto di vista tecnico una stupidata pazzesca !
    Tanto è vero che BMW NON lo prevede nella nuova I3
    Vi spiego tecnicamente il perché, ad esempio quello della I3:
    -Il gruppo completo PESA ben 135 kg ed eroga una potenza massima di 25 kW.
    -Questo motore per essere mantenuto nelle condizioni di funzionamento corrette, ogni tanto (diciamo almeno una volta ogni 15 giorni) deve essere messo in moto e fatto scaldare per bene quindi deve rimanere acceso almeno 15/20 minuti ogni 15 giorni.
    -Con 25 kW di potenza la I3 avrà una accelerazione inferiore alla vecchia Panda 30 ed una velocità massima non superiore a 90 km/h.
    -Questo motore richiede tutta la manutenzione di un classico motore a pistoni .
    Capite quindi che tecnicamente conviene installare 135 kg in più di batterie (con cui si possono percorre fino a 150 circa in più) che un gruppo motogeneratore..
    Certamente potrebbe essere un toccasana per chiunque soffra di ansia di ricarica, ma a che prezzo?
    auguri da Paolo

    • Evidentemente non hai mai avuto una i3/i3s.

      Il range extender non lo si usa quasi mai, e se lo si usa, li si usa insieme al motore elettrico e ben prima che la batteria sia a 0, quindi hai sempre tutti e 190 cavalli a disposizione.

      Anche se dovessi arrivare a 0, con 25KW erogati di media, non rimarrai mai a piedi, ma alla peggio viaggi a 100kmh costanti, perché è quella la potenza che serve se non devi fare dragster race.

      Purtroppo l’ignoranza regna sia tra i fossilosauri, che tra gli ambientofili teslanatici.

      E nessuno si accorge che la scelta migliore, fino a quando non ci saranno batterie a basso prezzo, basso peso, ecologiche e colonnine superfast (funzionanti!) ogni 10 km (come gli attuali distributori), la scelta migliore resterà pur sempre un REx.

      Non sarà mica un caso, se molte delle case hanno allo studio pure dei REx a batteria, che magari offrono pochi cicli di vita rispetto alla principale, ma hanno un rapporto potenza+densità/peso assolutamente irraggiungibile per la batteria principale.

      • Buongiorno James,
        Prima di tutto la ringrazio perché con i suoi commenti ha dato un’informazione secondo me fondamentale sul range extender, cioè che la sua vera utilità è essere utilizzato INSIEME al motore elettrico durante le tratte più lunghe. Praticamente tutte le recensioni, anche di siti blasonati, lo dipingono invece solo come uno strumento da utilizzare quando la batteria è a zero, per non restare per strada.
        Ipotizzando un viaggio con molta autostrada, se ho capito bene dopo un primo 25% solo elettrico (con il quale presumo si possano fare circa 50/60 km)
        attivando il range extender a velocità di 130km/h la batteria scende di circa il 10% ogni cento chilometri permettendo quindi di arrivare a tratte di 600/700km senza fermarsi. Direi che è una distanza che copre quasi tutte le necessità del classico viaggio da vacanza.
        Avrei solo una domanda…ma l’autonomia del range extender copre tutta questa tratta da 600/700km oppure una sosta veloce per la benzina va comunque fatta?
        Grazie.

        • Lorenzo :
          Il serbatoio della benzina della I3 è di 10 litri !
          Quindi ogni 60-75 minuti circa tocca fermarsi a fare il pieno.
          Ciao da Paolo

          • Pensavo che combinato all’alimentazione elettrica comportasse un’autonomia maggiore. Non dico 700km ma tipo 250km magari fosse in grado di reggerli. Evidentemente mi sbagliavo…

  7. Condivido al 100% tutta la tua dettagliata relazione !
    Anche perché la mia situazione è l’esatta tua fotocopia. Tutto positivo !
    Io fortunatamente ho acquistato l usato con full optional, cruiser control attivo e tutti i pacchetti bmw assistance inclusi.
    Nn Con 56 euro ho aggiornato le mappe al 2021, in autonomia .

    Per città impareggiabile

  8. Bellissima auto, complimenti
    Il ranger extender , come fa notare non è un grande valore aggiunto, per quanto sia utile nel momento del bisogno…
    Il peso del motore, sistema di alimentazione, raffreddamento e scarico, convertiti in un aumento di batteria, aumentano leggermente l’ autonomia e riducono di molto la complessità del veicolo.
    E difatti BMW ha seguito questa strada…
    Buona giornata a tutti

  9. Il range extender è la soluzione geniale per far decollare l’elettrico. Oggi al problema da ansia da autonomia si risponde con mega batterie che inquinano: col range extender problema risolto (e infatti anche la Mazda dal prossimo anno dovrebbe proporlo su una versione rinnovata della MX30 e il motore della Mazda sarà ancora più piccolo, un Wankel di poco più di 300cc). Nella realtà, come scrive Edilio, verrebbe utilizzato talmente poco da essere la soluzione ideale per tutti. I 5 euro di carburante annui, moltiplicati per la vita di un veicolo (11,5 anni in Italia) inquinano enormemente meno di una maxi batteria.

    Peccato che questa, che sembra la quadratura migliore possibile oggi nel campo dell’elettrico (che comunque emettono ancora troppa co2 in fase di produzione), sia malvista dai politici, motivo per cui questa auto per loro è una ibrida e non merita gli stessi incentivi di una auto con maxi batteria (ad esempio una Kona da 64 kw che inquina certamente di più).

    Edilio una curiosità: dici che col range extender hai 150 km di autonomia. E’ così perché il serbatoio della benzina è piccolo? Terminati quei 150 km, se rifai subito rifornimento di carburante, non puoi guadagnare ulteriori 150 km di autonomia?

    • Io con la mia i3s 94ah percorro tratte autostradali anche di 700km senza ricaricare.

      Serve raramente, ma quando serve, so che posso viaggiare a pieno carico senza dovermi preoccupare delle batterie.

      A 140kmh, con il REx acceso (che può essere attivato manualmente appena scendi sotto al 75% di carica), si perde l’1% ogni 10 km.

      Durante il resto del tempo, viaggio solo e quasi esclusivamente a batteria e pur guidando come fossi su un go-kart (350wh/km) non rimango comunque mai a piedi.

      Un pieno elettrico (alla spina del box) non mi costa mai più di 4 euro e ci faccio 130km belli allegri, visto che la i3s da 0 a 100 ci mette circa 6″8.

      Auto assolutamente favolosa, sotto tutti i punti di vista.
      Ero impaziente di prendermi una Tesla M3P o una Polestar, ma ora tutta questa fretta non ce l’ho più… ^_^

  10. Un paio di domande al Sig. Edilio, i 5€ di benzina acquistati nell’arco di un anno, sono stati utilizzati perché un imprevisto l’ha costretta ad accendere il motore termico o semplicemente perché ha preferito tirare diritto senza fermarsi ad una colonnina comunque disponibile lungo il percorso che l’avrebbe portata a destinazione? La scelta di non guidare più in autostrada è stata presa a causa dell’auto oppure perché in autostrada non trova colonnine di ricarica, o per altri motivi?

    • Ogni tanto mi diverto ad andare a benzina…per ricordarmi che sgradevole che era. Non guido più in autostrada perché oltre 30 km di distanza vado in treno, che è più rilassante e mi permette di lavorare nel tragitto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome