Home Moto & Scooter Kymco presenta l’e-scooter F9, opera prima a batterie

Kymco presenta l’e-scooter F9, opera prima a batterie

12
CONDIVIDI
kymco f9

Kymco entra nell’era elettrica con un prodotto, uno scooter, che spaccherà. Si chiama F9 ed è un concentrato di soluzioni inedite e rivoluzionarie. Se il prezzo, non ancora comunicato, non si scosterà troppo dalle medie del mercato, questo Kymco F9, c’è da scommetterci, aprirà un nuovo capitolo nella storia delle due ruote elettriche.

kymco F9
Allen Ko durante l’evento di ieri. All’estrema destra il Kymco F9 elettrico

Questa, del resto è l’esplicita missione che il patron del colosso taiwanese Allen Ko ha assegnato ai suoi progettisti con il motto “Win my heart” (conquista il mio cuore).

Allen Ko: “Elettrica sì, ma per eccitare”

«Mentre sono state lanciate numerose motociclette elettriche _ ha detto ieri notte presentando il nuovo e-scooter e le altre novità della gamma 2021 _, poche sono state accolte con grande entusiasmo dal mercato. La sfida sta nel fatto che la maggior parte delle motociclette elettriche non eccita. Il semplice propulsore elettrico come unica differenziazione si è dimostrato insufficiente per far avanzare in modo significativo il movimento verde. E oggi, Kymco F9 cambierà le cose».

Kymco F9 con cambio a due velocità

Kymco F9 è il primo scooter elettrico che punta ad “assicurare un’esperienza e percezione di guida  che solo le normali motociclette sarebbero in grado di offrire“. Il generoso motore da 9,4 kW è progettato per le uscite sportive su strada. Infatti accelera da 0 a 50 km/h in 3 secondi e raggiunge una velocità massima di 110 km/h. E’ omologato in categoria L3, equiparato a un motociclo 125, con obbligo di patente B. Le eccellenti prestazioni sono propiziate da una assoluta novità: il primo cambio automatico a due velocità al mondo  per scooter elettrici: migliora la guida “in ogni condizione di utilizzo” secondo Ko.

E la batteria è integrata nel telaio

Kymco F9 è alimentato da una batteria al litio da 96 V e 40 Ah, capace di garantire un’autonomia di 120 km. Sfruttando la ricarica rapida può essere caricata completamente in sole 2 ore. La batteria costituisce parte integrante del telaio, contribuendo così ad un peso light di soli 107 kg, con “un’eccezionale rigidezza”. Gli pneumatici da 14 pollici e danno elevata aderenza in curva, assicurando il divertimento di guida.
«Molte persone credono che gli scooter debbano essere utilizzati solo per la mobilità cittadina _ ha aggiunto Ko _ e pensano che i motociclisti vogliano utilizzare i loro veicoli solo come parte della loro routine quotidiana. Abbiamo invece scoperto che gli scooteristi perseguono anche esperienze diverse. Sotto la superficie giacciono missioni insoddisfatte dei motociclisti urbani per uscire occasionalmente dalla loro zona di comfort ed espandere i loro orizzonti in tutte le direzioni. Con Kymco F9 vogliamo dare loro anche questo».

——Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube ——

12 COMMENTI

  1. 4 kW di potenza massima, 200 Nm di coppia motrice, pacco batterie agli ioni di litio da 86 Ah e 4,2 kW/h, autonomia di 100 km, 130 kg di peso.
    La Vespa è surclassata in tutto e per tutto, tranne nel design.
    Quanto conta un design classico, riconoscibile, rivolto a tutti e che piace a tutti?

    • Come scritto nell’articolo, il prezzo non è ancora stato comunicato. Se non supererà i 5 mila euro questo Kymco F9, secondo noi, sarà un crack.

  2. Salve, molti sostengono che con l’elettrico il cambio non serve. Questa teoria non mi convinceva del tutto, ma ho dovuto approfondire la materia poiché, oltre alla vespa 50 special ho retrofittato una vespa 50 LX4T. La differenza è che la special ha un cambio meccanico a 3 rapporti, mentre LX a presa diretta. Entrambe assemblate con la stessa componentistica stesso motore stessa potenza. Secondo voi quale delle due va meglio? Vi faccio un’altra domanda, dato che ho elettrificato un motociclo da enduro con il mitico blocco motore Minarelli AM6, il quale ha un cambio a 6 rapporti. Secondo voi quanti rapporti dovrebbe avere il cambio per, esaltare al massimo le doti dell’elettrico?

    • Questo Kymco sicuramente avrà un enorme successo tra ragazzini.

      Il blocco cambio separato da motore, collegato alla primaria da una lunga cinghia dentata in gomma, sostenuto da due doppi bracci laterali trovo sia una soluzione complessa ed articolata.

      Molto più interessanti le Sue conversioni elettriche con cambio di velocità in blocco e la possibilità di utilizzare il monomarcia.

      Appoggio pienamente la Sua battaglia per la deregulation e l’incentivazione della trasmutazione elettrica del mito nato il 23 aprile del 1946, l’emblema dell’Italia nel mondo.

      Così dovrebbero fare tutti i Vespa Club nel mondo, perché siamo di fronte ad una trasformazione reversibile.

      Non siamo di fronte ad un marchio globale della mobilità, Vespa è il collegamento tra generazioni, diffusa ovunque.

      È diventata un fenomeno culturale in epoche diverse.

      Protagonista e tratto distintivo giovanile e non.

      Adatta a tutti perché per tutti.

      Oggi tutte le Vespa dal 1946 ad oggi dovrebbero poter essere elettrificate.

      Sono milioni le Vespe abbandonate che potrebbero risorgere e riapparire.

      L’inizio di una nuova era Vespa Electro Vintage.

  3. fantastico in tutto. lo comprerei subito. Solo la velocità di punta la trovo esagerata. Se vai a 110 in scooter lo fai solo per suicidarti

    • perchè suicidarsi? Abbiamo avuto 50ini che arrivavano a quelle velocità 😀 secondo me se si ha un buon impianto…. è perfetto.

        • Si tutto vero……. ma siamo, almeno parlo per me, una generazione che siamo cresciuti a mettere cilindri e carburatori….etc .

          Sicuramente è illegale….. sicuramente anche a 75, senza blocchi è pericolo….. .ma rimane pur sempre meno pericoloso di un monopattino a 25 km/h.

          Al netto di tutto rimane una buona velocità che ti permette di fare i sorpassi in sicurezza e non solo per correre e , in prospettiva futura di poter entrare in autostrada, qualche km/h in piu’ serve anche in questo.

    • Sì ma non è mica obbligatorio andare al massimo.
      Questo poi è equiparato ad un 125cc, non ad un 50cc.

  4. Ma, arrivati alla fine della sella, hanno smesso di pagare il designer? Dove sta la parte posteriore? Sia Kymco che BMW, con la Definition, si sono affidati allo stesso designer della Y10?

Comments are closed.