Home Monopattini e monoruota Kobra, lo scooter italiano che farà impazzire il mondo

Kobra, lo scooter italiano che farà impazzire il mondo

124
CONDIVIDI
kobra scooter
Kobra Scooter, l’e-scooter italiano che farà impazzire il mondo. Classificato nella categoria dei monopattini elettrici, è stato progettato per garantire la sicurezza di una vera e propria moto, sia in città sia nelle gite fuoriporta e sullo sterrato.
kobra scooter

Kobra Scooter al debutto si Indiegogo

Nasce a Montegranaro, nelle Marche, ma ha già stuzzicato l’interesse dei media americani, che lo definiscono l’e-scooter più innovativo sul mercato. L’hanno intercettato sulla piattaforma Indiegogo, dove gli ideatori hanno lanciato la loro creazione per una campagna di crowdfunding, appena partita. Si chiama Kobra ed è il più originale e-scooter comparso sul mercato nell’ultimo decennio. Ha infatti un telaio “motociclistico” in tralicci d’acciaio, ruote alte (quella anteriore addirittura da 20 pollici e quella posteriore da 16), una batteria potente e un motore integrato al mozzo posteriore equipaggiato con frenata rigenerativa. Insomma, un gioiello di design, sapienza ciclistica e tecnologia, interamente Made in Italy.

L’idea? Un monopattino sì, ma più sicuro

kobra scooter
kobra scooter
In un panorama superaffollato di cineserie, tutte sostanzialmente identiche, Kobra spicca per stile e caratteristiche tecniche. Viene proposto in due versioni: una Smart, più cittadina, e la Climber, più pesante e robusta, per gite anche off the road.

«Il nostro Kobra nasce dall’esigenza di affrontare la giungla cittadina in modo agile e sicuro» si legge nella presentazione sulla piattaforma di crowdfunding. «Dopo mesi di esperienze di prima mano con monopattini elettrici, su strade cittadine e collinari, ci siamo accorti che non esisteva nessun modello in grado di garantire la sopravvivenza in questa giungla». Così l’hanno progettato e realizzato loro, i ragazzi di Kobra Scooter (qui il sito), da  Montegranaro (Fermo) Italy.

Dalla Bocconi a Montegranaro, con Triride

kobra scooterSono Alberto Gastaldi, bresciano, triennale in Bocconi e laurea magistrale alla Cattolica in business innovation messa in cornice lo scorso settembre, e la sua ragazza Giulia Cocci, di un anno più giovane ma con lo stesso percorso di studi. «Vivevamo a Milano, dove usavamo quotidianamente i monopattini in sharing. Veicoli straordinari per praticità, ma molto pericolosi nel traffico caotico della città e sui fondi sconnessi del centro» esordisce Alberto.

«L’idea di realizzare un veicolo con le medesime qualità, ma più sicuro, l’abbiamo avuta un anno e mezzo fa, contando sul fatto che la famiglia della mia ragazza è in questo settore da 10 anni».  C’è eccome. Con il marchio Triride  produce carrozzine elettriche per disabili ad alte prestazioni, esportandole in tutto il mondo. «Con il loro aiuto, la loro tecnologia e le loro professionalità, unite alla nostra esperienza di utilizzatori seriali di monopattini elettrici, non è stato difficile ideare qualcosa di totalmente innovativo e realizzare i primi prototipi di Kobra Scooter».

Dallo stabilimento di Montegranaro sono già usciti 50 esemplari di Kobra e altri 50 sono in produzione. Alimenteranno i primi ordini per l’e-commerce del sito e saranno consegnati alla rete di vendita per i primi test drive. «Solo provandolo su strada, si può percepire quanto Kobra sia più stabile e sicuro di un monopattino tradizionale» aggiunge Alberto.

Due versioni, per la città e per lo sterrato

Le due versioni Smart e Climber si distinguono per gli pneumatici, stradali sul primo e tassellati sul secondo, e per la potenza del motore rispettivamente di 350 e 500 W. La frenata è garantita da due freni a disco meccanici attivati ​​elettronicamente con sistema “E-ABS”. La batteria al litio, in bella evidenza sul telaio, assicura un’autonomia sovrabbondante (100 km) alla velocità di legge di 25 km/h. Ma il potente motore utilizzato dal Climber permette di superare pendenze del 35%. Kobra Smart si ferma invece al 22%; è comunque in grado di affrontare i “muri” tipici dei borghi storici italiani. E non solo, visto che Kobra Scooter si attrezzerà per effettuare spedizioni in tutta Europa e in America. Oltreoceano, dove la normativa lo consente, il motore sarà sbloccato e la velocità massima toccherà quella di un ciclomotore. Sella a parte, del resto, Kobra è a tutti gli effetti una moto.

Spedizioni in tutto il mondo. Ecco i prezzi

Il telaio di ispirazione motociclistica è in tubi in acciaio inossidabile. E’ progettato per assorbire le sollecitazioni dei fondi stradali più sconnessi, senza perdere stabilità e assetto. Kobra è infine dotato di controllo  della velocità di crociera e connettività per il monitoraggio e lo sblocco via app.

Nella fase di lancio sulla piattaforma Indiegogo il prezzo dello Smart è di 2.170 euro, e quello del Climber di 2.480. Successivamente i due modelli saranno venduti a 2.890 e 3.310 euro.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

124 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome